Cariati – L'EcodelloJonio http://www.ecodellojonio.it Settimanale di Attualita, Politica e Cultura della Sibaritide Sat, 19 Sep 2020 12:32:10 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=4.7.18 A Cariati test sierologici per 621 studenti http://www.ecodellojonio.it/cariati-test-sierologici-studenti/ Mon, 14 Sep 2020 18:15:03 +0000 http://www.ecodellojonio.it/?p=113838 I prelievi effettuati tre giorni prima dell’inizio della scuola Verranno effettuati all’antivigilia della prima campanella del nuovo anno scolastico 2020-2021 i test sierologici per 621 studenti delle scuole superiori cittadine. L’obiettivo è garantire massima sicurezza nelle operazioni di prelievo dei campioni, fine condiviso con mondo della scuola, del volontariato e dell’associazionismo. È quanto hanno convenuto ...

A Cariati test sierologici per 621 studenti

]]>
I prelievi effettuati tre giorni prima dell’inizio della scuola

cariatiVerranno effettuati all’antivigilia della prima campanella del nuovo anno scolastico 2020-2021 i test sierologici per 621 studenti delle scuole superiori cittadine. L’obiettivo è garantire massima sicurezza nelle operazioni di prelievo dei campioni, fine condiviso con mondo della scuola, del volontariato e dell’associazionismo. È quanto hanno convenuto i partecipanti alla riunione promossa oggi (lunedì 14) dall’Amministrazione Comunale, alla presenza dall’assessore alla sanità Maria Elena Ciccopiedi che ha incontrato la dirigente scolastica Sara Giulia Aiello ed il presidente dell’Avis di Cariati Damiano Montesanto per definire dettagli e modalità di realizzazione dell’iniziativa finalizzata a fare prevenzione e a contenere la diffusione del covid.

Dalla convocazione a scaglione degli allievi che sarà a cura della scuola, all’individuazione della location dove effettuare i prelievi, passando dall’assist nelle fasi vere e proprie dello screening in tre punti prelievo che sarà coordinato dalla sezione cittadina dell’Associazione Volontari Italiani del Sangue che metterà a disposizione il personale sanitario con 3 infermieri e due medici. Insieme all’AVIS Cariati saranno presenti personale scolastico, l’associazione ERA Osservanti di Cariati ed il Coordinamento Donne Cariati. I test saranno effettuati su base volontaria e previa autorizzazione dei genitori in caso di minore età.

A Cariati test sierologici per 621 studenti

]]>
Giustizia, sindaci dello Jonio a Roma per protesta il prossimo giovedì http://www.ecodellojonio.it/giustizia-sindaci-dello-jonio-roma-protesta-prossimo-giovedi/ Mon, 14 Sep 2020 16:00:05 +0000 http://www.ecodellojonio.it/?p=113812 “Stiamo assistendo impotenti ad uno scempio, perpetrato scientificamente a danno di una intera comunità” Raccogliendo la proposta avanzata dal sindaco di Cariati Filomena Greco durante il consiglio comunale monotematico sulla garanzia del diritto alla giustizia e per un tribunale della Sibaritide svoltosi nei giorni scorsi a Corigliano-Rossano, sono già 30 i sindaci pronti a mobilitarsi e ...

Giustizia, sindaci dello Jonio a Roma per protesta il prossimo giovedì

]]>
“Stiamo assistendo impotenti ad uno scempio, perpetrato scientificamente a danno di una intera comunità”

giustiziaRaccogliendo la proposta avanzata dal sindaco di Cariati Filomena Greco durante il consiglio comunale monotematico sulla garanzia del diritto alla giustizia e per un tribunale della Sibaritide svoltosi nei giorni scorsi a Corigliano-Rossano, sono già 30 i sindaci pronti a mobilitarsi e a protestare a Roma, giovedì 17 settembre. “Chiedo a tutti i colleghi – così il Primo Cittadino aveva concluso il suo applauditissimo intervento – di venire con me il 17 settembre a Roma, in occasione della Giornata Mondiale della sicurezza del Paziente, istituita con l’obiettivo generale di migliorare la comprensione globale della sicurezza dei pazienti, aumentare l’impegno pubblico nella sicurezza dell’assistenza sanitaria. Facciamo insieme un sit in muto ed in sicurezza davanti Palazzo Chigi: ci alzeremo solo quando ci daranno risposte concrete per la vivibilità e la sicurezza del nostro territorio. Penso – aggiunge la Greco, esprimendo soddisfazione per l’adesione diffusa che sta giungendo da tutta la provincia e dall’itera regione – che sia venuto il momento di affrontare uniti una battaglia di civiltà che non può più essere rinviata. I nostri territori stanno morendo per mancanza, di infrastrutture, giustizia e sanità. La preoccupazione di un riacuirsi del Coronavirus sta iniziando nuovamente a gettare nel panico tutti noi cittadini di questa Regione ma soprattutto coloro che, purtroppo, stanno vivendo sulla loro pelle malattie gravi che hanno necessità di cure continue e di terapie lunghe e non rinviabili.

