Home / Attualità / Si chiude Casa Sanremo 2015, confronto con le eccellenze calabresi da Pedro’s

Si chiude Casa Sanremo 2015, confronto con le eccellenze calabresi da Pedro’s

pedrosCondividere le esperienze di tutti gli imprenditori che vi hanno partecipato cercando di trarre insieme un filo conduttore della valenza e del valore aggiunto che la Calabria, con le produzioni enogastronomiche ed artigianali, con i talenti artistici e la pluripremiata e riconosciuta bravura di chef e istruttori pizzaioli, hanno portato ad una delle vetrine annuali più importanti del nostro Paese.
È, questo, l’obiettivo del confronto-resoconto, promosso dalla GG EVENTI che si terrà MERCOLEDÌ 4 MARZO ALLE ORE 19 PRESSO LA PIZZERIA PEDRO’S di Cariati. Giuseppe GRECO, convinto cheesperienze di un certo spessore servono a capire l’importanza di promuovere il territorio ad iniziative annuali così importanti, è già alla ricerca di altre eccellenze per l’edizione 2016!
Ad impreziosire l’evento sarà la degustazione delle cinque pizze identitarie preparate da Pietro TANGARI: la pizza alla liquirizia di Rossano, la pizza Codex con la melanzana, la pizza per Slow Food, la pizza stagionale al tartufo del Pollino, la pizza alla ‘nduja dell’azienda MONTAGNA e scamorza del Caseificio PARRILLA di Cariati con scorza di clementine BIOSMURRA e ANSELMI di Rossano.
Una grande squadra quella delle eccellenze a Sanremo, coordinate dalla GG EVENTI chiamata anche per il 2015 dal patron di CASA SANREMO, Vincenzo RUSSOLILLO del GRUPPO EVENTI, a rappresentare e coordinare lo spazio CALABRIA nel dietro le quinte ospitale del Festival.
Dai piatti preparati dallo Chef Mario LAVORATO di Villa Maria al limoncello di PERLA DI CALABRIA, dal MASINO de IGRECO al VERY SEX WINE preparato dallo staff della ABP, dai prodotti tipici della TENUTA LABONIA alla EUROGRAPHIC di Rossano, dalla MASSERIA FORCINITI di Cariati all’AZIENDA AGRICOLA ZOOTECNICA SILANA di Bocchigliero, dal GAL SILA GRECA, all’interior designer Cataldo FORMARO, fino all’orafo Michele AFFIDATO.

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*