tonino tedesco – L'EcodelloJonio http://www.ecodellojonio.it Settimanale di Attualita, Politica e Cultura della Sibaritide Wed, 12 Aug 2020 18:52:52 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=4.7.18 Turismo, la lettera di Tedesco «Torneremo a viaggiare e a scoprire» http://www.ecodellojonio.it/turismo-la-lettera-tedesco-torneremo-viaggiare-scoprire/ Sun, 17 May 2020 08:28:26 +0000 http://www.ecodellojonio.it/?p=106107 Ne abbiamo superato tante di difficoltà negli ultimi 20 anni: epidemie, catastrofi naturali, terrorismo. Ma questa pandemia del covid-19 che ha bloccato il mondo, ha penalizzato in primis il nostro settore. Anche noi ci siamo fermati. Anche noi siamo rimasti a casa, ma non abbiamo mai smesso di volare con la mente, con la mente ...

Turismo, la lettera di Tedesco «Torneremo a viaggiare e a scoprire»

]]>

Tonino Tedesco

Ne abbiamo superato tante di difficoltà negli ultimi 20 anni: epidemie, catastrofi naturali, terrorismo. Ma questa pandemia del covid-19 che ha bloccato il mondo, ha penalizzato in primis il nostro settore. Anche noi ci siamo fermati. Anche noi siamo rimasti a casa, ma non abbiamo mai smesso di volare con la mente, con la mente siamo rimasti liberi, liberi di viaggiare, perché è quello che sappiamo fare meglio, perché è quello che vogliamo fare, sempre. 20 anni di lavoro e impegno continuo all’insegna della passione per quello che facciamo e quanti obbiettivi ancora da raggiungere. Torneremo più forti e più motivati che mai: il nostro unico intento è quello di farvi continuare a sognare, farvi continuare a viaggiare per condividere con voi nuovi orizzonti e nuove esperienze mozzafiato. Esploreremo e scopriremo insieme i luoghi più sperduti, pur di regalarvi sempre emozioni e sensazioni uniche, indimenticabili, affinché ogni viaggio possa arricchire sempre più la mente e l’animo. Certo: la ripresa sarà lenta e graduale, ma ce la faremo. E ripartiamo da qui, dal nostro bel paese: l’Italia. Con le sue città d’arte e le sue meravigliose spiagge, con i suoi monti e i suoi parchi, le sue tradizioni e il suo folklore. La nostra Italia: terra di poeti e artisti, di pensatori e grandi navigatori, Patria della moda e del cinema, culla della civiltà. La nostra Italia che vuole e deve resistere, sempre. Torneremo a volare, solcheremo ancora una volta gli oceani seppur con modalità diverse, come sarà per tutte le nostre abitudini. Non vogliamo dare false certezze, ma punti di riferimento ben precisi. Ricominceremo presto a viaggiare, insieme.


Antonio Tedesco

Turismo, la lettera di Tedesco «Torneremo a viaggiare e a scoprire»

]]>
Per costruire un turismo di prossimità serve l’impegno dei Comuni http://www.ecodellojonio.it/costruire-un-turismo-prossimita-serve-limpegno-dei-comuni/ Sat, 02 May 2020 08:30:04 +0000 http://www.ecodellojonio.it/?p=104730 Turismo, non facciamoci illusioni e scordiamoci di poter replicare i numeri del 2019: 3 milioni di turisti distribuiti nella costa sibarita fino a Cariati quest’anno, ovviamente, non li vedremo. La partenza del settore è rimandata alla primavera del 2021. L’unico percorso che può essere intrapreso – ma qui deve subentrare l’impegno delle amministrazioni locali prima ...

Per costruire un turismo di prossimità serve l’impegno dei Comuni

]]>

Tonino Tedesco

Turismo, non facciamoci illusioni e scordiamoci di poter replicare i numeri del 2019: 3 milioni di turisti distribuiti nella costa sibarita fino a Cariati quest’anno, ovviamente, non li vedremo. La partenza del settore è rimandata alla primavera del 2021. L’unico percorso che può essere intrapreso – ma qui deve subentrare l’impegno delle amministrazioni locali prima ancora di quelle sovracomunali – è costruire un adeguato storytelling sulle destinazioni vicine. Perché il turismo di prossimità è la chiave per non implodere. Ma bisogna attivarsi subito.

