Home / Breaking News / Villapiana, assolto in tutti i gradi di giudizio l’ex sindaco Roberto Rizzuto

Villapiana, assolto in tutti i gradi di giudizio l’ex sindaco Roberto Rizzuto

villapianaAssolto per tre volte, in tutti e tre i gradi di giudizio, l’ex sindaco di Villapiana Roberto Rizzuto. Colpevole, secondo un Magistrato castrovillarese residente a Villapiana Lido e poco appassionato di “movida”, di avere, attraverso due ordinanze sindacali, autorizzato fino a tarda notte il disturbo della quiete pubblica. L’ultima sentenza assolutoria dell’ex sindaco Roberto Rizzuto, attualmente membro dell’Assemblea Nazionale del PD, è stata emessa in data 14 giugno 2017 dalla Corte di Cassazione. Che, pronunciandosi sul ricorso presentato dalla Procura della Repubblica presso la Corte d’Appello di Catanzaro, lo ha dichiarato “inammissibile”. Confermando le Sentenze assolutorie emesse in primo grado dal Tribunale di Castrovillari e in secondo grado dalla Corte di Appello di Catanzaro.

VILLAPIANA, RIZZUTO ACCUSATO DI ABUSO D’UFFICIO

Secondo il Magistrato castrovillarese, oggi in pensione, l’allora sindaco Rizzuto avrebbe commesso il reato di “abuso d’ufficio”. Avendo autorizzato l’esercente di un bar del Lungomare a tenere aperto il locale fino alle 3.00 ed a diffondere musica “d’ascolto” fino alle ore 24.00. Prolungandone i tempi fino alla 1.00 durante il mese di agosto. Da parte sua il Magistrato riteneva di sentirsi disturbato nella propria quiete domestica. E, secondo quanto ha scritto lo stesso Rizzuto, «ingaggiava contro di lui una guerra personale. Reo, a suo dire, di non averlo protetto a discapito dell’economia locale…». In tutti e tre i gradi di giudizio Rizzuto è stato difeso dall’avv. Alfredo Ceccherini del Foro di Castrovillari di cui l’interessato ha sottolineato le qualità umane e professionali.

Fonte: La Provincia di Cosenza

Commenta

commenti

Inline
Inline