Home / Attualità / Spaccio di Droga, ancora un altro arresto a Corigliano-Rossano

Spaccio di Droga, ancora un altro arresto a Corigliano-Rossano

Gli agenti della polizia di Stato di Corigliano-Rossano questa volta hanno fermato un 39enne: aveva in camera cocaina e marijuana

Continua senza sosta l’attività di prevenzione e repressione dei reati in materia di sostanze stupefacenti, da parte della Squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato di Polizia di Stato di Corigliano-Rossano. Nella serata di ieri è stato tratto in arresto P.C. di anni 39, già noto alle Forze di Polizia per reati specifici, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti,

Nello specifico l’arresto traeva origine da strani movimenti posti in essere dal predetto che, sottoposto a perquisizione personale, veniva trovato in possesso di varie banconote per un totale di quasi 500 Euro.

L’agitazione e l’inquietudine del medesimo, confermavano i sospetti degli operatori di Polizia che estendevano la perquisizione anche alla sua abitazione. Nel corso della stessa, all’interno della camera da letto venivano trovati due bilancini di precisione, su uno dei quali vi era ancora della polvere bianca, risultata poi essere sostanza stupefacente del tipo cocaina. Vicino ai due bilancini vi era altra cocaina contenuta in una bustina in cellophan per un totale di grammi 6,1 e sostanza da taglio per grammi 5,8. Sullo stesso tavolo venivano, inoltre, rinvenute altre  due buste in cellophan contenenti sostanza stupefacente del tipo marijuana per un totale di grammi 174,00 ed un’altra, contenente semi della stessa sostanza  per un totale di grammi 12,45. Venivano altresì, ritrovate nr.7 confezioni elettrosaldate, di sostanza stupefacente del tipo marijuana del peso ciascuna di grammi 1,00, oltre al tipico materiale per il confezionamento delle dosi.

Alla luce di tutti gli elementi sopra descritti P.C., veniva tratto in arresto per il reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini dello spaccio e, a seguito di disposizione del pubblico ministero di turno alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Castrovillari, accompagnato presso la propria abitazione in quanto sottoposto alla custodia cautelare degli arresti domiciliari.-


Commenta

commenti