Home / Breaking News / Trebisacce, il comune approva il bilancio preventivo

Trebisacce, il comune approva il bilancio preventivo

trebisacceApprovato dal consiglio comunale di Trebisacce il Bilancio Preventivo per il Triennio 2019-2021. Il documento, che ha raccolto il parere favorevole del Revisore dei Conti, approvato a maggioranza, attesta di fatto la prosecuzione del lavoro di risanamento dei conti pubblici della Città di Trebisacce, frutto di un’attività attenta e costante dell’Amministrazione Comunale, che grazie al contributo dell’Assessore al Bilancio Roberta Romanelli, ha ricevuto recentemente nuovo impulso e slancio. “L’opera di risanamento del Bilancio di un Ente come il Comune di Trebisacce non è certo facile – ha commentato l’Assessore Romanelli – ma stiamo ottenendo, giorno dopo giorno, ottimi risultati anche e soprattutto grazie al duro lavoro posto in essere dal Responsabile dell’Area Finanziaria, Leonardo Altieri, il cui contributo si è rivelato fondamentale in questo complesso processo.

Il parere favorevole espresso dal Revisori dei Conti ci gratifica, ma è solo una tappa di un percorso lungo. Essere riusciti a mantenere invariate le aliquote delle imposte comunali; aver ridotto la spesa corrente di oltre un milione di euro; e ancora essere prossimi all’adozione di nuovi strumenti per lotta all’evasione. Tutti ulteriori tasselli di un mosaico, in composizione, che raffigura uno scenario positivo; che guarda al futuro con l’ottimismo di chi è certo di lavorare per la cura dei Conti Comunali con la stessa dedizione di chi opera per la crescita di una azienda. Se si pensa che il Bilancio di Previsione è il documento in cui vengono delineati gli indirizzi programmatici dell’Amministrazione Comunale, tradotti in termini monetari, si comprende bene come la sua approvazione sia uno dei momenti più importanti della vita di un Comune. Anche quest’anno abbiamo confermato le nostre priorità: Scuola, Infrastrutture e Servizi al cittadino.

TREBISACCE, TUTTI CHIAMATI A MANTENERE E POTENZIARE I SERVIZI

Non possiamo quindi che dirci soddisfatti per l’atto di approvazione; che ben sarebbe potuta avvenire entro il 31 dicembre, data in cui la documentazione risultava predisposta e pronta. Va precisato infatti che non è stato possibile approvare il bilancio preventivo la fine dell’anno; nonostante, per la prima volta, tutti i documenti di spettanza all’amministrazione  fossero stati prontamente redatti. I  tempi burocratici relativi al cambio della titolarità del ruolo di Revisore dei Conti ci hanno però penalizzato. Di particolare rilevanza, non solo sul piano finanziario e amministrativo, ma anche sul quello sociale, è l’imminente affidamento ad una ditta esterna per la riscossione dei tributi comunali maturati e mai versati da alcuni cittadini.

Pagare tutti per pagare tutti di meno’ non è solo uno slogan, è un concetto che esprime giustizia sociale. Tutti, per quanto spetta, sono chiamati a contribuire alla crescita del nostro territorio; nonché al mantenimento e al potenziamento dei servizi che nelle imposte comunali trovano la propria fonte di finanziamento. Sotto questo profilo opereremo con risolutezza; in particolare per combattere il fenomeno dell’evasione”.

Commenta

commenti