Home / Attualità / Solidarietà ai terremotati, la Valle del Trionto c’è

Solidarietà ai terremotati, la Valle del Trionto c’è

antonio-russo-2Anche il Comune di Crosia, coinvolgendo tutte le comunità e le aziende della Valle del Trionto reduci dall’esperienza di Expo 2015, aderisce alla campagna solidale #AMAtriciana “Un’Amatriciana per Amatrice”. Devolverà l’intero incasso per la ricostruzione delle aree colpite dal violento sisma dello scorso 24 agosto. Nelle prossime ore sarà comunicata la data ed il luogo dell’evento.
È quanto fa sapere il sindaco Antonio Russo che stamani 26 agosto, durante un incontro straordinario con i componenti dell’Amministrazione comunale, ha inteso ampliare la programmazione socio-culturale Crosia d’Estate 2016 con l’inserimento di un nuovo evento di solidarietà destinato a raccogliere fondi per i terremotati.
Vogliamo sostenere la causa della ricostruzione dei centri colpiti dal sisma lo scorso 24 agosto – dichiara il Sindaco Antonio Russo – e vogliamo dimostrare la nostra vicinanza fattiva ai cittadini che hanno subito questa gravissima calamità naturale. Lo faremo onorando l’identità della comunità di Amatrice, divenuta emblema di questa grave sciagura, con l’auspicio che possa presto rialzarsi e ritornare a vivere nella normalità. Nei prossimi giorni, giusto il tempo di attivare la macchina organizzativa, promuoveremo un evento enogastronomico che coniughi, appunto, il piatto emblema di Amatrice, la celebre amatriciana, con i prodotti tipici del nostro territorio. Nelle prossime ore, insieme alla squadra di Governo, contatteremo i Sindaci e le aziende della Valle del Trionto che insieme a noi hanno partecipato alla positiva esperienza di Expo 2015, e insieme prepareremo l’evento. L’obiettivo sarà quello di coinvolgere quante più forze possibili, in modo del tutto volontario e gratuito, così da permettere che l’intero incasso, senza alcuna spesa, possa essere devoluto alle esigenze dei terremotati. Crediamo sia un atto dovuto, da parte nostra, da cittadini attenti e solidali, aiutare altri fratelli italiani che in questo momento stanno vivendo una delle pagini più tristi della loro esistenza.

Ne siamo consapevoli e coscienti – ricorda il Primo cittadino -, soprattutto, perché appena un anno fa, in occasione della terribile alluvione che ha colpito la nostra comunità e particolarmente il territorio della Sibaritide e dell’Area urbana Corigliano-Rossano, abbiamo ricevuto il conforto di tanti cittadini di ogni angolo d’Italia. A breve – conclude Russo – comunicheremo i dettagli dell’iniziativa che speriamo possa essere un grande successo di presenze, partecipazione ma soprattutto di contribuzione economica alla causa.

Commenta

commenti