Stiamo assistendo impotenti ad uno scempio, perpetrato scientificamente a danno di una intera comunità: chiusura di ospedali o di interi reparti per carenza di personale medico e paramedico, nessuna programmazione, aumento della emigrazione sanitaria, carenza strutturale delle strutture ospedaliere per carenza di manutenzione, disinteresse delle richieste e delle strazianti urla di dolore provenienti da sindaci, associazioni e singoli cittadini. Qualsiasi richiesta fatta rimane inascoltata e nulla sembra smuovere questo stato di coma in cui stiamo vivendo. Nessuno spiraglio sembra aprirsi nonostante le numerose richieste, anche di un semplice incontro, rimaste tutte prive di qualsiasi risposta da parte di commissari, direttori sanitari, presidente di regione, ministro. Non so – scandisce – come noi primi cittadini possiamo continuare a non fare nulla se non a scrivere inutili lettere e o fare oramai comunicati stereotipati, continuando ad essere bersaglio di ingiurie e sentendosi inutili nel non dare risposte.

NON POSSONO PIÙ ESISTERE CITTADINI DI SERIE A E CITTADINI DI SERIE B

Ripropongo quindi quanto da me proposto tanto tempo fa e rimasto, purtroppo, inascoltato: è inutile bloccare strade che, dopo questo breve periodo estivo, torneranno ad essere percorse da quei pochi eroi, folli, che continuano a voler vivere in Calabria; è inutile bloccare treni, oramai quasi inesistenti sulle nostre tratte; ed è inutile incatenarsi da soli alla porte di qualche inutile ente che nessuna risposta potrà e soprattutto vorrà darci.


Io sono stanca – va avanti – di fare le battaglie contro i mulino a vento ed a vestire i panni del politically correct, sono stanca di vedere me ed i miei concittadini umiliati pedissequamente in tutti i loro diritti: nessuna mobilità, nessuna sanità, nessuna giustizia! Mettiamoci la fascia e partiamo tutti uniti per Roma. Rimaniamo lì, impassibili, sole o pioggia a farci compagnia, seduti per terra in Piazza Montecitorio fino a quando qualcuno non si accorgerà che anche in Calabria esiste un popolo che ha, si, dei doveri ma ai quale devono essere riconosciuti anche tutti i diritti che vengono riconosciuti in tutto il resto del territorio nazionale. NON POSSONO PIÙ ESISTERE CITTADINI DI SERIE A E CITTADINI DI SERIE B. Non si può più continuare ad assistere inerme a questa lenta agonia che ci sta portando lentamente ad una morte certa. Organizziamoci adesso – conclude la Greco, esortando tutti i sindaci calabresi ad unirsi – e ritroviamoci tutti a Roma giovedì 17 settembre. È ora di mettere fine a questa lenta morte. Io andrò.

Giustizia, sindaci dello Jonio a Roma per protesta il prossimo giovedì

]]>
«Un Tribunale per la Sibaritide, serve unità» http://www.ecodellojonio.it/113669-2/ Sat, 12 Sep 2020 11:08:46 +0000 http://www.ecodellojonio.it/?p=113669 Filomena Greco: «Chiediamoci cosa abbiamo sbagliato». L’appello: 17 Settembre sit in a Palazzo Chigi. Se a distanza di anni ci ritroviamo qui, ancora una volta in pochi e con molte assenze eloquenti (l’unico assente più che giustificato è il giudice Nicola Gratteri), la prima domanda che dovremmo porci tutti, istituzioni in primis, è che abbiamo ...

«Un Tribunale per la Sibaritide, serve unità»

]]>
Filomena Greco: «Chiediamoci cosa abbiamo sbagliato». L’appello: 17 Settembre sit in a Palazzo Chigi.

