Home / Breaking News / WWF Rossano parte civile nel processo su sequestro area boschiva

WWF Rossano parte civile nel processo su sequestro area boschiva

WWF rossanoIl WWF Rossano si costituirà come parte civile in giudizio nel processo sul sequestro di un’area boschiva in località Rinacchio. “Salvaguardare  il patrimonio boschivo calabrese – si legge in una nota – dal disboscamento selvaggio al furto, è una battaglia che ha da sempre visto il WWF Calabria Citra in prima fila. Quindi non possiamo che plaudire, ,  all’operazione condotta, nei giorni scorsi, dai Carabinieri Forestali di Rossano (CS). Pur nel raccapriccio provato nel leggere la notizia del sequestro probatorio e preventivo di una superficie di quasi 500 mila metri quadri. Di proprietà della Regione Calabria, nello specifico dell’Azienda Calabria Verde, in località Rinacchio.

WWF ROSSANO: DANNO FORSE IRREPARABILE ALL’ECOSISTEMA

L’accertamento, all’interno dell’area, del taglio furtivo di 3074 piante, per un valore di oltre un milione di euro, ha provocato un grave e forse irreparabile danno all’ecosistema e alla biodiversità della zona. Oltre al danno economico, derivante dalla commercializzazione abusiva del legname. Compromettendo la stabilità idrogeologica a causa della privazione della copertura del suolo. E’, infatti, tristemente noto che  lo sradicamento indiscriminato di vaste superfici forestali, costituisce una delle cause principali di frane, valanghe ed erosioni. 

Commenta

commenti