È quanto dichiara Tonino Tedesco, responsabile dell’Andirivieni Travel, storica agenzia viaggi di Corigliano-Rossano che da anni opera nel settore dei servizi al turista, condividendo le difficoltà di chi negli anni ha investito capitale e risorse, offrendo anche occupazione e che oggi si trova in seria difficoltà.

Il mondo dei viaggi – sottolinea – ha iniziato ad avvertire l’onda della crisi già dalla metà di gennaio. L’anello rappresentato dalle agenzie, come i servizi al turismo, i transfert (con 12 mezzi per l’Andirivieni che sono attualmente fermi!), l’organizzazione di escursioni nel territorio e la ristorazione si è allentato già quattro mesi fa. Oggi il futuro delle agenzie è incerto perché il post-pandemia costringe a ripensare il viaggio. Il rischio è che le agenzie di viaggio così come le abbiamo conosciute di recente, si riducano a meri sportelli di consulenza.


Con 45 km di spiaggia per il solo territorio di Corigliano-Rossano ed il numero più elevato di posti letto rispetto a tutta la Calabria della Sibaritide e dell’hinterland del basso jonio, quest’area può ambire ad essere meta dei turisti che, quest’anno, sceglieranno mete non più lontane di 500 km e da raggiungere in meno di 3-4 ore. Non è una previsione – aggiunge – ma una stima più che fondata. Bisogna organizzarsi, quindi, per attirare ed accogliere questo target che sostituirà quello del sistema a lungo e medio raggio e crocieristico. Il supporto – conclude Tedesco – deve arrivare però dai comuni, ad esempio organizzando le spiagge e promuovendo maggiori controlli.

 

Per costruire un turismo di prossimità serve l’impegno dei Comuni

]]>
«Deprecabile caccia all’untore» Parla uno dei 21 crocieristi sottoposti a tampone http://www.ecodellojonio.it/deprecabile-caccia-alluntore-parla-uno-dei-21-crocieristi-sottoposti-tampone/ Fri, 10 Apr 2020 10:52:30 +0000 http://www.ecodellojonio.it/?p=103109 A parlare è il tour operator Tonino Tedesco: «Si punta il dito e non si guarda alla luna. Il vero problema è il sistema sanitario regionale che affosserà il turismo calabrese»  «È deprecabile la caccia all’untore che è stata fatta in questi giorni contro un gruppo di persone che ha avuto solo la “colpa” di ...

«Deprecabile caccia all’untore» Parla uno dei 21 crocieristi sottoposti a tampone

]]>
A parlare è il tour operator Tonino Tedesco: «Si punta il dito e non si guarda alla luna. Il vero problema è il sistema sanitario regionale che affosserà il turismo calabrese» 

Tonino Tedesco durante l’ultima crociera a Dubai

«È deprecabile la caccia all’untore che è stata fatta in questi giorni contro un gruppo di persone che ha avuto solo la “colpa” di ritornare da un viaggio, iniziato quando ancora nessuno parlava di emergenza». Queste sono le parole di Tonino Tedesco, tour operator di Corigliano-Rossano e tra quei 21 crocieristi che lo scorso lunedì 6 aprile è stato sottoposto a tampone per verificare se avessero contratto il virus.

Racconta la sua storia Tedesco, una storia di apprensione e paura. «Siamo rientrati il 13 marzo scorso, in piena emergenza, e con spirito di coscienza e con senso civico ci siamo tutti posti in autoquarantena. Un isolamento che è durato più del previsto. Poi nel frattempo uno dei cosiddetti crocieristi ha accusato dei sintomi e per precauzione, solo per precauzione, e per fugare ogni dubbio l’Asp ha ritenuto opportuno effettuare i controlli su tutta la comitiva». Questi i fatti che, del resto, sono stati confermati anche nei giorni scorsi, in modo molto serafico, anche dal responsabile di igiene e sanità pubblica dell’azienda sanitaria, Martino Rizzo.

