Home / Breaking News / Smottamenti e frane, Calabria nella morsa del maltempo

Smottamenti e frane, Calabria nella morsa del maltempo

smottamentiSmottamenti per il maltempo, la linea ferroviaria jonica nel tratto tra Bovalino e Ferruzzano, nella Locride, è interrotta. Così come la statale 106 sempre nella stessa zona, per frane. Per lo stesso motivo Careri è isolata. Sono questi i maggiori problemi provocati dall’ondata di maltempo che sta interessando la Calabria nelle ultime ore. Una colonna mobile di mezzi della protezione civile è partita da Catanzaro diretta alle zone interessate. A Siderno, a scopo precauzionale, le scuole sono state chiuse.
Carlo Tansi, dirigente della Protezione civile regionale, ha riferito che in sole 12 ore, a Sant’Agata del Bianco, sempre nella Locride, sono caduti 346 millilitri di pioggia, pari ad un terzo delle intere precipitazioni di un anno; 184 ad Ardore, 171 a Bovalino e 128 a Petilia Policastro. La protezione civile regionale ha allertato associazioni di volontariato per il monitoraggio di alcuni fiumi a Caulonia, Melito Porto Salvo e, nel crotonese, a Isola Capo Rizzuto e Petilia. Desta particolare attenzione la fiumara Bonamico.

SMOTTAMENTI, LOCRIDE ZONA PIU’ COLPITA

La Locride è la zona più colpita anche perché, ha evidenziato Tansi, già interessata lo scorso anno da un’ondata di maltempo che spazzò via un tratto della linea ferroviaria e della statale 106 indebolendo fortemente il territorio».
Nel crotonese, il sindaco di Petilia Policastro Amedeo Nicolazzi – che da mesi segnala la fragilità del territorio del suo comune in caso di piogge – ha riferito alla Protezione civile del blocco della stazione dei pullman che sta provocando disagi nei trasporti con i comuni vicini. A Crotone, il sindaco, dopo un ulteriore allerta diramata dalla Protezione Civile ha raccomandato la massima attenzione invitando gli studenti che sono già nei loro istituti a restare in classe “per evitare ulteriori problemi di evacuazione». Il sindaco sta monitorando istituto per istituto e dove ci sono situazioni di criticità il Comune sta già intervenendo.

Fonte: Corriere della Calabria

Commenti