Home / Attualità / Quale turismo per la Sibaritide? Nuova puntata negli studi de L’Eco dello Jonio

Quale turismo per la Sibaritide? Nuova puntata negli studi de L’Eco dello Jonio

Opzioni extralusso, numeri in crescita e trasporti. Stasera nella trasmissione de l’altroCorriere Tv operatori a confronto

sibaritideLe stagioni di mezzo, spesso, sono utili per tracciare naturalmente i bilanci e così l’inizio dell’autunno non poteva non tirare anche le somme sulla stagione estiva del nord-est della Calabria, la Sibaritide. Un turismo più d’elite che di massa, come racconteranno gli ospiti del giornalista del Corriere della Calabria, Luca Latella, durante la trasmissione ospitata negli studi de L’Eco dello Jonio, Gennaro Greco e Tonino Tedesco. Il primo, imprenditore, proprietario del Valtur Otium Resort e di Aldiana Resort a Villapiana ed il secondo, titolare dell’agenzia di viaggi e turismo, Aldirivienitravel, annunceranno dei numeri da capogiro, quasi irreali ma assolutamente veritieri e comprovati dalle centinaia e centinaia di migliaia di euro versate ai comuni per la tassa di soggiorno, rispetto ad un comparto, quello turistico, che sembra non decollare, ma che sembra più florido che mai.

E tutto ciò nella Piana di Sibari, che vanta da sola il 42% dei posti letto totali dell’intera regione e che negli ultimi anni sta attraendo flussi turistici provenienti dal nord Europa, dalla Germania soprattutto, ma anche dalla Svizzera, dall’Austria e dai Paesi Scandinavi.
Un target decisamente alto che predilige le strutture di lusso, a cinque stelle, rispetto al turismo “mordi e fuggi” della costa e dei lungomari della città di Corigliano Rossano, che pur attrae per le sue bellezze storico-architettoniche e naturali e che offre un binomio quasi unico: mare-montagna in 20 minuti.

SI PARLERA’ ANCHE DI CARENZE INFRASTRUTTURALI

Greco racconterà anche la storia recente di Aldiana Resort, struttura extralusso realizzata a Torre Cerchiara con un investimento di circa 50 milioni di euro, nel comune di Villapiana, interessata di striscio dal fallimento del più noto tour operator mondiale, la Thomas Cooke. Tedesco, profondo conoscitore delle dinamiche turistiche del territorio, traccerà un bilancio assolutamente unico in Calabria, con il solo nord-est che ospita 1,3 milioni di turisti l’anno.

Durante la seconda puntata della nuova stagione di “Un eco dallo Jonio” si parlerà anche di carenze infrastrutturali, del successo da molti inaspettato e delle prospettive turistiche del Frecciargento attivato a Sibari, ma anche di proposte come il collegamento veloce da e per l’aeroporto di Lamezia.
Il talk show andrà in onda questa sera alle 21.00 su L’Altro Corriere Tv (canale 211 del digitale terrestre).


Commenta

commenti