Home / Attualità / Udc Cassano: «Il banco alimentare del Comune è scadente»

Udc Cassano: «Il banco alimentare del Comune è scadente»

L’Udc  di Cassano all’Ionio, nella persona di Michele Guerrieri, ricorda come ha sempre avuto un occhio di riguardo sulle tematiche sociali. Per il partito centrista, però, ci sono delle problematiche da affrontare il prima possibile.

«La funzione del banco alimentare consegnato alle famiglie per mano del Comune credo sia eticamente scadente, vista la presenza di associazioni che consegnerebbero la merce senza ulteriori costi di personale per l’ente. A tal riguardo chiediamo al Comune come mai si elargisce il contributo di 39’500 Euro all’Associazione Opere di Carità che lavora fuori provincia solo per imballare e smistare i pacchi del banco alimentare?».

Guerrieri continua: «A Cassano vi sono rami di associazioni convenzionate che potrebbero benissimo recepire la merce (gratuita grazie ai programmi europei di lotta alla povertà) dando conseguentemente ad una cooperativa possibilità di creare posti di lavoro nel settore dell’imballaggio e dello smistamento degli stessi pacchi, dando così con lo stesso contributo economico possibilità di lavoro a soggetti svantaggiati del nostro paese».


Commenta

commenti