Se a distanza di anni ci ritroviamo qui, ancora una volta in pochi e con molte assenze eloquenti (l’unico assente più che giustificato è il giudice Nicola Gratteri), la prima domanda che dovremmo porci tutti, istituzioni in primis, è che abbiamo sbagliato qualcosa.

È quanto ha dichiarato il Sindaco Filomena Greco intervenendo stamani (sabato 12 settembre) al consiglio comunale monotematico sull’esigenza di un tribunale per la Sibaritide, convocato dalla Presidente del Consiglio di Corigliano-Rossano Marinella Grillo ed aperto alla partecipazione dei sindaci del territorio, delle forze sociali e della rappresentanza territoriale in Parlamento.

Dobbiamo trovare – ha aggiunto – una nuova strategia per farci ascoltare. Partiamo da qui. È perfettamente inutile continuare a ripeterci il refrain di Corigliano-Rossano terza Città della Calabria, ritornello inutile tanto quanto quello degli 800 km di costa per una regione che continua a non sapere cosa sia il turismo 365 giorni l’anno.

I cittadini si rivolgono a noi per tutto ma noi sindaci pro tempore siamo tutti, nessuno escluso, impossibilitati a dare ormai qualsiasi risposta. Noi apriamo le porte a tutti ma nessuna istituzione sovra comunale apre le porte ai sindaci rispetto alle mille emergenze quotidiane di cui comunque ci facciamo interpreti. Serve unità, tanta unità, su tutto.

A partire dalle opposizioni politiche e consiliari in tutti i comuni che devono essere consapevoli che lasciare soli i sindaci in battaglie unitarie come questa per il diritto alla giustizia, al pari di quelle per il diritto alla mobilità ed alla salute, significa inesorabilmente affossare ogni residua speranza anche solo di riprendere azioni di resistenza contro l’abbandono totale dei nostri territori.

Fino alle rappresentanza territoriali in Parlamento che devono saper interpretare il loro ruolo come rappresentanti di tutte le comunità locali dove sono stati eletti ed a tutti noi che, indipendentemente da legittime distinzioni politiche, alla deputazione tutta dobbiamo dare forza nelle loro richieste a tutela del nostro territorio. Se non faremo così non andremo da nessuna parte e ci ritroveremo in futuro ancora qui con nuovi sindaci e nuove opposizioni, a parti invertite ma con gli stessi identici problemi irrisolti di oggi.


Chiedo a tutti i colleghi di venire con me il 17 settembre a Roma, in occasione della Giornata Mondiale della sicurezza del Paziente, per un sit in muto ed in sicurezza davanti Palazzo Chigi: ci alzeremo solo quando ci daranno risposte concrete per la vivibilità e la sicurezza del nostro territorio.

«Un Tribunale per la Sibaritide, serve unità»

]]>
Cariati: il Comune acquista Test sieriologici per lo screening sugli studenti delle superiori http://www.ecodellojonio.it/cariati-comune-acquista-test-sieriologici-lo-screening-sugli-studenti-delle-superiori/ Fri, 11 Sep 2020 08:15:43 +0000 http://www.ecodellojonio.it/?p=113579 Prevenzione, sugli studenti delle scuole superiori cittadine saranno effettuati i test sierologici. La Giunta Municipale ha dato atto di indirizzo al settore competente per l’acquisto degli strumenti diagnostici. È quanto fa sapere l’assessore alla sanità Maria Elena Ciccopiedi sottolineando con il Sindaco Filomena Greco che con questa iniziativa, che ha incontrato la piena disponibilità della ...

Cariati: il Comune acquista Test sieriologici per lo screening sugli studenti delle superiori

