Home / Breaking News / Volley: serie C, la Lapietra schianta il Bisignano

Volley: serie C, la Lapietra schianta il Bisignano

di MARTINA FORCINITI

volleyLa serie C della Lapietra Pallavolo Rossano resta padrona del proprio destino e, conquistando la seconda vittoria consecutiva, si regala un’incredibile iniezione di fiducia e ottimismo. La prestazione dei bizantini di fronte ai propri tifosi non poteva essere migliore: vittoria per 3-1 contro Volley Bisignano e bottino pieno meritato. Un match che si prospetta equilibrato e che sin dalla prima frazione sembra seguire questo copione. Poi un guizzo vincente dei locali spacca il set e la Lapietra allunga sino al risultato di 23-21. Ma il Bisignano decide di fare la voce grossa ed è un lungo punto a punto fino al 30 pari, quando gli ospiti cambiano ritmo e scappano via, con allegata contestazione finale dei bizantini. L’ultimo punto ospite fa infatti infuocare mister Marcianò che si becca un giallo (successivamente rosso) con annesso penalty point.

Ma è proprio in questo momento di massima difficoltà che gli ermetici leoni non si scompongono e con uno sprint infarcito di rabbia e carica adrenalinica, si rimettono in carreggiata gestendo il cambio palla fino alla vittoria del set per 25-18.  Ancora più netto il predominio locale nel terzo set, che spadroneggiano contro un Bisignano in bambola che crolla inesorabilmente: 25-14.Ma i ragazzi di Amodio tentano nell’ultimo periodo di rispondere ai colpi dei padroni di casa e stanno a contatto, riuscendo a rintuzzare punto su punto gli attacchi locali. Ma sul 21 pari, ci pensa il cecchino Luigi Zangaro a mettere a segno i punti decisivi per la vittoria della Lapietra per 25-21.

VOLLEY, CROLLO VERTICALE DELLA SERIE D FEMMINILE

È invece un crollo verticale quello delle ragazze terribili della serie D femminile alla prima sconfitta stagionale. Ma possono dirsi soddisfatti i mister Zangaro e Marciano’; le cui atlete hanno comunque messo alle corde una Catona in grande spolvero, sfiorando una storica impresa. La Lapietra infatti parte meglio nei primi due parziali, esprimendo un gioco vivace e spumeggiante, capace di chiudere ogni varco alle quotatissime avversarie.

Poi, all’improvviso, il black out. Le statistiche delle bizantine progressivamente peggiorano, mentre il Catona cresce nei fondamentali e riesce a calibrare le soluzioni offensive più azzeccate. Il Rossano lotta ma paga l’inesperienza e la perdita di lucidità di fronte al maggior tasso tecnico delle avversarie. Si va al tie-break, ma ormai l’inerzia della gara pende nettamente a favore delle locali, che si aggiudicano l’incontro per 15-8. Paga dazio la Lapietra, perdendo l’imbattibilità ma senza pregiudicare nulla

Commenta

commenti