Home / Ambiente / MostriAmo il nostro paese. Visita guidata il 28 gennaio a Cropalati

MostriAmo il nostro paese. Visita guidata il 28 gennaio a Cropalati

CropalatiCropalati è un piccolo paese arroccato sulle colline dell’alto Ionio cosentino. Oggi si potrà visitare grazie ad un itinerario turistico permanente; accessibile anche alle persone con disabilità visiva.
La prima visita è prevista domenica 28 gennaio alle 10.30.

Il progetto “MostriAmo il nostro paese: esposizione dell’arte, cultura e tradizione di Cropalati” nasce dalla collaborazione tra l’associazione Arcifisa di Cosenza, il Comune di Cropalati, l’OPUS di Cropalati e Lo Specchio ed è sostenuto dal Dipartimento turismo e beni culturali, istruzione e cultura della Regione Calabria e dal Dipartimento della gioventù e del servizio civile nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri. L’obiettivo è valorizzare le bellezze storiche e naturalistiche del piccolo borgo consentendo ai non vedenti di goderne appieno grazie alle nuove tecnologie.

MOSTRIAMO IL NOSTRO PAESE, CROPALATI

La giornata del 28 sarà caratterizzata da visite guidate alle chiese, ai ruderi del castello, al museo con la possibilità di ammirare, tra le altre cose, la tela settecentesca dell’Ecce Homo nella chiesa del Rosario, il piccolo santuario di Santa Maria ad Gruttam, la panoramica del cozzo Dragonaro e del fiume Trionto. E’ prevista la degustazione di prodotti tipici locali. L’itinerario turistico è accessibile alle persone con disabilità visiva grazie alla guida con scrittura in Braille, l’utilizzo di alte tecnologie e i dispositivi multilingue.

“Tecnologia e storia, un’accoppiata atipica che permetterà al piccolo borgo di affacciarsi al mondo e presentarsi in maniera ottimale alle nuove frontiere del turismo – dichiara Adele Iannuzzi, presidente Arcifisa – una scommessa sui cui Cropalati punta con tutte le sue risorse in una prospettiva di continua evoluzione”.

La visita guidata è a cura del Centro Visita di Cropalati. Per informazioni si può scrivere all’indirizzo di posta elettronica arcifisacosenza@gmail.com o telefonare al numero 347.4859244.

Commenta

commenti