]]>
Prevenzione, sugli studenti delle scuole superiori cittadine saranno effettuati i test sierologici. La Giunta Municipale ha dato atto di indirizzo al settore competente per l’acquisto degli strumenti diagnostici.
È quanto fa sapere l’assessore alla sanità Maria Elena Ciccopiedi sottolineando con il Sindaco Filomena Greco che con questa iniziativa, che ha incontrato la piena disponibilità della dirigente scolastica, si vuole contribuire a limitare la diffusione del covid. Ci si focalizza sui giovani, fascia più vulnerabile e a rischio vista la frequentazione nel periodo estivo di luoghi affollati e di svago; e attraverso loro si intendono tutelare le famiglie e, dunque, la comunità intera.
Eventuali casi di positivi asintomatici tra gli studenti delle scuole superiori potrebbero costituire un grave pericolo per tutta la popolazione studentesca all’avvio delle lezioni per il nuovo anno 2020-2021. È, questa la motivazione alla base dell’iniziativa attraverso la quale si vuole sottoporre a screening la popolazione studentesca.  I test saranno effettuati su base volontaria e previa autorizzazione dei genitori in caso di minore età.
Visto l’evolversi della situazione e registrando non troppo lontano da Cariati nuovi contagi, la Ciccopiedi coglie l’occasione per invitare tutti ad un’attenzione scrupolosa delle regole e delle misure di prevenzione, come il distanziamento interpersonale, l’uso della mascherina e l’igienizzazione continua delle mani. In merito saranno intensificati i controlli.

Cariati: il Comune acquista Test sieriologici per lo screening sugli studenti delle superiori

]]>
A Cariati “Caso mai avessi dimenticato”, il nuovo libro di Matteo Cosenza http://www.ecodellojonio.it/cariati-caso-mai-avessi-dimenticato-libro-matteo-cosenza/ Fri, 11 Sep 2020 07:00:17 +0000 http://www.ecodellojonio.it/?p=113574   Matteo Cosenza è stato il direttore del Quotidiano della Calabria dal 2006 al 2014, dopo importanti esperienze a Paese Sera e al Mattino, e un’appassionata militanza politica nella sua Castellammare di Stabia, in anni giovanili. “Caso mai avessi dimenticato” è l’ultimo libro, in cui, in modo originale e soprattutto sincero, percorre i sentieri dell’autobiografia, ...

A Cariati “Caso mai avessi dimenticato”, il nuovo libro di Matteo Cosenza

]]>
 cariati

Matteo Cosenza è stato il direttore del Quotidiano della Calabria dal 2006 al 2014, dopo importanti esperienze a Paese Sera e al Mattino, e un’appassionata militanza politica nella sua Castellammare di Stabia, in anni giovanili. “Caso mai avessi dimenticato” è l’ultimo libro, in cui, in modo originale e soprattutto sincero, percorre i sentieri dell’autobiografia, costellati dalle difficoltà di un’esperienza in formazione, ma anche da realizzazioni, incontri, amicizie, scelte convinte, ideali alimentati al fuoco sacro della cultura e dell’impegno civile.

L’appuntamento è per domenica 13 settembre, presso il lido “Officine Retrò Beatch” (Lungomare di Cariati), dalle ore 19,  nel  doveroso rispetto dei distanziamenti e delle disposizioni anti-Covid.  Sarà bello, per me, dialogare con l’Autore, ritrovandolo in questa veste dopo averlo avuto per tanti come Direttore al Quotidiano, il giornale che con lui ha rinnovato lo stile della testimonianza e della partecipazione alla vita della Calabria; e scoprire, attraverso l’intensa narrazione, quella storia contemporanea che fa da sfondo alle sue e alle nostre vicende, intrecciate sulle pagine di una delle principali testate giornalistiche regionali.


Saranno con noi il celebre musicista e scrittore Cataldo Perri e la giornalista Maria Scorpiniti, corrispondente per il Basso Ionio del Quotidiano del Sud, mentre il giovane poeta Alessio Baratta proporrà delle letture tratte dal volume, che è pubblicato da Rogiosi Editore.

A Cariati “Caso mai avessi dimenticato”, il nuovo libro di Matteo Cosenza

]]>
Filomena Greco: «Cultura fa girare economia territori» http://www.ecodellojonio.it/filomena-greco-cultura-girare-economia-territori/ Wed, 09 Sep 2020 17:29:59 +0000 http://www.ecodellojonio.it/?p=113502 La cultura ed il management intelligente e virtuoso dei beni culturali ed identitari fa girare l’economia dei territori. Qualora vi fosse ancora qualche dubbio su questa che rappresenta ormai l’equazione dello sviluppo locale eco-sostenibile e durevole bastano due soli rinvii: uno, tutto meridionale, all’importante incremento del PIL generato dalla bella progettazione culturale annuale di Matera ...