«Si è scatenato il putiferio – dice Tedesco – una caccia alle streghe che ci ha ferito nel profondo e che non ha rispettato per nulla la tensione umorale che aveva ognuno di noi in quei momenti di attesa dell’esito dei tamponi». Non c’è da meravigliarsi, dal momento che nelle ultime ore in città si è trovata la forza di far giare la “lista di prescrizione” dei quarantenati. Sono i buchi neri sociali che purtroppo rischiano di demolire l’equilibrio morale della nostra società. E quello raccontato da Tonino Tedesco ne è un altro esempio.

Ma la riflessione del tour operator di Corigliano-Rossano, il “re” del crocierismo ionico al quale si deve anche il primo storico sbarco di una nave da crociera in Calabria, va oltre. Il suo ragionamento è di quelli che “mirano a guardare la luna e non la punta del dito”.

«Mi meraviglia tanto il fatto – dice – di come in questi giorni sulla stampa e nel dibattitto pubblico calabrese si faccia tanto parlare – anche giusto, per carità – dell’aspetto sanitario del virus, sui contagi, sui casi, sul numero di tamponi, ma nessuno, o in pochi, parlano di quello che realmente ha restituito questa emergenza sanitaria in termini di immagine alla Calabria. Dei danni enormi che questa pandemia arrecherà al mercato del turismo (ne aveva parlato all’Eco nei giorni scorsi anche il presidente di Confindustria Cosenza, Fortunato Amarelli Emergenza Covid, fase 2 anche in Calabria: «Ripartire sì, ma con le dovute precauzioni») e soprattutto al comparto della nostra regione».

Tonino Tedesco pone un quesito: «Vi siete chiesti se un turista X nei prossimi mesi, quando vorrà prenotare una vacanza, sceglierà la Calabria come sua meta se sa che qui da noi non c’è una struttura sanitaria nemmeno per curare un raffreddore?». Si dirà, sono questioni vecchie come il cucco. Certo, non è da oggi che la nostra regione paga scelte di anni e anni di scelleratezza nella gestione del diritto alla salute. Con una differenza: «oggi questo problema, le nostre carenze – dice Tedesco – sono amplificate all’ennesima potenza. Su scala nazionale non si parla d’altro che di sistema sanitario meridionale e calabrese in particolare deficitario. È così, non c’è dubbio. Ma allo stesso tempo, tra i tanti soloni non ne vedo nemmeno uno interessato a superare questa emergenza. Tutti indignati, compresi i politici, per l’ennesima inchiesta giornalistica che ha messo in luce i nostri guai, ma nessuno fa nulla per risolvere le nostre deficienze. Quando sarebbe questo il momento di agire per restituire il maltolto a una sanità calabrese malata».


Marco Lefosse

«Deprecabile caccia all’untore» Parla uno dei 21 crocieristi sottoposti a tampone

]]>
Museo di Sibari, Tedesco (Andirivieni) denuncia: disservizi di ogni tipo http://www.ecodellojonio.it/museo-di-sibari-tedesco-disservizi/ Tue, 19 Jun 2018 09:18:31 +0000 http://www.ecodellojonio.it/?p=69510 Accorata denuncia di Tonino Tedesco, responsabilie dell’Andirivieni Travel, storica agenzia viaggi di Corigliano Rossano; che da anni opera nel settore dei servizi al turista. “Il Museo di Sibari è senza area condizionata – notifica Tedesco. Quel che è peggio è che nessuno sa dire quando e se sarà riparata. E/o se i visitatori – come è ...

