Home / Breaking News / Stasi: 3 febbraio assemblea pubblica su sanità

Stasi: 3 febbraio assemblea pubblica su sanità

stasiA due mesi dalla convocazione della prima assemblea pubblica sulla sanità, si è deciso di dar seguito alla mobilitazione dal basso. Soprattutto alla luce degli ormai noti risvolti di quanto accaduto in occasione del mancato consiglio comunale monotematico il 13 dicembre scorso.
“Sappiamo tutti come è andata a finire – si legge in una nota stampa di Flavio Stasi -. Il Governatore Oliverio non si è presentato ed il Consiglio è stato rimandato. Alla richiesta di assise monotematica con la presenza del Presidente della Regione da parte delle opposizioni, si è unita quella di parte della maggioranza. Eppure ancora non siamo riusciti a discutere di ospedali e salute nella massima istituzione democratica della città.

STASI: UN’EMERGENZA CHE E’ NORMALITA’

Nel frattempo però i problemi restano, anzi, si aggravano. Le condizioni dello Spoke Rossano-Corigliano sono drammatiche. Con posti letto insufficienti. Personale medico e paramedico insufficiente. Reparti in lento e silente smantellamento. Pronto soccorso da film horror. Una condizione generale di risposta sanitaria, sulla fascia ionica cosentina, palesemente incivile. Uno scenario che sembra da guerra. Un’emergenza che non è emergenza ma è normalità. Per questo abbiamo convocato una seconda assemblea per Venerdì 3 Febbraio, alle ore 18 nella sala della ex delegazione comunale dello scalo.

STASI: SI CHIEDONO RISPOSTE CONCRETE

Una mobilitazione non contro qualcuno o qualcosa. Non lo era neanche la manifestazione di Piazza SS. Anargiri. Una mobilitazione, piuttosto, che ha l’obiettivo semplicemente di ottenere delle risposte concrete da parte degli organi competenti. Cioè dell’Ufficio del Commissario ad Acta e della Regione Calabria. Risposte concrete  significa interventi sugli ospedali esistenti subito. Aumentare il personale in servizio. Riorganizzare gli spazi dei reparti. Acquistare e mettere in funzione attrezzature necessarie come la Risonanza Magnetica. Riorganizzare la struttura amministrativa dell’azienda sanitaria e cosi via

Commenti
Inline
Inline