Politica – L'EcodelloJonio http://www.ecodellojonio.it Settimanale di Attualita, Politica e Cultura della Sibaritide Mon, 10 Aug 2020 17:00:20 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=4.7.18 Rigettato il ricorso contro l’eleggibilità di Pietro Molinaro http://www.ecodellojonio.it/rigettato-ricorso-pietro-molinaro/ Mon, 10 Aug 2020 15:30:29 +0000 http://www.ecodellojonio.it/?p=112129 Molinaro: “anche il Tribunale di Catanzaro certifica la mia correttezza e trasparenza” Il Tribunale di Catanzaro, con sentenza iscritta al R.G. 1324/20, ha rigettato il ricorso del ricorrente che aveva fatto richiesta di annullare l’elezione del Consigliere della Lega Calabria Pietro Molinaro, condannandolo anche al pagamento delle spese di lite. “Ebbene, come il promotore del ricorso ...

Rigettato il ricorso contro l’eleggibilità di Pietro Molinaro

]]>
Molinaro: “anche il Tribunale di Catanzaro certifica la mia correttezza e trasparenza”

pietro molinaroIl Tribunale di Catanzaro, con sentenza iscritta al R.G. 1324/20, ha rigettato il ricorso del ricorrente che aveva fatto richiesta di annullare l’elezione del Consigliere della Lega Calabria Pietro Molinaro, condannandolo anche al pagamento delle spese di lite. “Ebbene, come il promotore del ricorso reclamava – scrive Molinaro – ci si è confrontati in punta di diritto, e anche Prima Sezione Civile del Tribunale di Catanzaro, dopo la Giunta per le Elezioni del Consiglio Regionale, ha stabilito che non ci sono cause di ineleggibilità e/o incompatibilità. Ho assistito, senza mai commentare, ad una escalation di dichiarazioni, interviste che sono giunte sino voler condizionare in modo assurdo anche gli organi esecutivi, legislativi e di controllo della Regione Calabria. La giustizia, ha trionfato ed ha emesso un verdetto ineccepibile, il falò delle vanità è crollato! Ero certo, che i miei comportamenti erano, sono e saranno improntati tutti nel rispetto delle regole e della massima trasparenza. Dedico tutto questo, ai miei 5777 elettori e agli innumerevoli amici e simpatizzanti che mi sono vicini.

Non provo rancore verso nessuno bensì compatisco le miserie umane che a volte  fanno perdere la bussola. Ringrazio il mio avvocato e amico Giovanni Spataro, un maestro del diritto, che sin dall’inizio, lui si, con professionalità e rigore giuridico, ha giudicato insussistenti le presunte cause di ineleggibilità e incompatibilità reclamate. Sono stato candidato legittimamente ed eletto legittimamente, adesso ho tante cose da fare e chiedo rispetto per continuare ad assolvere al mandato elettorale con i l massimo impegno, che non si è mai interrotto, di servizio ai cittadini calabresi”.


Rigettato anche il ricorso contro il consigliere regionale in quota Fratelli d’Italia Luca Morrone.

Rigettato il ricorso contro l’eleggibilità di Pietro Molinaro

]]>
I Verdi sull’elevazione a Distretto del Commissariato di Corigliano Rossano e sulla nomina di Giovanni Fortino http://www.ecodellojonio.it/verdi-distretto-corigliano-rossano/ Mon, 10 Aug 2020 14:30:26 +0000 http://www.ecodellojonio.it/?p=112120 La notizia dell’elevazione a Distretto del Commissariato di Corigliano Rossano è accompagnata da una seconda buona notizia: la nomina di Giovanni Fortino A margine della notizia ormai ufficiale – è solo questione di tempo – dell’elevazione del Commissariato di Polizia di Corigliano Rossano a Distretto, interviene la Federazione Verdi Europa Verde dell’Area Urbana secondo cui ...

I Verdi sull’elevazione a Distretto del Commissariato di Corigliano Rossano e sulla nomina di Giovanni Fortino

]]>
La notizia dell’elevazione a Distretto del Commissariato di Corigliano Rossano è accompagnata da una seconda buona notizia: la nomina di Giovanni Fortino


Corigliano rossano A margine della notizia ormai ufficiale – è solo questione di tempo – dell’elevazione del Commissariato di Polizia di Corigliano Rossano a Distretto, interviene la Federazione Verdi Europa Verde dell’Area Urbana secondo cui “a quanto pare le tante pressioni e le giuste rivendicazioni del territorio hanno centrato nel segno: finalmente il governo è intenzionato a riconoscere alla città di Corigliano Rossano un diritto acquisito con la fusione. Con l’elevazione del Commissariato di Corigliano Rossano a Distretto aumenterà  la mole di lavoro delle forze dell’ordine sul territorio e, pertanto, in tale prospettiva, si paventa, altresì, la riapertura dello storico e centenario palazzo di giustizia rossanese – in questo caso con una nuova istituzione del Tribunale di Corigliano Rossano.

