Home / Breaking News / Smurra: mai tanti parlamentari in questo territorio

Smurra: mai tanti parlamentari in questo territorio

smurraAuguri di buon lavoro ai neo parlamentari del territorio da parte di Mario Smurra, vicesegretario nazionale della Federazione Nazionale Agricoltura (FNA); già consigliere comunale di Rossano. “La somma delle questioni aperte e delle emergenze irrisolte – si legge nella nota – che da troppo tempo eredita la Sibaritide e l’Area Urbana Corigliano-Rossano in particolare rappresenta l’unità di misura forse più autentica del malcontento, della sfiducia ed anche del sentimento di protesta e di rabbia diffuso in larghissimi strati della popolazione locale. E che sarebbe impensabile negare.

È da questa fotografia, per molti versi drammatica, che bisogna partire tutti. Per destinare a questo territorio l’attenzione necessaria per tentare di dare risposte concrete alla domanda di servizi fondamentali. Nonché alla garanzia dei diritti alla salute, alla mobilità ed alla giustizia di cui la nostra gente è rimasta privata.

SMURRA: 4 RAPPRESENTANTI FATTO STORICO E RILEVANTE

Non era mai accaduto prima – va avanti – che tra Camera dei Deputati e Senato questa terra portasse in Parlamento ben quattro rappresentanti nello stesso momento. È oggettivamente un fatto storico e rilevante. Del quale, come tutti del resto, prendiamo atto, nella consapevolezza che da ciò possano e debbano derivare risposte e benefici alle nostre comunità ed in generale a tutta questa importante area della Provincia di Cosenza. Prescindendo da ogni valutazione o sentimento di adesione politica e nel rispetto scrupoloso di quanto, nel suo equilibrio super partes, deciderà il nostro Presidente della Repubblica Mattarella, il nostro augurio – conclude Smurra – è che la nuova forza parlamentare di cui Corigliano-Rossano potrà vantare a Palazzo Madama ed a Montecitorio possa essere una ulteriore e decisiva leva per accompagnare le due comunità con maggiore slancio ed efficacia verso la reale, ordinata e completa fusione delle due città.

Commenta

commenti