Museo di Sibari, Tedesco (Andirivieni) denuncia: disservizi di ogni tipo

]]>
Museo di sibariAccorata denuncia di Tonino Tedesco, responsabilie dell’Andirivieni Travel, storica agenzia viaggi di Corigliano Rossano; che da anni opera nel settore dei servizi al turista. “Il Museo di Sibari è senza area condizionata – notifica Tedesco. Quel che è peggio è che nessuno sa dire quando e se sarà riparata. E/o se i visitatori – come è già successo – debbano rinunciare, a metà percorso, alla visita di quello che è e dovrebbe essere il principale polo culturale del territorio. Impossibile pagare il ticket di ingresso con una banconota da 50 euro, perché non si ha il resto. Ricorrere al POS? Utopia! – Grotte di S.Angelo, impraticabili, poco fruibili e senza servizi igienici. Stiamo parlando di due dei principali marcatori identitari distintivi della Sibaritide. Sui quali dovrebbe esserci attenzione massima, in termini di politiche per i turismi. Siamo invece all’anno zero.

Un’amara fotografia dell’ennesima serie di disservizi; che appaiono ancor di più paradossali se inquadrati alla luce dei 18 milioni di euro spesi per la messa in sicurezza del parco archeologico e del Museo, i cui lavori sono stati recentemente consegnati. Gli investimenti, gli sforzi e l’impegno degli imprenditori del turismo che lavorano in e per questo territorio – aggiunge – vengono mortificati e vanificati da una gestione fallimentare. Che, a tutti i livelli, non solo non premia e valorizza il sito culturale, ma che anzi lo penalizza, mettendo in seria difficoltà gli operatori.


MUSEO DI SIBARI, NON ESISTE UNA DIDASCALIA TRADOTTA IN LINGUA INGLESE

Come si fa a spiegare ad un visitatore – continua Tedesco – il motivo per il quale non esiste una, e dicasi una, didascalia tradotta in lingua inglese di questo o quel reperto conservato all’interno del Museo? O, ancora, perché se con l’autobus si procede da sud verso nord bisogna compiere ulteriori 12-13 chilometri in più per poter fare inversione ed accedere finalmente al Parco? Oltretutto il Parco non è indicato da nessuna segnaletica stradale; è mal mantenutosporco e con l’erbaccia alta. Stringerci nelle spalle ed accordare che mancano le basi elementari per fare turismo, ci sembra il minimo che si possa fare. Vogliamo continuare a promuovere questo territorio – conclude – ma vogliamo anche essere messi nella condizione di poter fare turismo. La situazione attuale è a dir poco vergognosa!

Museo di Sibari, Tedesco (Andirivieni) denuncia: disservizi di ogni tipo

]]>
Costa Crociere a Corigliano, 1100 turisti sbarcano al Porto http://www.ecodellojonio.it/costa-crociere-a-corigliano-1100-turisti-sbarcano-al-porto/ http://www.ecodellojonio.it/costa-crociere-a-corigliano-1100-turisti-sbarcano-al-porto/#comments Thu, 16 Apr 2015 06:15:31 +0000 http://www.ecodellojonio.it/?p=10583 ORE 08:05 – È arrivata al Porto di Corigliano la nave da crociera della compagnia Costa, dalla quale stanno sbarcando gradualmente 1100 turisti. “È una delle navi più grandi mai attraccate in Calabria – dichiara Tonino Tedesco dell’agenzia Andirivieni Travel, organizzatrice dell’evento -. Trasporta una clientela di crocieristi che ricercano posti inusuali, particolari, nuovi. La ...

Costa Crociere a Corigliano, 1100 turisti sbarcano al Porto

]]>

ORE 08:05 – È arrivata al Porto di Corigliano la nave da crociera della compagnia Costa, dalla quale stanno sbarcando gradualmente 1100 turisti. “È una delle navi più grandi mai attraccate in Calabria – dichiara Tonino Tedesco dell’agenzia Andirivieni Travel, organizzatrice dell’evento -. Trasporta una clientela di crocieristi che ricercano posti inusuali, particolari, nuovi. La scelta di Corigliano fra gli approdi è un fattore di grande prestigio. È una crociera slow, lenta. E i turisti rimarranno a Corigliano dalle 8 alle 14″.


