Home / Breaking News / Turismo e intese. Sì, ma tra sconosciuti

Turismo e intese. Sì, ma tra sconosciuti

di MAGRITTE

festa della birra“E tu conosci la tua terra?” Così chiosava una campagna di comunicazione turistica regionale dell’Andalucìa (Spagna). Dalle tapas (aperitivi tipici) al flamenco, dall’invito a visitare l’entroterra alla promozione unitaria di fiestas e ferias identitarie in ogni lembo di quell’avamposto euro-occidentale (come la Calabria!); dall’esaltazione del turismo religioso (su tutti il fenomeno-evento della Semana Santa) alla valorizzazione della funzione storica dell’acqua in quella terra che fu lungamente dominata dagli ottomani: il filo rosso e l’obiettivo degli andalusi resta emozionare l’ospite. Con la loro identità. Tutti i mesi dell’anno. Lontani anni luce da notti bianche o latine, feste della birra tedesca e pacchetti ricettivi senz’anima, strascico di un turismo fordista che non c’è più. E spesso, peggio del pubblico, da noi, fa addirittura il privato! Che vaneggia protocolli d’intesa. Ma tra sconosciuti. Perché senza storia non c’è marketing!

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*