È doveroso sottolineare che la notizia dell’elevazione a Distretto del Commissariato di Corigliano Rossano è accompagnata da una seconda buona notizia: la nomina di Giovanni Fortino – dirigente di valore con un bagaglio di esperienza e di competenza notevole e da sempre impegnato sul fronte della sicurezza – nel consiglio nazionale  del Sindacato Italiano Appartenenti Polizia. Auguriamo buon lavoro a Giovanni Fortino affinché possa portare ulteriori e importanti risultati a favore dei lavoratori della Polizia di Stato e della società civile – con l’ ausilio dalle associazioni di volontariato –  nonché nuove e significative conquiste per tutto il territorio calabrese in tema di legalità e di sicurezza.

I Verdi sull’elevazione a Distretto del Commissariato di Corigliano Rossano e sulla nomina di Giovanni Fortino

]]>
Graziano: entro ottobre i lavori sulla galleria Paramassi lungo la SP188 di Rossano http://www.ecodellojonio.it/graziano-galleria-paramassi/ Mon, 10 Aug 2020 13:30:52 +0000 http://www.ecodellojonio.it/?p=112112 La strada, chiusa dopo l’alluvione dell’agosto 2015, era stata parzialmente riaperta attraverso un budello a transito alternato che però ha compromesso l’arrivo dei pullman turistici Il capogruppo dell’UDC in consiglio regionale Giuseppe Graziano annuncia che entro il prossimo Ottobre potrebbero partire i lavori di riqualificazione della galleria paramassi Sant’Antonio, lungo la strada provinciale 188 per ...

Graziano: entro ottobre i lavori sulla galleria Paramassi lungo la SP188 di Rossano

]]>
La strada, chiusa dopo l’alluvione dell’agosto 2015, era stata parzialmente riaperta attraverso un budello a transito alternato che però ha compromesso l’arrivo dei pullman turistici


GrazianoIl capogruppo dell’UDC in consiglio regionale Giuseppe Graziano annuncia che entro il prossimo Ottobre potrebbero partire i lavori di riqualificazione della galleria paramassi Sant’Antonio, lungo la strada provinciale 188 per il centro storico di Rossano. Il presidente della Provincia di Cosenza, ente gestore dell’arteria, ha fatto sapere che è stata affidata la gara d’appalto e che l’apertura dei cantieri sarà successiva solo all’assolvimento di alcune procedure burocratiche previste per Legge. Graziano proprio ieri ha avuto nuove e importanti conferme dal presidente Franco Iacucci sull’iter di attuazione del progetto di messa in sicurezza e riqualificazione della struttura stradale, ricadente nel comune di Corigliano-Rossano. «Finalmente – dice Graziano – una buona, anzi un’ottima notizia per Corigliano-Rossano. È stata, infatti, aggiudicata la gara per i lavori di riqualificazione della galleria paramassi Sant’Antonio, lungo la provinciale 188 a Rossano centro storico.

Dopo 5 anni dalla chiusura per “gravi carenze strutturali” la galleria tornerà ad essere nuovamente funzionale al traffico lungo un’arteria essenziale per alcuni servizi del territorio, tra i quali la filiale provinciale di INPS e gli uffici comunali. Non solo. La strada, chiusa dopo l’alluvione dell’agosto 2015, era stata parzialmente riaperta attraverso un budello a transito alternato che però ha compromesso l’arrivo dei pullman turistici, da e per la città del Codex, e l’accesso alle zone dell’entroterra della Sila greca. Questo – precisa il Consigliere regionale – a testimonianza di come quest’arteria rimane essenziale per la mobilità territoriale. In questi anni abbiamo fatto il possibile affinché si potesse subito intervenire e oggi, grazie all’impegno dell’ente Provincia, che insieme al gruppo politico che rappresento ho incalzato quasi a cadenza quotidiana, si è riusciti ad individuare le risorse economiche necessarie per far fronte ai lavori. Siamo stati vigili, attenti e incalzanti sulla questione che oggi, finalmente, volge verso una soluzione certa».


PROSSIMA RIAPERTURA DEI CANTIERI LUNGO LA PROVINCIALE DI TARSIA

«Ma c’è di più. Ho avuto rassicurazioni dal presidente Iacucci – aggiunge ancora Graziano – anche sulla prossima riapertura dei cantieri lungo la strada provinciale di Tarsia. Pare, infatti, che siano stati superati tutti i motivi ostativi che fino ad oggi hanno impedito la realizzazione del lotto compreso tra la nuova galleria della diga ed il ponte di Terranova da Sibari. Anche in questo caso – conclude – i lavori dovrebbero ripartire a breve. Noi, però, rimaniamo come sempre vigili e attenti affinché le promesse si tramutino in fatti concreti».

