Home / Attualità / Usava il divano di casa per nascondere la droga: arrestato dai Carabinieri

Usava il divano di casa per nascondere la droga: arrestato dai Carabinieri

I Carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro venerdì scorso hanno tratto in arresto un ragazzo 25enne del posto per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. Nello specifico i Carabinieri della Sezione Operativa si appostavano davanti l’abitazione del ragazzo, sita nello scalo coriglianese.

Una volta localizzato lo fermavano e con lo stesso, dopo averlo reso edotto del motivo della loro presenza e delle garanzie di legge, iniziavano una dettagliata perquisizione dell’abitazione. Giunti nella camera da letto del giovane, l’insolita scoperta: all’interno del pouf collocato nella stessa si trovava un barattolo in vetro contenente diverse dosi già confezionate di marijuana, ma anche tutto l’occorrente per il taglio ed il confezionamento. Infatti i militari rinvenivano anche un coltello a scatto con la lama intrisa di hashish e delle bustine di cellophane.

Continuando le operazioni di perquisizione dalla scrivania del ragazzo usciva fuori un bilancino di precisone perfettamente funzionante, mentre dal borsello a tracollo che lo stesso usava, veniva trovato un involucro contenente circa 3 grammi di hashish. Tutto il materiale così rinvenuto veniva sottoposto a sequestro penale, mentre la sostanza stupefacente veniva sottoposta agli accertamenti qualitativi con reagenti chimici che acclaravano la positività alla marijuana e all’hashish.

Per tali motivi e d’intesa con la Procura della Repubblica di Castrovillari, coordinata dal Dott. Eugenio Facciolla, S.A. 25enne coriglianese veniva arrestato e dovrà comparire davanti le aule del Tribunale di Castrovillari per rispondere del reato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. Nella notte fra venerdì e sabato, inoltre, sono scattati diversi controlli alla circolazione stradale ed è stato eseguito un posto di blocco su Via Provinciale a Schiavonea.

Sono stati compiuti mirati servizi antidroga nella centrale piazzetta Portofino e controlli ad alcuni esercizi commerciali della zona, identificando gli avventori ed acquisendo la documentazione di rito delle attività. Diversi i ragazzi sanzionati per uso personale di sostanze stupefacenti e segnalati alla Prefettura di Cosenza. A fine serata sono stati controllati 80 veicoli e 125 persone, alcune delle quali sottoposti agli accertamenti alcolemici con precursore ed etilometro.


Commenta

commenti