Home / Attualità / Vino e cantine storiche, Rossano protagonista

Vino e cantine storiche, Rossano protagonista

vinoLa tradizionale ricorrenza di San Martino, celebrata l’11 novembre, ha portato nuovamente alla ribalta la città di Rossano grazie alle cantine storiche del centro storico e alla degustazione di ottimo vino novello. Le telecamere regionali di Rai 3 hanno visitato e documentato come questa tradizione continui a rinnovarsi dal 1953 nella cantina di Marinelli. Gestita da Tonino e dalla moglie Donatella, in essa la cucina tipica calabrese e gli usi legati al vino continuano a rivivere nel contesto di un’atmosfera familiare. La stessa che sopravvive e anima tante taverne e cantine private nella campagna rossanese.

VINO, ALLA DEGUSTAZIONE HANNO PARTECIPATO IN TANTI

Quello dello spillo (trividdare) delle botti resta un momento molto atteso. Coincide – o almeno dovrebbe – con l’Estate di San Martino; il nome con cui viene indicato il periodo autunnale in cui, dopo i primi freddi, si verificano condizioni climatiche di bel tempo e relativo tepore. Alla degustazione del novello 2017, anche a Rossano, hanno partecipato in tanti, uomini e donne, giovani e meno giovani. Rianimando e ripopolando vie e vicoli della Città d’arte.

Commenta

commenti