impianti sportivi – L'EcodelloJonio http://www.ecodellojonio.it Settimanale di Attualita, Politica e Cultura della Sibaritide Wed, 30 Sep 2020 10:57:22 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=4.7.18 Regione Calabria: impianti sportivi, a breve saranno pubblicati tre nuovi bandi http://www.ecodellojonio.it/regione-calabria-impianti-sportivi-a-breve-saranno-pubblicati-tre-nuovi-bandi/ Thu, 11 Jul 2019 17:30:55 +0000 http://www.ecodellojonio.it/?p=87758 Regione Calabria. Sono in procinto di essere pubblicati i nuovi bandi per i contributi destinati all’impiantistica sportiva. Dopo la conclusione dell’avviso dello scorso anno, che non ha esaurito la dotazione disponibile, la Regione ha avviato un percorso di ascolto dei potenziali beneficiari, Enti Locali e soggetti privati, per raccogliere suggerimenti migliorativi. Il risultato sono i ...

Regione Calabria: impianti sportivi, a breve saranno pubblicati tre nuovi bandi

]]>
regioneRegione Calabria. Sono in procinto di essere pubblicati i nuovi bandi per i contributi destinati all’impiantistica sportiva. Dopo la conclusione dell’avviso dello scorso anno, che non ha esaurito la dotazione disponibile, la Regione ha avviato un percorso di ascolto dei potenziali beneficiari, Enti Locali e soggetti privati, per raccogliere suggerimenti migliorativi. Il risultato sono i bandi in corso di completamento, che presentano diverse, significative novità finalizzate a facilitare la partecipazione senza ridurre, anzi migliorando, la qualità dei progetti. Intanto non uno, ma tre avvisi, in modo da evitare un testo complesso da leggere e interpretare. Gli avvisi saranno destinati rispettivamente a Enti Pubblici per interventi che includono lavori e acquisto attrezzature il primo, a soggetti privati ancora per lavori e attrezzature il secondo e a soggetti privati esclusivamente per acquisto attrezzature il terzo.

Sono previste tre linee di intervento per gli enti pubblici, con soglie del valore del progetto rispettivamente fino a 70.000 euro, fino a 200.000 e oltre 200.000 con finanziamento regionale in conto capitale del 60% per la prima linea, del 50% per la seconda e del 40% per la terza. Sono previste invece due linee di intervento per i privati, nel caso di lavori e acquisto attrezzature, con soglie del valore del progetto rispettivamente fino a 70.000 euro e fino a 200.000 e con finanziamento regionale in conto capitale del 60% per la prima linea e del 50% per la seconda. Infine una sola linea per i soggetti privati nel caso di acquisto attrezzature, con soglia del valore del progetto di 70.000 euro e con finanziamento regionale in conto capitale del 60%. I beneficiari potranno richiedere la concessione di un mutuo per la restante parte del costo dell’intervento all’Istituto per il Credito Sportivo e la Regione fornirà un contributo che azzeri gli interessi.

La documentazione necessaria sarà presentata dai soggetti attuatori in due fasi. Alla scadenza della domanda sarà presentata un’istanza snella, che includerà quasi esclusivamente autocertificazioni. Successivamente, all’approvazione della graduatoria provvisoria, dopo un congruo periodo, sarà chiesto agli ammessi di presentare la documentazione che attesti quanto dichiarato. Una notevole semplificazione per i richiedenti, che avranno più tempo per predisporre i documenti e potranno richiedere le necessarie garanzie finanziarie da vincitori di un bando.