Filomena Greco: «Cultura fa girare economia territori»

]]>

La cultura ed il management intelligente e virtuoso dei beni culturali ed identitari fa girare l’economia dei territori. Qualora vi fosse ancora qualche dubbio su questa che rappresenta ormai l’equazione dello sviluppo locale eco-sostenibile e durevole bastano due soli rinvii: uno, tutto meridionale, all’importante incremento del PIL generato dalla bella progettazione culturale annuale di Matera Capitale Europea della Cultura 2019, sotto la guida illuminata dell’amico sindaco Raffaelo De Ruggieri; l’altro, più nazionale, alla direzione delle Gallerie degli Uffizi che con Eike Schmidt al timone dal 2015 (+ 33% di visitatori e un bilancio in pareggio di 35 milioni di euro) è diventato in questi mesi di faticosa riapertura il motore della ripresa complessiva di Firenze, anche con l’iniziativa originale di invitare come testimonial di quel marcatore identitario del Bel Paese l’influencer Chiara Ferragni.

È quanto ha dichiarato il Sindaco Filomena Greco intervenendo nei giorni scorsi all’incontro Magna Graecia futuro d’Europa tenutosi a Corigliano – Rossano e promosso dall’eurodeputato Vincenzo Sofo per illustrare la proposta di un’Agenzia Europea di tutela dei beni archeologici in Calabria da far nascere ad hoc nella Sibaritide; sia – è stato ribadito – per tutelare la straordinaria eredità archeologica di questa terra; sia per costruire su di essa la piattaforma di un riposizionamento complessivo dell’immagine, dell’appeal e della proposta ricettiva dell’intera regione.


Esprimendo soddisfazione e convinto sostegno per le finalità ed i contenuti del progetto definito strategico e di rottura, il Primo Cittadino ha poi colto l’occasione per ricordare, in particolare, due iniziative ideate negli scorsi dall’Amministrazione Comunale di Cariati; due eventi – ha scandito – che restano in perfetta sintonia con la visione del patrimonio culturale e identitario distintivo come motore di sviluppo endogeno dei territori e che – ha annunciato il sindaco –è possibile oggi riprendere con entusiasmo ed energie rinnovate: 1) da una parte, l’ambizioso progetto di turismo sportivo, scolastico e culturale Cariati Città della Vittoria (dal nome dello storico fiume cittadino Nicà dal greco antico Nike, fiume della vittoria), finalizzato a coinvolgere in un grande evento di educazione sportiva, civica e di memoria (delle antiche olimpiadi), tutta la comunità scolastica dei territori tra l’antica Sybaris e l’antica Kroton; 2) dall’altra, l’istituzione nel 2016 dell’assemblea dei sindaci della Sila Greca – Terra Brezia, inclusiva all’epoca anche dell’ex Città di Rossano, finalizzata a costruire un progetto strategico di marketing territoriale ed un brand turistico unitario per questa importante area (costa, entroterra e pre-Sila) della provincia di Cosenza, altra iniziativa che – ha concluso la Greco – riprenderemo, anche in chiave di formazione aperta per la promozione dei turismi e della destagionalizzazione.

 

Filomena Greco: «Cultura fa girare economia territori»

]]>
SS106 da incubo, scontro tra due auto a Mandatoriccio: un ferito grave http://www.ecodellojonio.it/ss106-incubo-scontro-due-auto-mandatoriccio-un-ferito/ Fri, 04 Sep 2020 14:46:08 +0000 http://www.ecodellojonio.it/?p=113266 Il sinistro si è verificato oggi pomeriggio attorno alle 13 al km310. Sul posto necessario l’intervento dell’elisoccorso La Statale 106 si conferma una strada da incubo. Ancora una volta, a rendersi scenario macabro di un incidente di grave entità è stato il tracciato più pericoloso dell’intera tratta, quello compreso tra Sibari e Cariati marina. Proprio ...

SS106 da incubo, scontro tra due auto a Mandatoriccio: un ferito grave

]]>
Il sinistro si è verificato oggi pomeriggio attorno alle 13 al km310. Sul posto necessario l’intervento dell’elisoccorso

La Statale 106 si conferma una strada da incubo. Ancora una volta, a rendersi scenario macabro di un incidente di grave entità è stato il tracciato più pericoloso dell’intera tratta, quello compreso tra Sibari e Cariati marina. Proprio lì dove si continuano a realizzare rotonde su rotonde ed interventi di messa in sicurezza.