© Copyright L’ECO DELLO JONIO

Costa Crociere a Corigliano, 1100 turisti sbarcano al Porto

]]>
http://www.ecodellojonio.it/costa-crociere-a-corigliano-1100-turisti-sbarcano-al-porto/feed/ 1
Turismo e sbarchi: nessun problema per gli attracchi di Costa Crociere http://www.ecodellojonio.it/turismo-e-sbarchi-nessun-problema-per-gli-attracchi-di-costa-crociere/ http://www.ecodellojonio.it/turismo-e-sbarchi-nessun-problema-per-gli-attracchi-di-costa-crociere/#respond Sun, 25 Jan 2015 15:41:25 +0000 http://www.ecodellojonio.it/?p=8126 L’immagine di quei mille migranti che hanno raggiunto il porto coriglianese nella pancia di barconi in fuga, non influirà minimamente sugli imminenti attracchi di Costa Crociere. A risentirne, piuttosto, potrebbe essere il generale appeal di Corigliano e del territorio, soprattutto nel periodo estivo. Insomma, a pagarne il prezzo potrebbe essere quel che alla Sibaritide, terra ...

Turismo e sbarchi: nessun problema per gli attracchi di Costa Crociere

]]>
Il porto di Corigliano

Il porto di Corigliano

L’immagine di quei mille migranti che hanno raggiunto il porto coriglianese nella pancia di barconi in fuga, non influirà minimamente sugli imminenti attracchi di Costa Crociere.

A risentirne, piuttosto, potrebbe essere il generale appeal di Corigliano e del territorio, soprattutto nel periodo estivo. Insomma, a pagarne il prezzo potrebbe essere quel che alla Sibaritide, terra e via del mare, resta del già moribondo turismo balneare.

È, questa, almeno l’opinione di Tonino Tedesco, responsabile regionale dei gruppi di Costa Crociere.

Se Costa escludesse il Porto di Corigliano dai suoi attracchi certamente non lo farebbe per i migranti ma, piuttosto, perché non siamo pronti a fare crocierismo. Dal 2007, anno in cui le navi di Costa hanno gettato l’ancora a Corigliano per la prima volta, ad oggi non è stato speso un euro per migliorare le infrastrutture ed adeguare il porto.

C’è da aspettarsi, invece, che a risentirne maggiormente possa essere il turismo a basso costo e fai-da-te, proprio quello che negli ultimi anni sta crescendo esponenzialmente.

E, d’altro canto, c’è da aspettarsi che la famiglia italiana media, martellata da notizie che mostrano la Calabria jonica in continua emergenza sbarchi, scelga di andare a fare le proprie vacanze in Puglia. I turisti non ci sceglieranno anche per i problemi legati alla salute, alla sicurezza e all’igiene, compromessa dall’emergenza rifiuti. Come se non bastassero le mille altre criticità che ci affliggono.

Però, chissà, il comune unico Corigliano-Rossano potrebbe essere il vero inizio di una terapia per i tanti mali dell’area sibarita. E, in fondo, i nostri beni culturali messi in rete potrebbero solo guadagnarci. E se dare un’identità forte al territorio significa dire basta ai vari “Rossano città di…” e “Corigliano citta di…”, allora largo alla Sibaritide.

Tutti gli imprenditori del luogo in sinergia con i comuni di Rossano, Corigliano e Cassano, dovrebbero puntare innanzi tutto sulla valorizzazione della nostra storia e della nostra cultura, metterle in rete insieme alle tante eccellenze della zona e proporle al turista, magari con escursioni e degustazioni dei nostri sapori.


Dopotutto, è cosi che si emozionano i turisti: dando loro la possibilità di vedere con gli occhi e sentire sotto la lingua.

Fare la fusione  potrebbe essere proprio il modo giusto per iniziare a presentarci al mondo come un territorio unico. Ma si può partire adesso, con i fatti. E in vista dei prossimi attracchi di Costa, si potrebbe preparare da subito un depliant, piuttosto che una guida o un video, che esibisca la nostra identità. Gli individualismi non portano da nessuna parte.


m. f.
s. t.