Anche i criteri di valutazione saranno rimodulati in modo da rendere più semplice il raggiungimento della soglia minima. Con queste modalità sarà più facile per i soggetti che hanno presentato domanda alla precedente edizione e sono risultati non ammessi, sottoporre una domanda ammissibile. In generale, chiunque sia interessato a questo tipo di benefici, troverà le modalità di partecipazione estremamente semplificate. Si ritiene che questa nuova versione dei bandi incontrerà l’interesse di un grande numero di soggetti e che la dotazione disponibile sarà questa volta esaurita, consentendo un rinnovamento dell’impiantistica sportiva in Calabria come non si avveniva da decenni

Regione Calabria: impianti sportivi, a breve saranno pubblicati tre nuovi bandi

]]>
Impianti sportivi, Stasi distratto http://www.ecodellojonio.it/impianti-sportivi-stasi-distratto/ Wed, 04 Jan 2017 18:30:05 +0000 http://www.ecodellojonio.it/?p=39732 Se è vero che Rossano ha ereditato diverse emergenze, che l’Amministrazione Comunale sta cercando di affrontare una ad una, sicuramente può però dirsi che un pericolo ancor più grave è stato almeno scampato: quello cioè di ritrovarsi Flavio STASI alla guida della Città, come o peggio di quanto accaduto purtroppo in altre importanti realtà metropolitane ...

Impianti sportivi, Stasi distratto

]]>
stasi

Stefano Mascaro, Sindaco di Rossano

Se è vero che Rossano ha ereditato diverse emergenze, che l’Amministrazione Comunale sta cercando di affrontare una ad una, sicuramente può però dirsi che un pericolo ancor più grave è stato almeno scampato: quello cioè di ritrovarsi Flavio STASI alla guida della Città, come o peggio di quanto accaduto purtroppo in altre importanti realtà metropolitane italiane. Perché la capacità e l’attitudine al governo si dimostrano anche dall’opposizione.
È quanto dichiara il Sindaco Stefano MASCARO definendo ancora una volta approssimative e populiste le cicliche dichiarazioni del consigliere comunale STASI riferite questa volta al progetto dell’Esecutivo di riqualificazione (3) e di realizzazione ex novo (2) di cinque impianti sportivi destinati a colmare un evidente gap infrastrutturale ed a tradursi in nuove opportunità, servizi ed occasioni sociali per tanti giovani soprattutto nelle contrade; oltre che creare occasioni di sviluppo ed occupazione – così come esplicitamente espresso nell’Accordo ANCI/Istituto per il Credito Sportivo, da cui scaturisce la linea di finanziamento attivata.
Probabilmente – aggiunge il Primo CittadinoSTASI era distratto (o finge di esserlo) anche all’ultimo consiglio comunale nel quale sono state fornite dal sottoscritto e dagli assessori tutte le spiegazioni richieste nel merito anche economico dell’iniziativa.


FLAVIO STASI DISTRATTO NELL’ULTIMO CONSIGLIO

Anzi tutto e contrariamente a quanto egli vorrebbe demagogicamente lasciar intendere, non vi è – va avanti il Sindaco – alcuna concorrenza di nessun tipo tra, da una parte, le diverse priorità sulle quali restano alti sia l’attenzione che l’impegno della Giunta ad intercettare fondi extra bilancio e, dall’altra, la ricerca dell’unico canale disponibile, ovvero l’Istituto per il Credito Sportivo per l’ottenimento agevolato di risorse destinate solo ed esclusivamente alle infrastrutture sportive.
Siamo ormai abituati – continua – alle piroette di STASI, spesso intrise di contraddizioni, quasi sempre frutto di voluta superficialità finalizzata a disinformare o a creare inutili polemiche e polveroni mediatici.
Adesso ce l’ha con gli impianti sportivi! Anzi. Prima dichiara di giudicare positivamente l’interesse dell’Amministrazione per lo sport e, quindi, la realizzazione di nuovi impianti. Allo stesso tempo si dice contrario ai mutui necessari per realizzarli, guardandosi bene però dal suggerire, nel suo perfetto stile populista, eventuali strumenti e vie alternative per arrivare allo stesso risultato. Nulla!
Sembra quasi che gli dispiaccia ogni volta che un problema viene affrontato e risolto.
Gli interventi previsti dall’Amministrazione Comunale e finanziati con la richiesta e l’ottenimento di cinque mutui a tasso zero per 15 anni, nell’ambito del progetto nazionale SPORT MISSIONE COMUNE, garantiranno impianti sportivi fruibili dalla comunità, soprattutto dai giovani; conserveranno e valorizzeranno il patrimonio esistente (che è quel che interessa la Corte dei Conti);diminuiranno tutti i rischi relativi alla sicurezza, come nel caso degli esistenti impianti inidonei e pericolosi; ridurranno tutti gli attuali costi di manutenzione; e non ultimo, produrranno unrisparmio che,  unitamente all’introito che deriverà dall’affidamento in gestione, coprirà parte della rata annuale complessiva per i cinque mutui contratti.

