Home / Breaking News / Sindaco Cariati, discarica Scala Coeli: convocare nuova conferenza dei servizi.Richiesta al commissario ad acta

Sindaco Cariati, discarica Scala Coeli: convocare nuova conferenza dei servizi.Richiesta al commissario ad acta

discarica di scala coeliProgetto di ampliamento della discarica di SCALA COELI, convocare una nuova conferenza dei servizi che consenta a tutti gli attori territoriali interessati, stranamente esclusi dalla formale convocazione per domani MERCOLEDÌ 27, di partecipare al tavolo della discussione. Così come sempre accaduto. È quanto chiede il Sindaco Filomena GRECO rivolgendosi pubblicamente al Commissario ad Acta Giuseppe BRUNO ed invitandolo a continuare a preferire il percorso di condivisione, ascolto e coinvolgimento dei territori che gravitano intorno al sito; confronto che fino ad oggi non soltanto è stato comunque preservato ma che ha significato una oggettiva garanzia di pluralismo nella rappresentanza degli interessi diffusi e legittimi dell’intera area.

 I dubbi e le preoccupazioni delle comunità di cui continuiamo a farci portavoce – sottolinea il Primo Cittadino – non possono essere ignorate o rimanere inascoltate, di diritto e di fatto. I Comuni e le associazioni – aggiunge la GRECO – hanno la facoltà di intervenire e tutto il diritto di esprimere la propria sulla procedura di valutazione di impatto ambientale e sull’autorizzazione integrata della discarica di SCALA COELI. Come Comune capofila del redigendo Piano Strutturale Associato (PSA) che stiamo portando a termine insieme ai comuni di MANDATORICCIO, SCALA COELI e TERRAVECCHIA, l’Amministrazione Comunale  di CARIATI ha sempre partecipato a tutti i tavoli precedenti convocati per confrontarsi in maniera aperta sulla questione discarica. E lo abbiamo fatto – conclude – proprio alla luce del peso e dell’importanza che all’agricoltura, all’enogastronomia, alle produzioni d’eccellenza e allo sviluppo ecosostenibile, in generale, abbiamo dato nella costruzione condivisa di questo fondamentale strumento di pianificazione per i prossimi anni.


Commenta

commenti