Home / Attualità / Strada Longobucco-mare, lavori fermi al palo

Strada Longobucco-mare, lavori fermi al palo

I lavori per il completamento della strada a scorrimento veloce Longobucco-mare sono fermi al palo. Eppure lo scorso 4 luglio si era tenuto un incontro in Regione in cui si annunciava che entro fine luglio si sarebbero allestiti i cantieri per il completamento del tratto che va dal ponte del Manco fino al ponte di Caloveto. Ad oggi i lavori non sono ancora partiti. Eppure si tratta di una strada di grande importanza strategica. Già con l’apertura del tratto che val Manco (frazione di Longobucco) fino al paese, i tempi si sono abbattuti. Da Mirto fino a Longobucco si impiegano non più di 25 minuti. Con il tratto Manco-ponte di Caloveto si accorcerebbero ancora di più. Il Presidente della Regione Mario Oliverio ha sempre assicurato massimo impegno per il completamento della strada.

L’ANNUNCIO, POI IL SILENZIO SUL FUTURO DELL’ARTERIA STRADALE

A quella riunione hanno presenziato il Sindaco Giovanni Pirillo, Luigi Zinno dirigente di Settore della Regione Calabria, Domenico Bevacqua consigliere regionale, Roberto Musmanno, assessore regionale dei Lavori Pubblici, gli assessori comunali Andrea Murrone ed Isabella Ibno Errida , il capogruppo consiliare Mario Lapietra e i rappresentati sindacali AntonioBaratta (CGIL), Francesco Garritano e Francesco Ventarola (FILCA-CISL). La ditta appaltatrice dei lavori aveva comunicato che sarebbero state impiegate maestranze locali per favorire l’occupazione locale.

Commenta

commenti