Attorno alle 13 di oggi, al km 310, all’altezza del passaggio a livello di Mandatoriccio mare si è verificato uno scontro violentissimo tra due autorvetture. Dai primi accertamenti dell’accaduto, affidati ai militari dell’Arma dei Carabinieri della Compagnia di Rossano, guidata dal capitano Carlo Alberto Sganzerla, una delle due autovetture coinvolte, fuoriuscendo dal passaggio a livello, avrebbe tagliato la strada all’altro veicolo che sopraggiungeva lungo la ss106.

A causa dell’impatto, il conducente del veicolo che percorreva la statale, un cittadino di Cariati, ha riportato lesioni importanti. Tant’è che si è reso necessario allertare la centrale operativa del 118 di Cosenza per il trasferimento d’urgenza dell’uomo, con l’ausilio dell’elisoccorso, presso l’ospedale hub dell’Annunziata.


Al momento non si conoscono le condizioni di salute della persona coinvolta.

SS106 da incubo, scontro tra due auto a Mandatoriccio: un ferito grave

]]>
Il sindaco di Cariati denuncia nuovo atto vandalico: pochi barbari distruggono la città http://www.ecodellojonio.it/sindaco-cariati-denuncia-atto-vandalico/ Wed, 26 Aug 2020 15:33:58 +0000 http://www.ecodellojonio.it/?p=112821 “Rinnoviamo l’appello ad abbassare i toni del confronto sociale, politico e amministrativo che deve restare civile” Dato fuoco e gravemente danneggiato uno dei pannelli informativi finalizzati a promuovere la sicurezza stradale, l’igiene, il decoro urbano e il contrasto al fenomeno dell’abbandono dei rifiuti installati dall’Amministrazione Comunale di Cariati nelle scorse settimane in vari punti della città. ...

Il sindaco di Cariati denuncia nuovo atto vandalico: pochi barbari distruggono la città

]]>
“Rinnoviamo l’appello ad abbassare i toni del confronto sociale, politico e amministrativo che deve restare civile”

cariatiDato fuoco e gravemente danneggiato uno dei pannelli informativi finalizzati a promuovere la sicurezza stradale, l’igiene, il decoro urbano e il contrasto al fenomeno dell’abbandono dei rifiuti installati dall’Amministrazione Comunale di Cariati nelle scorse settimane in vari punti della città. Lo denuncia il sindaco Filomena Greco: “Per quale motivo ci si continua ad accanire su servizi e strumenti di pubblica utilità? Chi può beneficiare della distruzione di un pannello di informazione cittadina? Quale obiettivo (politico o amministrativo o di altra natura) si pensa, forse, di raggiungere appiccando fuoco alle postazioni di raccolta dei rifiuti o nei pressi dell’isola ecologica oppure abbandonando indiscriminatamente rifiuti sui marciapiedi, nelle spiagge e negli spazi pubblici per famiglie e bambini? – Continuiamo a pensare che ogni atto di aggressione e violenza agli spazi e dei beni comuni rappresenti un attentato indegno alla serenità, alla qualità di vita e allo stesso diritto di cittadinanza di un’intera popolazione.

Restiamo convinti – prosegue – che la violenza e l’aggressione verbale, spesso supportata dalla disinformazione e dal turpiloquio rappresenti l’anticamera della violenza fisica, i cui effetti, come non è difficile constatare, diventano sempre incalcolabili e incontrollabili. Per questo motivo – continua – condanniamo quanti hanno evidentemente dichiarato guerra alla civiltà e al decoro urbano di questa comunità. Allo stesso tempo rinnoviamo l’appello sia ad abbassare i toni del confronto sociale, politico e amministrativo che deve restare civile pur se da posizioni legittimamente diverse ed inconciliabili; sia – conclude la Greco – a non essere di fatto complici, conniventi ed omertosi nel dimostrare indifferenza se non compiacimento nei confronti dei pochi barbari che stanno mettendo a ferro e fuoco l’immagine e la tranquillità di Cariati”.