Graziano: entro ottobre i lavori sulla galleria Paramassi lungo la SP188 di Rossano

]]>
Sibari Patrimonio Unesco, Iacucci scrive a Papasso http://www.ecodellojonio.it/sibari-patrimonio-unesco-iacucci/ Mon, 10 Aug 2020 12:59:06 +0000 http://www.ecodellojonio.it/?p=112109 Iacucci: Non posso che sostenere e offrire tutto il mio impegno Il presidente della Provincia di Cosenza Franco Iacucci ha inviato una lettera al sindaco di Cassano all’Ionio Gianni Papasso a sostegno della candidatura di Sybaris a Patrimonio dell’Umanità Unesco. «Non posso che sostenere e offrire tutto il mio impegno, anche in qualità di presidente della Provincia, ...

Sibari Patrimonio Unesco, Iacucci scrive a Papasso

]]>
Iacucci: Non posso che sostenere e offrire tutto il mio impegno


iacucciIl presidente della Provincia di Cosenza Franco Iacucci ha inviato una lettera al sindaco di Cassano all’Ionio Gianni Papasso a sostegno della candidatura di Sybaris a Patrimonio dell’Umanità Unesco. «Non posso che sostenere e offrire tutto il mio impegno, anche in qualità di presidente della Provincia, aderendo alla proposta del sindaco di Cassano Allo Ionio, Gianni Papasso, di candidare l’antica Sybaris a patrimonio dell’Unesco. Un sito intriso di storia e di cultura ma che necessita di ritornare al suo vecchio splendore, di riportare alla luce le sue bellezze tornando ad avere la centralità che merita. Un vero e proprio tesoro dell’archeologia che si estende per decine di ettari, una delle più importanti città della Magna Grecia risalente al 720 a.c. che rischiava di scomparire quando, nel gennaio del 2013, il Parco archeologico fu sommerso da una coltre di fango. Gli scavi riguardano tre città sovrapposte: Sybaris, Thurii e Copia e oggi non possiamo correre il rischio di perdere questo inestimabile tesoro che merita di essere conosciuto in tutta Italia e non solo».

«Diversi reperti andarono perduti a causa dell’esondazione del fiume Crati che ricoprì i resti dell’antica polis, ma il nostro grande patrimonio artistico e archeologico per fortuna – sottolinea il presidente Iacucci – non venne disperso e l’area archeologica è ritornata ad essere accessibile ai turisti. Ora dobbiamo continuare a valorizzare, investire su quest’area e rafforzare in questo modo anche il settore turistico. È di qualche giorno fa la notizia che il Mibact, grazie all’impegno del sottosegretario Anna Laura Orrico che ha seguito in prima persona la vicenda, ha destinato 3 milioni di euro per rilanciare il Parco archeologico di Sibari. Con questo finanziamento sarà possibile potenziare i sistemi di drenaggio del sito, tutelare e valorizzare i reperti, intervenire insomma su una serie di criticità per evitare gli errori del passato».

CANDIDATURA DEVE ESSERE ACCOLTA DA TUTTI

«È un’occasione che non possiamo lasciarci sfuggire. La candidatura di Sibari a patrimonio dell’Unesco acquista ancora di più importanza – scrive Iacucci nella lettera al sindaco Papasso – e deve essere accolta da tutti, dal mondo della cultura e dalle istituzioni, al di là dei colori politici.


Dobbiamo dare all’antica Sybaris il riconoscimento che merita. Come ha ricordato il vescovo di Cassano, mons. Francesco Savino, “oggi questa terra fertile e lussureggiante, quella che ha scomodato Pitagora, chiede di restituire i frutti di preziosi germogli, fatti di storia, di studio, di impegno, di legami ancestrali con la fioritura di una ricerca continua”. Su questa strada mi troverai al tuo fianco, a livello personale e istituzionale».

Sibari Patrimonio Unesco, Iacucci scrive a Papasso

]]>
Elezioni crotone, il comitato Magna Graecia si schiera con Sestito http://www.ecodellojonio.it/112091-2/ Mon, 10 Aug 2020 08:26:43 +0000 http://www.ecodellojonio.it/?p=112091   E intanto le ambizioni del comitato che vuole costruire la grande provincia ionica crescono: «Non più golfo di Taranto ma golfo della Magna Graecia» «La battaglia intrapresa verso i fulcri del potere centralista registra sempre maggior interesse nelle popolazioni joniche. Queste ultime vessate da anni di politiche irriguardose e mortificanti sia verso il Crotonese ...

