Home / Attualità / Travel Game: alternanza scuola lavoro e viaggio d’istruzione in un’unica soluzione

Travel Game: alternanza scuola lavoro e viaggio d’istruzione in un’unica soluzione

Travel Game. Le rotte del sapere e del lavoro. Un’idea che rivoluziona il mondo del viaggio d’istruzione per le scuole. In un’unica soluzione il Travel Game, viaggi evento didattici verso importanti città d’arte europee. Come Barcellona e Atene  impegnano gli studenti anche lungo tutta la navigazione. Questo progetto propone l’alternanza scuola lavoro e viaggio d’istruzione. Nella seconda edizione del Travel game on board ha partecipato e vinto anche il Liceo Scientifico di Rossano che, per la prima volta, ha partecipato quest’anno al Progetto culturale Travel game: la cultura della lettura. Che prevedeva diversi momenti e competizioni tra studenti calabresi, tra cui l’Istituto Magistrale De Nobili di Catanzaro, il liceo classico P Galluppi di Catanzaro, il liceo di Rossano e l’IIS di Castrolibero, che si sono sfidati su domande riguardanti la propria Regione.

Liceo Rossano vincitore Travel Game

TRAVEL GAME:  SINERGIA TRA PLANET MULTIMEDIA E GRIMALDI LINES

Nella classica formula di viaggio d’istruzione i trasferimenti hanno sempre rappresentato tempi morti che danno troppo risalto all’aspetto ludico dell’esperienza più che alla valenza didattica. Ed ecco che, da qualche anno, è stata lanciata l’idea dei “Travel Game”. L’idea è nata dalla sinergia tra la società Planet Multimedia, ideatrice di famosi contest per le scuole come High School Game e la compagnia di navigazione Grimaldi Lines, che ha un protocollo d’intesa con il MIUR in tema di Alternanza Scuola Lavoro. Agli Istituti che aderiscono al “Travel Game – Work on board” e che ne fanno richiesta preventiva, può essere rilasciato, per ogni studente, un attestato di partecipazione alle attività formative in Alternanza Scuola Lavoro, come previsto dalla legge 107/2015, per un totale di 20 ore. Se invece, le scuole utilizzano la piattaforma on line di Planet Multimedia, il monte ore varia.

TRAVEL GAME: LE ATTIVITA’ PREVISTE

Le attività previste, differenziate a seconda della scuola superiore di provenienza, sono: acquisire e sperimentare fondamenti di linguaggi multimediali e nozioni di giornalismo (Licei). Approfondire la creazione della Piattaforma digitale e il Live dell’applicazione HIGH SCHOOL GAME: dalla progettazione, allo sviluppo, testing, produzione (Istituti Informatici). Familiarizzare con procedure, apparati, strumenti e dotazioni, relative la safety e security (Tutti). Conoscere le esercitazioni di emergenza (Tutti). Assistere alle illustrazioni e approfondimenti delle attività preposte del personale di camera (Istituto Alberghiero).  Assistere alla presentazione delle attività di reception (Istituto Turistico)

Acquisire nozioni su utilizzo di programmi informatici in gestione all’Hotel department (es. DMGPAX, DMSQL, Amos Business) (Istituti Turistico  e Informatico). Partecipare alla gestione delle procedure HACCP (Istituto Alberghiero). Assistere all’illustrazione di controllo dati motore elettrico, circuito di controllo ed interpretazione degli schemi elettrici, con indicazione di posizionamento degli impianti di distribuzione dell’energia elettrica di bordo (Istituto Industriale). Partecipare a un Talent Game dove ogni studente mette in campo le proprie eccellenze, mostrando ad una giuria anche lavori realizzati a scuola simulando un’attività aziendale e sfidando le scuole in gara (Tutti).

TRAVEL GAME: MOLTE LE ATTIVITA’ DIDATTICHE E TANTE LE SCUOLE CHE VI PARTECIPANO

L’evento prevede, quindi, attività didattiche durante la navigazione, una volta a terra visite guidate delle città prescelte, dei musei, mostre e palazzi di particolare interesse storico e culturale. Altro aspetto da non sottovalutare è che al “Travel Game” partecipano contemporaneamente più scuole di tutta Italia, che hanno l’obiettivo di sviluppare le capacità di socializzazione dei ragazzi, in un clima di sana competizione e forte spirito di squadra. Le attività si svolgono in spazi delimitati e questo comporta un grande vantaggio anche per i docenti, che dovendo gestire i propri studenti, potranno sempre contare sul supporto dello staff a loro disposizione. “Abbiamo vissuto un’esperienza indimenticabile nei luoghi culla della civiltà”, ha commentato la professoressa Betty del Buono, dell’ISSIS “Guido Galli” di Bergamo, al ritorno da Atene.

TRAVEL GAME: L’IMPORTANZA DELL’ALTERNANZA SCUOLA LAVORO

Tutte le attività hanno permesso ai nostri studenti di vivere i molteplici aspetti motivazionali dell’iniziativa, primo fra tutti l’elemento di socializzazione e la sana competizione”. “Con questo progetto si unisce l’utile al dilettevole – ha aggiunto la professoressa Pina Marcitelli, dell’ISIS “Pagano-Bernini” di Napoli. La sfida multimediale cui hanno partecipato i ragazzi del nostro Istituto ha permesso di monitorare le loro competenze su varie materie scolastiche ma anche di favorire lo spirito di squadra e il confronto tra allievi di diversi indirizzi”.

E sull’Alternanza Scuola Lavoro, così si è espresso il Professore Paolo Barbieri, dell’ IIS “Luigi Einaudi” di Ferrara: “I ragazzi si sono avvicinati al mondo del lavoro vivendo un’esperienza di Alternanza Scuola Lavoro appassionante; hanno scoperto nuovi mezzi di trasporto, città entusiasmanti e socializzato con studenti di tutta Italia. I veri punti di forza di questo progetto sono: rispetto per le regole, sistema innovativo didattico, divertimento”. Per ulteriori informazioni: Ufficio stampa Planet Multimedia – media@planet-multimedia.it – cell. 33365383

 

 

 

 

Commenta

commenti