Impianti sportivi, Stasi distratto

]]>
Rossano, un progetto per la riqualificazione degli impianti sportivi http://www.ecodellojonio.it/rossano-un-progetto-per-la-riqualificazione-degli-impianti-sportivi/ http://www.ecodellojonio.it/rossano-un-progetto-per-la-riqualificazione-degli-impianti-sportivi/#respond Wed, 24 Feb 2016 16:00:37 +0000 http://www.ecodellojonio.it/?p=19435 di REDAZIONE Fondo Coni, il Commissario prefettizio Aldo Lombardo approva una delibera di Giunta per proporre la realizzazione di alcune opere strategiche per il rilancio delle attività sportive in Città. Si tratta di un progetto che prevede ben quattro interventi per un importo totale di oltre 4 Milioni di euro. Dalla realizzazione di una nuova ...

Rossano, un progetto per la riqualificazione degli impianti sportivi

]]>
di REDAZIONE

stadio-rizzoFondo Coni, il Commissario prefettizio Aldo Lombardo approva una delibera di Giunta per proporre la realizzazione di alcune opere strategiche per il rilancio delle attività sportive in Città. Si tratta di un progetto che prevede ben quattro interventi per un importo totale di oltre 4 Milioni di euro. Dalla realizzazione di una nuova piscina comunale per finire al restyling dello stadio “Stefano Rizzo”.
Attraverso il Provvedimento amministrativo (N. 18 del 23 Gennaio 2016), proposto dal dirigente del settore Lavori pubblici, Vincenzo Di Salvo e approvato dal Commissario, sarà presentato al Coni un piano di interventi per la realizzazione, rigenerazione e completamento di impianti sportivi da poter inserire nel programma di interventi pluriennali, previsti dalla Legge 185/2015.
Lo scorso lunedì 15 febbraio l’ufficio tecnico comunale ha inoltrato al Comitato olimpico nazionale italiano ben quattro proposte di interventi da poter attuare sul territorio comunale: la realizzazione di una piscina coperta con annessi servizi per un importo progettuale chiesto a finanziamento di 2 Milioni di Euro; la rigenerazione dell’impianto sportivo di contrada Amica per un importo di 500mila Euro; la rigenerazione dello stadio comunale “Stefano Rizzo” con un finanziamento di 750mila Euro; la rigenerazione delle strutture sportive polifunzionali di quartiere per un totale di 1 Milione di Euro.
La Legge 185/2015, al fine di potenziare l’attività sportiva agonistica nazionale e lo sviluppo della cultura dello sport in aree svantaggiate e zone periferiche urbane, prevede l’istituzione, sullo stato di previsione del Ministero dell’Economia e delle Finanze, del fondo denominato “Sport e Periferie”. Le risorse di questo speciale capitolo sono gestite direttamente dal Coni che recepisce le proposte provenienti dalle singole realtà territoriale e stabilisce l’opportunità e l’entità degli interventi.

Rossano, un progetto per la riqualificazione degli impianti sportivi

]]>
http://www.ecodellojonio.it/rossano-un-progetto-per-la-riqualificazione-degli-impianti-sportivi/feed/ 0