Home / Attualità / Villapiana, si va incontro agli imprenditori in crisi

Villapiana, si va incontro agli imprenditori in crisi

villapianaVillapiana. Il comune in soccorso delle imprese che rischiano di fallire a causa della perdurante crisi economica. Oltre alle famiglie disagiate che non riescono a pagare il canone di affitto delle abitazioni.
Attraverso la prima iniziativa l’esecutivo in carica intende venire incontro alle aziende.

Condizionate dalla recessione economica in atto ormai da qualche anno, sono state costrette a licenziare i propri operai.  Chiudere i battenti, o a ridurre al minimo la propria attività e quindi a rischio di fallimento.
Si tratta infatti, secondo l’esecutivo guidato dal sindaco Paolo Montalti, di un prolungato stato di crisi.

Con effetto domino, si ripercuote sull’occupazione e sull’indotto complessivo, scaricando effetti negativi sulla fragile economia del paese.

VILLAPIANA: LE INIZIATIVE DELL’ESECUTIVO MONTALTI

Per venire incontro a queste imprese la Giunta Comunale ha emanato un “atto di indirizzo” al Dirigente dell’area finanziaria. Al fine di esaminare il contenzioso tributario accumulato da queste imprese nei confronti del Comune e, ove possibile per legge, di porre in essere eventuali transazioni.

Rispetto a quelle imprese che presentino effettivi casi di insolvenza tributaria al fine di agevolare la graduale ripresa dell’economia locale. Che comunque offre opportunità di lavoro ai villapianesi e nel frattempo di recuperare almeno parte del credito tributario in sospeso nei confronti del Comune.
Duplice, secondo l’esecutivo comunale il risultato che si consegue: dare ossigeno alla imprese in crisi e incamerare, come Comune, almeno parte del credito.

Perché se le imprese dichiarano fallimento, anche il Comune perde tutti i propri crediti.
Con la seconda iniziativa l’esecutivo comunale, sentita la relazione dell’assessore delegato dr.ssa Rosa Falabella, ha pubblicato un Bando. Per l’assegnazione di contributi del Fondo Nazionale per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione per l’annualità 2017.
I soggetti che versano in condizioni disagiate, e che quindi abbiano i requisiti previsti dalla normativa vigente, possono presentare domanda.

Per ottenere detto contributo ad integrazione del canone di affitto per civili abitazioni.
Il provvedimento intende andare incontro agli imprenditori tartassati da uno Stato opprimente.

(fonte: La Provincia di Cosenza)

Commenta

commenti