Home / Attualità / Rossano: Sprar , obiettivo:«promuovere la vera accoglienza»

Rossano: Sprar , obiettivo:«promuovere la vera accoglienza»

sprar«L’obiettivo del progetto SPRAR , è quello di fornire attraverso le prestazioni, un’accoglienza vera, che tenga conto delle reali esigenze dei soggetti ospitati, all’integrazione e non alla ghettizzazione o all’emarginazione. Senza subire decisioni dall’alto, ma programmando, tutti insieme, il da farsi».
L’assessore alle politiche sociali Angela Stella conferma la linea dell’amministrazione comunale. Si è costituito il gruppo operativo. Ne faranno parte il Comune, il mondo dell’associazionismo e la Caritas. Avviato un rimo confronto. Seguiranno altri incontri, entro la fine del mese, allargati anche a tutti i consiglieri comunali di maggioranza e minoranza, per arrivare, entro il prossimo Marzo 2017, all’adesione del Comune alla direttiva del Ministero dell’Interno.

SPRAR , IL COMUNE

Secondo questa direttiva il Comune che manifesti la volontà di inserirsi nella rete SPRAR viene salvaguardato, quindi non può esserci altra forma diversa di accoglienza rispetto a quella offerta dal Comune. Il gruppo ha avuto modo già di avviare il confronto su alcuni temi. Dalla tipologia dei destinatari dei servizi di accoglienza integrata, al numero di posti da prevedere, dal costo giornaliero a persona, al contributo dell’ente locale, passando dalla tipologia della struttura di accoglienza. All’incontro hanno partecipato anche il Sindaco Stefano Mascaro, il responsabile dell’ufficio servizi sociali Paolo Fontanella, Fabrizio Grillo dell’ufficio servizi sociali e Debora La Rocca, referente regionale CIDIS Onlus.

Quest’ultima, in particolare, ha illustrato tutti i passaggi strumentali all’attivazione del progetto.

FONTE:LA PROVINCIA 

Commenti