Home / Breaking News / Villapiana, Assemblea del Pd boccia Montalti

Villapiana, Assemblea del Pd boccia Montalti

villapianaConclusa a Villapiana la campagna di tesseramento. Con 54 iscritti adulti e con 12 iscritti tra i giovani. Il PD domenica scorsa ha svolto un’assemblea congiunta con i Giovani Democratici. Nel corso della quale è stata fatta un’ampia discussione sui temi della politica nazionale. Ma l’assemblea è stata soprattutto l’occasione per affrontare i temi della politica locale. Che vede il partito all’opposizione dell’esecutivo Montalti. Nella sua relazione il segretario Domenico Filardi ha apprezzato il lavoro svolto dalla Minoranza Consiliare (Bria, Favale, Giacobini). Ribadendo pieno appoggio. E ricordando «il percorso, messo in campo in totale sintonia, di contrasto e di forte opposizione al mal governo della maggioranza Montalti. In tre anni – scrive Filardi – la Maggioranza ha sbagliato tutto. Dalle politiche sociali a quella turistica, dai temi urbanistici alla programmazione delle opere pubbliche. Dando priorità a ciò che priorità non può essere.

VILLAPIANA, MAGGIORANZA MONTALTI CONTINUA A FARE ERRORI SU ERRORI

Ha inoltre attuato scelte scellerate nella gestione della forza-lavoro attraverso la società partecipata BSV. Calpestando la dignità dei lavoratori. Dopo 15 anni di buon governo di centro-sinistra, a Villapiana si ricominciano purtroppo a perdere i famosi treni. Che, una volta passati, non possono essere più presi. Così come del resto era già successo negli anni ’80. Errori amministrativi per i quali negli anni successivi abbiamo pagato prezzi molto alti». Intervendo, il segretario dei GD Adolfo De Santis ha parlato delle fibrillazioni che stanno avvenendo a livello nazionale: E della necessità del partito di uscire da questa fase rinsaldando l’appartenenza al PD. Che «rappresenta e deve continuare a rappresentare l’unica vera forza politica di sinistra capace di amministrare il Paese. E di contrastare il centrodestra ancora fortemente frammentato ed incapace di trovare una sintesi al proprio interno».

Ribadita la piena disponibilità del gruppo dei giovani di discutere con il PD condividendo in pieno la linea dura di contrasto alle scelte amministrative della Maggioranza-Montalti «la quale – ha dichiarato il GD De Santis – non svolge il compito per cui è stata chiamata ad amministrare il paese e continua a fare errori su errori tanto che gli stessi consiglieri della Maggioranza mostrano imbarazzo nel rimanere silenti e fermi di fronte allo straripare dell’egocentrismo decisionale del sindaco».

Commenta

commenti