Home / Attualità / Terremoto in casa Corigliano Calcio, si dimette la dirigenza

Terremoto in casa Corigliano Calcio, si dimette la dirigenza

coriglianoNon c’è pace in casa del Corigliano calcio. La stagione agonistica che sta per concludersi vedrà domani la squadra di mister Aita impegnata a Croce Valanidi. Contro la Reggiomediterranea per cercare di conquistare la salvezza. E nel mentre si attende questo ultimo ma importantissimo atto. Alla vigilia della trasferta reggina giunge una notizia che potrebbe minare la tranquillità di Granata e compagni. Infatti la società biancoazzurra nel pomeriggio di ieri ha diffuso il testo di un comunicato stampa.

Dove vengono annunciate le dimissioni in blocco di tutta la dirigenza per evidenti divergenze con il presidente Michele Guccione. “Noi dirigenti Roberto Olivieri, Enzo Rinaldi e Cataldo Russo – si legge nella nota stampa – nonostante l’impegno, il tempo e i sacrifici e non solo economici, investiti nel Corigliano calcio ci vediamo costretti ad allontanarci a malincuore dalla causa.

Per via dei contrasti di natura burocratica e esecutiva avuti con la proprietà del presidente Guccione non possiamo più adempiere agli impegni presi.

CORIGLIANO CALCIO, I DIRIGENTI: “E’ MANCATO IL DIALOGO E COOPERAZIONE”

Ciò premesso, tale risoluzione è maturata non per nostra forzata volontà. O nostre colpe ma per il mancato dialogo e cooperazione con la proprietà del club che ha intralciato il nostro lavoro sin qui svolto per il sostegno alla squadra. Dal nostro avvicinamento alla società ad oggi – prosegue la nota – abbiamo sempre cercato il bene. La sopravvivenza e lo sviluppo della realtà sportiva. Ma ciò non è stato possibile per sopravvenute controversie. Essendo con le mani legate per ottemperare agli impegni presi non possiamo più affrontare una situazione dove, nonostante ci abbiamo messo sempre la faccia, non abbiamo potuto lavorare come era nelle nostre più rosee intenzioni. E’ giusto che tali passaggi vengano compresi sia da chi non ha voluto o potuto cooperare sia dallo staff tecnico che ha sempre svolto il proprio lavoro in campo nonché dai calorosi tifosi e sportivi coriglianesi.

Se colpe dovessero esserci per mancate finalità e obbiettivi raggiunti in questa stagione, visto che c’è da giocare ancora un importante play- out domenica prossima a Reggio C., non sono da attribuire a noi ma a chi non ci ha permesso di operare nel migliore dei modi”. Rassegnano le dimissioni anche il vice presidente Mario Elmo e il direttore sportivo Angelo Siciliano.

(fonte: La Provincia di Cosenza)

Commenta

commenti