Il sindaco di Cariati denuncia nuovo atto vandalico: pochi barbari distruggono la città

]]>
Cariati, si infiamma il clima politico: forze dell’ordine irrompono in Consiglio comunale http://www.ecodellojonio.it/cariati-si-infiamma-clima-politico-forze-dellordine-irrompono-consiglio-comunale/ Fri, 21 Aug 2020 17:46:03 +0000 http://www.ecodellojonio.it/?p=112664 Offese, contumelie e minacce a sindaco e giunta. L’Amministrazione comunale: «clima di odio alimentato da immaturità politica» Non si placa la polemica politica a Cariati, tra maggioranza e opposizione. Il clima si è surriscaldato oltremisura, ingenerando anche odio tra i cittadini schierati ormai (anche in modo acerrimo) per una o per l’altra parte della barricata. ...

Cariati, si infiamma il clima politico: forze dell’ordine irrompono in Consiglio comunale

]]>
Offese, contumelie e minacce a sindaco e giunta. L’Amministrazione comunale: «clima di odio alimentato da immaturità politica»

Non si placa la polemica politica a Cariati, tra maggioranza e opposizione. Il clima si è surriscaldato oltremisura, ingenerando anche odio tra i cittadini schierati ormai (anche in modo acerrimo) per una o per l’altra parte della barricata. Una situazione giunta ormai ai limiti del dibattito civile tanto che nella seduta della pubblica assise di ieri è stato necessario l’intervento delle forze dell’ordine per sedare gli animi di qualche cittadino esuberante che aveva iniziato a inveire contro le istituzioni.

Il casus belli che ha innescato la miccia della polemica accesa degli ultimi giorni è stata la fuoriuscita di fogna sul lungomare, nel bel mezzo della stagione estiva. Su questo e sulla ricostruzione dei fatti avvenuti ieri in Consiglio comunale, al quale è seguito una conferenza stampa, riceviamo e pubblichiamo una nota dell’Amministrazione comunale di Cariati.

«Massime solidarietà e vicinanza ai residenti ed agli ospiti, soprattutto agli operatori turistici e commerciali che hanno subito disagi e danni e che sicuramente hanno tutto il sacrosanto diritto di esigere, nelle forme previste, l’accertamento delle responsabilità e quanto sarà loro riconosciuto nelle sedi competenti. – Totale sconoscenza, da parte dell’Amministrazione Comunale ed al protocollo dell’ente, dei presunti documenti della società affidataria del servizio, relativi alle stazioni di sollevamento dell’impianto fognario, fatti circolare sui media col solo obiettivo di disinformare, strumentalizzare ed alimentare odio sociale ai danni del Sindaco e della Giunta Municipale. – Reiterata omissione di riscontro da parte di tutti i soggetti coinvolti e competenti alle ripetute e documentate richieste che per mesi Sindaco e gli assessori hanno fatto sollecitando la verifica del funzionamento dei servizi essenziali, in modo particolare delle rete fognaria. – Gravissimo comportamento delle opposizioni che, pur di fronte all’ultima documentata ed ingiustificabile inottemperanza della società affidataria ordinata dall’ente ad intervenire in emergenza per gli sversamenti a Contarda Villari, persevera in quella che ormai sembra anche di più di una difesa d’ufficio della ditta incaricata, tentando di processare Sindaco e assessori col turpiloquio».

Sono stati, questi, i principali passaggi spiegati e ribaditi dall’Amministrazione Comunale nella conferenza stampa convocata e svoltasi a seguito dell’ennesimo abbandono dell’aula consiliare da parte degli stessi consiglieri di minoranza che soltanto qualche giorno prima, con gli ormai noti obiettivi di strumentalizzazione e di imbarbarimento del confronto civile, democratico e pluralista, avevano richiesto di poter discutere in una seduta ad hoc delle gravi conseguenze determinatesi a seguito del malfunzionamento degli impianti fognari. Un copione penoso ormai noto a tutti.

«Ciò che è ancora più grave – fa sapere l’Amministrazione Comunale – è quanto accaduto nel corso della seduta di ieri (giovedì 20 agosto), allorquando nella sala consiliare ospitata nel Centro Sociale, i lavori sono stati bruscamente e violentemente interrotti dall’ingresso, con toni e parole volgari, offensive, violente ed esplicitamente minacciose di un cittadino, identificato dalle forze dell’ordine e collegato da rapporti di diretta parentela con una consigliera di minoranza».

