Home / Attualità / Un’altra auto in fiamme nella notte: non ci sarebbe dolo

Un’altra auto in fiamme nella notte: non ci sarebbe dolo

Teatro dell’accaduto il borgo marinaro di Schiavonea. Le fiamme si sono propagate su altre due auto e hanno lambito una palazzina. La vettura era di un professionista del luogo

Non ci sarebbe dolo nella causa scatenante dell’incendio divampato stanotte a Schiavonea. Questo, almeno, risulterebbe dai primi rilevamenti fatti dai vigili del fuoco del distaccamento di Rossano che sono intervenuti sul posto insieme ai militari della compagnia dei carabinieri di Corigliano. Questa volta il teatro dell’ennesima “notte di cristallo” a Corigliano-Rossano è stato il popolo borgo marinaio di Schiavonea.

Attorno alle 2.30 in via Lisbona, nei pressi della guardia medica, i residenti si sono accorti delle fiamme alte che provenivano dalla vettura e che a loro volta avevano avvolto completamente anche una seconda mentre una terza per fortuna ne è rimasta solo danneggiata. Provvidenziale l’arrivo dei vigili del fuoco che hanno domato le lingue di fuoco nel momento che avevano iniziato a lambire anche la palazzina antistante al luogo dell’incendio. Non prima, però, di aver tranciato un filo dell’alta tensione che ha lasciato l’isolato al buio.

Sul posto, quindi, sono giunte anche le squadre di manutenzione di Enel e Italgas per ripristinare i guasti che si erano verificati.

Intanto, proseguono le indagini affidate ai carabinieri della locale compagnia, guidata dal capitano Cesare Calascibetta. Come dicevamo, da una prima rilevazione i vigili del fuoco non hanno  non hanno riscontrato elementi si dolosità.


Commenta

commenti