Home / Attualità / Yallers Calabria alla scoperta del Parco del Pollino

Yallers Calabria alla scoperta del Parco del Pollino

yallers calabriaDomenica 30 Luglio tenetevi liberi e prendete una pausa dal mare, perché Yallers Calabria vi propone un’esperienza unica. Il team calabrese vi porterà alla riscoperta del meraviglioso territorio che circonda Cerchiara di Calabria. La Perla dell’Alto Jonio, con 2385 abitanti circa, è infatti immersa nel Parco Nazionale del Pollino. Quest’ultimo vanta vette tra le più alte del Mezzogiorno, come la Serra Dolcedorme a 2267 metri, e viste panoramiche sulle coste tirreniche e sul litorale ionico. L’epoca di origine del borgo è ancora incerta, ma si suppone risalga all’età Paleolitica o anche all’età del Ferro. Yallers, con il patrocinio del Comune di Cerchiara di Calabria e dell’Ente Parco Nazionale del Pollino, ed il supporto dell’Associazione Club Trekking Rossano, vuole dare l’occasione di riscoprire questo territorio attraverso uno Yallers Experience.

YALLERS CALABRIA E LA VALORIZZAZIONE DEI LUOGHI ATTRAVERSO LA FOTOGRAFIA

L’appuntamento è fissato per le ore 9:30 nel Parco comunale della Cessuta. Qui partiremo intorno alle ore 10:00, accompagnati da una guida esperta per salire fino a Monte Sellaro, ultima propaggine del massiccio ad est, splendida terrazza sullo Jonio. In seguito raggiungeremo il Santuario della Madonna delle Armi, un complesso architettonico incastonato nella roccia risalente al XV secolo. Oltre a godere della meravigliosa vista panoramica della pianura di Sibari e del Golfo di Taranto, sarà possibile visitare il suo interno. Intorno alle 13:00 sarà prevista una sosta per il pranzo a sacco. Tempo stimato del percorso: 3 ore. L’evento terminerà per le 16:30 nei pressi di Cerchiara di Calabria. Ma per chi volesse sarà possibile continuare il tour tra i vicoli dell’accogliente borgo. Yallers punta alla valorizzazione dei luoghi attraverso la fotografia, infatti anche per questo evento è previsto un contest fotografico.

Fonte: La Provincia di Cosenza

Commenta

commenti