«Ad aggravare ulteriormente l’atmosfera pesantissima ed il clima di inaudita ed inaccettabile violenza verbale, di aperta violazione delle prerogative dei consiglieri di confrontarsi civilmente nella sede a ciò deputata e di lesione della dignità personale e politica dell’Esecutivo e dei consiglieri di maggioranza divenuti bersaglio di ogni contumelia sono stati e restano il silenzio e l’assoluta mancanza di presa di posizione in merito dei gruppi di opposizione. – Nel ringraziare le forze dell’ordine per il loro intervento si ribadisce anche in questa occasione la richiesta di fare piena luce sulla documentata offesa arrecata a tutto il Consiglio Comunale ed alla Città».


«Quella subita dalle istituzioni pubbliche e dall’intera comunità nella giornata di ieri – aggiunge l’Amministrazione Comunale – è destinata a rappresentare purtroppo una delle pagine più buie e vergognose della vita sociale e politica cittadina, in un crescendo di atteggiamenti irresponsabili di procurato allarme, di denigrazione sistematica sui media e di istigazione alla violenza verbale che è sempre anticamera di quella fisica. Tutto ciò – concludono – è con ogni evidenza figlio legittimo dell’immaturità politica di quanti, ripetutamente bocciati dalle urne, disconoscono l’ABC della democrazia, rifiutano sistematicamente il confronto nel merito di tutti i problemi nelle sedi deputate da cui fuggono e si dimostrano, quindi, del tutto incapaci di svolgere con dignità, intelligenza e visione quello stesso ruolo di minoranza, di controllo e di proposta loro richiesto dalla cittadinanza e che tale, di minoranza sociale e politica, resterà fino alla fine naturale del legittimo mandato amministrativo del Sindaco Filomena Greco».

Cariati, si infiamma il clima politico: forze dell’ordine irrompono in Consiglio comunale

]]>
Cariati Unita: «Il Sindaco si dimentica i problemi della comunità» http://www.ecodellojonio.it/cariati-unita-il-sindaco-si-dimentica-i-problemi-della-comunita/ Thu, 20 Aug 2020 10:00:37 +0000 http://www.ecodellojonio.it/?p=112584 Cariati Unita non usa mezzi termini e lamenta un Sindaco assente su tutte le problematiche che vive Cariati. Filomena Greco, secondo l’opposizione, non riesce più nemmeno a fingere il solito falso interessamento per la questione Sanità pubblica. «Il tutto mentre il Sindaco di Corigliano Rossano contesta fortemente gli ultimi atti dell’azienda sanitaria di Cosenza e ...

Cariati Unita: «Il Sindaco si dimentica i problemi della comunità»

]]>

Cariati Unita non usa mezzi termini e lamenta un Sindaco assente su tutte le problematiche che vive Cariati. Filomena Greco, secondo l’opposizione, non riesce più nemmeno a fingere il solito falso interessamento per la questione Sanità pubblica.

«Il tutto mentre il Sindaco di Corigliano Rossano contesta fortemente gli ultimi atti dell’azienda sanitaria di Cosenza e che ancora una volta penalizzano il nostro ex Ospedale. Un Sindaco che continua a passare il proprio preziosissimo tempo tra piscine e cocktail in compagnia di amici e parenti dimenticandosi dei tanti problemi di un paese che ha scelto di voler amministrare e che invece ha declassato per manifesta e acclarata incompetenza sua e della sua inesistente giunta».


Cariati Unita rincara la dose: «E mentre la fogna fa da padrone sulle strade cittadine, mentre la spazzatura “decora” i marciapiedi del paese, mentre l’acqua è un sogno per villeggianti e paesani, lei cosa fa? Per il tramite del “suo” comunicatore intima, anzi ordina alla ditta da lei scelta di provvedere a risolvere immediatamente i guai in contrada Villari o tra un po’ in altra parte. Con quest’ordine può tornare ai suoi diletti preferiti, sentendosi con la coscienza a posto? Sindaco se ci sei batti un colpo! Muoviti, risolvi o almeno tampona qualche problema che la tua amministrazione, non è in grado di gestire! Questa è una differenza sostanziale, Sindaco, le criticità ci sono sempre state, ma persino Cicciù, lasciato completamente solo dal cerchio magico, è riuscito a gestire alla meno peggio i tanti disservizi creati dalla totale incapacità amministrativa di una gestione comunale fallimentare su tutti i fronti.  Purtroppo, non hai le qualità per amministrare il nostro paese! Tolto il fumo che hai buttato negli occhi di chi ti ha sostenuto, non rimane nulla di concreto»

Cariati Unita: «Il Sindaco si dimentica i problemi della comunità»

]]>