Home / Attualità / Hanno ucciso Arvo: il lupo curato e rimesso in libertà l’8 gennaio

Hanno ucciso Arvo: il lupo curato e rimesso in libertà l’8 gennaio

Non sarebbe morto per colpi da arma da fuoco ma dopo un’aggressione di altri canidi. Lo ha trovato un cittadino di Orsomarso

Il lupo Arvo, liberato l’8 gennaio scorso dopo che era stato trovato agonizzante ai bordi della Statale 107 e poi curato, è stato ammazzato.

AGGIORNAMENTO ORE 11.20 – In un primo momento si era sospettato che il lupo fosse stato ucciso a seguito di spari da arma da fuoco. Pare, infatti, che il lupo Arvo, ritrovato ieri sera in località  Scorpari di Orsomarso da una persona del luogo, sia morto a seguito di un’aggressione da canidi. Sul posto sono intervenuti subito i carabinieri forestali insieme ai veterinari che hanno accertato, appunto, la morte per aggressione.

In occasione della sua rimessa in libertà al lupo era stato applicato un ripetitore Gps. E questo sarebbe servito a capire l’atteggiamento che avrebbe avuto il lupo una volta ritornato nel suo habitat: come, ad esempio, avrebbe ritrovato la sua vita sociale in un branco o se avrebbe tentato di accoppiarsi.

Purtroppo, però, quel segnale Gps ad un tratto si è fermato fisso in un posto e da lì il sospetto dei ricercatori che fosse accaduto l’irrimediabile. Così è stato. Sono partite le ricerche e giunti in un’area del Parco del Pollino l’esemplare è stato trovato esanime.


Commenta

commenti