Home / Attualità / Smurra: al via orto didattico in città

Smurra: al via orto didattico in città

smurraMario Smurra, presidente di Gocce nel deserto onlus, traccia le linee programmatiche del progetto sociale denominato Soffio Verde. Che fra gli obiettivi contempla la lotta ai fenomeni di discriminazione. Nonché l’incoraggiamento, contro ogni tabu, di processi di inclusione sociale e lavorativa per disabili, anziani ed ex detenuti. E ancora contribuire a migliorare il decoro cittadino, sensibilizzare alla tutela e al rispetto dell’ambiente. Il tutto da realizzare attraverso un’area verde attrezzata in contrada Donnanna e inoltre un orto didattico al Frasso, nell’area di Rossano; che funga anche da presidio per il controllo del territorio e come dissuasore di atti di vandalismo.  Alto valore pedagogico quello dell’iniziativa promossa in partnership con l’Associazione AVES guidata da Giampiero Ialongo.

Il progetto è stato già presentato  al Comune di CORIGLIANO ROSSANO riscontrando un enorme entusiasmo e coinvolgerà per due anni soggetti ultra ed  infra 18enni, che vivono particolari situazioni di disagio, adulti con disabilità, persone detenute prive di risorse ed anziani soli che a seguito delle difficoltà personali, sociali e familiari, richiedono interventi complessi ed infine soggetti svantaggiati ad alto rischio.

GLI OBIETTIVI DEL PROGETTO PROMOSSO DALL’ASSOCIAZIONE GUIDATA DA MARIO SMURRA

Consentire lo scambio intergenerazionale delle conoscenze, promuovere l’educazione ambientale ed alimentare  nei più piccoli; e ancora costituire uno spazio vitale dove sentirsi a proprio agio, conversare, passeggiare, fare giardinaggio, piantare, seminare, divertirsi; riqualificare il territorio; favorire la socializzazione e l’integrazione tra cittadini; sensibilizzare ed educare a uno stile di vita eco-sostenibile; migliorare la qualità della vita. Sono, questi, gli obiettivi generali del progetto che sarà realizzato in partnership con la Casa circondariale di Rossano e la Condotta Slow Food Pollino Sibaritide Arberia. I prodotti raccolti nell’orto didattico potranno essere offerti alla CARITAS, all’Associazione RAGGIO DI SOLE, al Comune di CORIGLIANO ROSSANO, alla società adibita allo smaltimento dei rifiuti e ad altre associazioni del territorio, oltre che alla Casa Circondariale stessa.

Commenta

commenti