Home / Attualità / Turismo termale, cresce l’ottimismo per Sibari

Turismo termale, cresce l’ottimismo per Sibari

turismo termaleProgetto di rilancio del turismo termale a Sibari. Il Sindaco di Cassano All’Ionio, Giovanni Papasso, nel corso di un recente incontro alla presenza del governatore Mario Oliverio, ha posto l’accento sull’importanza e baricentricità del complesso termale. L’unico di proprietà della Regione Calabria. Che, lavorando in sinergia, può contribuire allo sviluppo dell’intero territorio. Rivolgendosi a Oliverio, Papasso afferma: «Ho partecipato all’altra presentazione del progetto per il rilancio delle Terme. In quell’occasione, però, espressi qualche dubbio per ciò che riguardava il progetto. Poiché a mio avviso si trattava di un progetto molto impattante. Però il dubbio era, soprattutto, sul fatto che si presentava un progetto e non c’era un adeguato finanziamento. Poi c’è stata una legge sul termalismo che ha messo in rete i comuni termali. Ma anche quella legge non aveva i finanziamenti necessari.

Oggi l’idea sta passando dall’astratto al concreto. Se è vero, come è vero, che grazie a questa gestione si parla di prevenzione. E molto spesso viene aiutato anche il comune di Cassano visto che siamo un comune turistico alla ricerca di un turismo nuovo, culturale, e non potendoci aggrappare solo ai nostri beni culturali: gli scavi e il museo di Sibari, le chiese, la torre di Milone e le Grotte di Sant’Angelo. C’è un rilancio diverso che parte dal presupposto della collaborazione tra le agenzie che esistono sul territorio: Comune, Chiesa, la Scuola e le Terme. Queste agenzie sono insieme, stanno insieme e vogliono rilanciare questo territorio dal punto di vista culturale, economico, sociale perché siamo un territorio molto importante al centro della piana di Sibari ed è arrivato il momento che questo territorio possa rilanciarsi, esprimersi compiutamente e possa abbandonare, soprattutto, l’idea di una Cassano di altre pagine buie.

TURISMO TERMALE, I FINANZIAMENTI CI SONO

Questa è la vera Cassano! Ha poi continuato il Sindaco di Cassano, tornando a parlare del progetto, dicendo: “questo è il progetto complessivo, meno impattante. Viene presentato un primo lotto già finanziato. E per questo, ti ringrazio Presidente Oliverio. Perché vieni qui a darci contezza che i finanziamenti ci sono e a breve, con l’esposizione della tabella per inizio attività, si potranno espletare le burocrazie per iniziare, finalmente, i lavori. Dobbiamo metterci tutti in rete, perché in Calabria possiamo fare benessere, prevenzione e turismo termale. Grazie per questo impegno che so continuerà, anche, grazie al nuovo POR”. “Oltre il recinto delle Terme” ha detto ancora il Sindaco Papasso “c’è la Torre di Milone, antica fortezza, per la quale, come amministrazione, ci stiamo battendo affinché non deperisca.

E davanti a me, il Presidente Oliverio ha telefonato al dirigente competente esortandomi ad andare avanti con il finanziamento di 500.000 euro grazie al quale verrà recuperata la Torre, i bagni di basta, il parco che, vogliamo associare al Parco Termale per fare un tutt’uno e creare una vera e propria oasi di verde. Vogliamo un rilancio della cultura e nel progetto abbiamo previsto anche un anfiteatro. Noi insieme: Terme e Comune, centro benessere, recupero della Torre di Milone, parco e teatro getteremo le basi per grande servizio di supporto alle Terme ma soprattutto per la comunità di Cassano mettendo a disposizione un teatro di 1300 posti a tutto il territorio».

Commenta

commenti