Home / Breaking News / Urla e minacce al pronto soccorso di Rossano, medico accusa malore

Urla e minacce al pronto soccorso di Rossano, medico accusa malore

ospedale-rossanoE’ di qualche minuto fa la notizia che al Pronto Soccorso di Rossano un fiume di gente avrebbe fatto irruzione nelle stanze da visita. Il medico di guardia avrebbe accusato un malore, rendendosi necessario l’intervento di carabinieri e polizia di stato con il commissario e sei agenti. Una situazione paradossale, scaturita dall’ormai nota sproporzione tra il troppo afflusso di pazienti provenienti da tutto l’arco jonico e i pochi medici e paramedici in servizio sottoposti, pare, a turni lavorativi anche di 12 ore.

Commenta

commenti

4 commenti

  1. Mariapia Rivera

    Siamo come personale pochi medici non si può più lavorare in queste condizioni questa situazione è in tutta italia

  2. Teresa Sifonetti

    Beh !! Da buona calabbrese dico che mi fa schifo tutto …Visto è considerato che mia mamma sta da tre giorni nel pronto soccorso Xchè nn ci sno posti letto e nn solo malata di cuore …vergogna !!!!!

  3. Antonio Garangotti

    Ci hanno scippato tutto! Anni addietro invece di fare tutti fronte comune nella protesta,sfociata nel blocco della 106 (contro le chiusure di Trebisacce e di Cariati) a Corigliano e a Rossano si pensava al campanile e ai vantaggi economici che avrebbero portato le due chiusure,mentre noi portavamo avanti la protesta da soli. Ora che nessuno è più sicuro di niente e visto che si è smantellato un equilibrio che era necessario per tutti iniziano le proteste….troppo tardi amici del basso ionio,a breve pare che non si nascerà nemmeno a Corigliano. POVERI NOI !!!!!!!!!!

  4. Antonio Garangotti

    Ci hanno scippato tutto! Anni addietro invece di fare tutti fronte comune nella protesta,sfociata nel blocco della 106 (contro le chiusure di Trebisacce e di Cariati) a Corigliano e a Rossano si pensava al campanile e ai vantaggi economici che avrebbero portato le due chiusure,mentre noi portavamo avanti la protesta da soli. Ora che nessuno è più sicuro di niente e visto che si è smantellato un equilibrio che era necessario per tutti iniziano le proteste….troppo tardi amici del basso ionio,a breve pare che non si nascerà nemmeno a Corigliano. POVERI NOI !!!!!!!!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*