Turismo e sbarchi: nessun problema per gli attracchi di Costa Crociere

]]>
http://www.ecodellojonio.it/turismo-e-sbarchi-nessun-problema-per-gli-attracchi-di-costa-crociere/feed/ 0
Rossano: turismi, Amarelli attrattore per Costaclub http://www.ecodellojonio.it/rossano-turismi-amarelli-attrattore-per-costaclub/ http://www.ecodellojonio.it/rossano-turismi-amarelli-attrattore-per-costaclub/#respond Sun, 19 Oct 2014 11:18:14 +0000 http://www.ecodellojonio.it/?p=5753 Porti più piccoli, soste più lunghe, “chicche” sconosciute, degustazioni da intenditori, scoperte sorprendenti, escursioni per pochi intimi punti di vista originali e fuori dal comune. In questa crociera che vi porta dove l’Adriatico, lo Ionio e l’Egeo si fanno di un blu che più blu non si può, la filosofia alla base di Costa neoCollection ...

Rossano: turismi, Amarelli attrattore per Costaclub

]]>
ImmaginePorti più piccoli, soste più lunghe, “chicche” sconosciute, degustazioni da intenditori, scoperte sorprendenti, escursioni per pochi intimi punti di vista originali e fuori dal comune. In questa crociera che vi porta dove l’Adriatico, lo Ionio e l’Egeo si fanno di un blu che più blu non si può, la filosofia alla base di Costa neoCollection viene celebrata al suo massimo. Ed a pochi chilometri dal Porto di Corigliano Calabro, c’è un posto che potreste prendere a suo simbolo. È IL MUSEO DELLA LIQUIRIZIA “GIORGIO AMARELLI” DI ROSSANO, premiato con il GUGGHENEIM per la sua originalità, dove troverete anche uno shop dedicato alla squisitezze della liquirizia in tutte le sue varietà. Una Calabria che vi regala anche altre splendide escursioni: l’antica SIBARI, il Parco Nazionale della SILA, il CASTELLO DUCALE nel centro storico di Corigliano.

Non potrebbe essere più eloquente ed attraente il magazine “LA RIVISTA DEL COSTA CLUB”, numero 23 di Settembre 2014, nel proporre ai potenziali milioni di crocieristi in tutt’Europal’offerta turistico-culturale della Sibaritide, attraverso uno dei suoi marcatori identitari più forti: la liquirizia, la Fabbrica, il Museo storico.

L’iniziativa è stata promossa dall’Agenzia di Viaggio ANDIRIVIENI Travel di Rossano. La speciale guida è riservata ai crocieristi di esperienza, quelli cioè che hanno già alle spalle dalle 2 alle 3 crociere, un target dunque più selezionato e qualificato. Ne vengono stampate e distribuite, 2 volte all’anno (in autunno ed in primavera), milioni di copie in tutt’Europa.


Si tratta – dichiara Tonino TEDESCO, responsabile del settore turistico per gli approdi di Costa in Calabria – di uno strumento di comunicazione turistica straordinario e di grande efficacia. Con la nostra agenzia (ANDIRIVIENI Travel) stiamo gestendo in questo momento attracchi in tutta la regione. Nei prossimi mesi arriveremo a 36 attracchi gestiti! Un grande lavoro, una grande opportunità – continua – nella quale purtroppo si crede ed investe ancora molto poco, nonostante se ne parli tanto. Eppure i numeri ci sono, sono già importanti e potrebbero essere moltiplicati attraverso maggiori sinergie a tutti i livelli. Quella che manca ancora è soprattutto la capacità di accoglienza locale. Un dato resta eloquente e paradossale più di altri: gli esercizi commerciali continuano a restare chiusi nelle visite guidate dei crocieristi. La presenza così importante di AMARELLI nella guida e nell’offerta COSTA per questo attracco – conclude TEDESCO – oltre ad essere la conferma dell’impegno di realtà imprenditoriali d’eccellenza che fanno la differenza e capaci di cogliere appieno le opportunità del turismo crocieristico nel nostro territorio, rappresenta anche, per il nostro lavoro e soprattutto nel feedback positivo con i nostri ospiti, uno di quei valori aggiunti trainanti, da emulare e dei quali poter andare tutti fieri.

Rossano: turismi, Amarelli attrattore per Costaclub

]]>
http://www.ecodellojonio.it/rossano-turismi-amarelli-attrattore-per-costaclub/feed/ 0