Home / Attualità / Tribunale, accorpamento riuscito benissimo? Gli avvocati: “Le cose non stanno così”

Tribunale, accorpamento riuscito benissimo? Gli avvocati: “Le cose non stanno così”

Il Tribunale di Rossano

Il Tribunale di Rossano

Con riferimento all’articolo apparso sul Sole 24 ore del 11/06/2014 a firma Donatella Stasio, nel quale, a proposito del caso Rossano, si afferma che l’accorpamento al Tribunale di Castrovillari è riuscito benissimo, occorre fare alcune precisazioni. La relazione della commissione di monitoraggio parte da un dato completamente errato e fuorviante, fornito dal presidente del Tribunale di Castrovillari, il quale ha riferito che la sede dell’ufficio accorpante possiede locali addirittura sovrabbondanti rispetto alle necessità conseguenti all’accorpamento dei due uffici.

Tali affermazioni del presidente del Tribunale di Castrovillari sono non rispondenti alla realtà e sono smentite dallo stesso presidente, il quale nel programma di gestione ha evidenziato che la disponibilità dei locali è insufficiente, che le dotazioni informatiche e le altre dotazioni materiali sono insufficienti.

Delle due l’una: o è veritiera la relazione del presidente della commissione di monitoraggio o sono veritiere le affermazioni contenute nel programma di gestione, cosa quasi certa.

Siamo certi che il ministro della giustizia saprà valutare attentamente la effettiva situazione del Tribunale di Rossano e le carenze nella amministrazione della Giustizia a seguito dell’accorpamento al Tribunale di Castrovillari, prendendo atto che le cose non stanno come indicato nella relazione e che la situazione si è addirittura aggravata a seguito dell’accorpamento ed adottando il decreto correttivo che ripristini il Tribunale di Rossano.

Il Presidente
Avv. Serafino Trento

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*