Elezioni crotone, il comitato Magna Graecia si schiera con Sestito

]]>
 

E intanto le ambizioni del comitato che vuole costruire la grande provincia ionica crescono: «Non più golfo di Taranto ma golfo della Magna Graecia»

«La battaglia intrapresa verso i fulcri del potere centralista registra sempre maggior interesse nelle popolazioni joniche. Queste ultime vessate da anni di politiche irriguardose e mortificanti sia verso il Crotonese sia  verso la Sibaritide, dove le due città più rappresentative ai relativi ambiti, Crotone e Corigliano Rossano, sono state rese larve indifese e ricettacolo di miseria». È quanto sostengono i promotori del comitato Magna Graecia pronti a scendere in campo, di fianco a Filippo Sestito, in vista delle prossime elezioni amministrative del comune di Crotone. Un segnale importante per dare vita, futuro e supporto al progetto della grande provincia ionica.

Un organizzazione ad ampio raggio. Saranno individuate prossimamente due sedi di riferimento relative agli ambiti di Crotone e Sibari, nella città di Crotone ed in quella di Corigliano Rossano, rispettivamente indicate come co-capoluoghi dell’Area vasta Magnograeca.

«L’idea politica – si legge nella nota – resta comunque trasversale a tutte le casacche, essendo la stessa partorita come necessaria e sufficiente al benessere di una popolazione, quella jonica appunto, vessata, dimenticata, esautorata ed abbandonata dallo Stato. Negli ultimi 30 anni, lo Jonio ha assistito, con la complicità di un gregariato politico locale, agli abusi politici dei Capoluoghi storici. Le politiche centraliste di Cosenza e Catanzaro, hanno fatto man bassa di tutto, riducendo al lumicino i servizi e costringendo le popolazioni joniche al fenomeno migratorio verso le piazze del Nord Italia e verso l’estero, laddove l’offerta di lavoro  soddisfa le esigenze dei nostri cervelli in fuga e delle nostre maestranze in tutti i settori. Inoltre la definitiva chiusura dei poli industriali di Pertusola e Montedison, nonché della centrale Enel hanno dato il colpo di grazia con una perdita notevole di salari, un tempo spalmati sulla classe operaia, il tutto con grave nocumento al rapporto di gettito sulle due principali città».

Ecco perché, a parere del Comitato, «la consapevolezza di unire le forza del Crotoniate e della Sibaritide è un processo storico non più differibile, pena il definitivo tracollo e desertificazione dell’area, che contrariamente, in entrambi i casi separati, non disporrebbero dei numeri necessari per poter sedere ai tavoli della dignità, parimenti ai capoluoghi storici calabresi».

E quindi l’endorsement a Sestito. «Restiamo in attesa delle prossime elezioni amministrative che vedranno al voto diversi centri dell’area Magnogreca: da San Giovanni in Fiore a Ciró Marina, da Casabona a Pietrapaola ed altri, passando per il capoluogo Crotone, laddove è stata espressa una indicazione verso la figura di Filippo Sestito, già rappresentante crotonese del Comitato, quale Candidato incarnante i principi per cui il Comitato si batte. A Filippo Sestito i fondatori del Comitato hanno affidato il compito difficile e complesso della redazione delle liste e della strutturazione di un programma specifico per Crotone. La filosofia pregnante del comitato è quella secondo la quale in ogni Comune debbano essere i rappresentanti del posto a fare da filtro e allestire la squadra di governo. Nelle prossime ore il Comitato scioglierà la riserva circa il lavoro di ricognizione posto in essere dal candidato indicato. La campagna elettorale non è semplice, tanto a Crotone quanto in tanti altri comuni in cui si vota. Si notano eccessivi personalismi e individualismi che si traducono in pericolosa disgregante frammentazione».


«Lo “Jonio al centro” degli interessi preminenti: è questa la mission del comitato che mira non solo a costituire un’area vasta denominata “Magna Graecia” ma, in prospettiva, a guardare al dì là del Golfo di Taranto e tradurlo in Golfo della Magna Graecia nell’ambito di una nuova Regione che da Gallipoli fino al Crotoniate abbracci tutte le aree rivierasche e pedemontane in un unico progetto politico-istituzionale, tale da trattare tematiche comuni alle comunità che conservano affini interessi».

Elezioni crotone, il comitato Magna Graecia si schiera con Sestito

]]>
«La Calabria ha bisogno di uomini di Stato, ha bisogno di uomini come Gratteri» http://www.ecodellojonio.it/la-calabria-bisogno-uomini-bisogno-uomini-gratteri/ Sun, 09 Aug 2020 10:00:50 +0000 http://www.ecodellojonio.it/?p=112068 Intervista esclusiva dell’Eco dello Jonio al presidente della Commissione regionale contro la ‘Ndrangheta, Antonio De Caprio «Rispetto alle affermazioni del procuratore Gratteri credo che la politica abbia una grande responsabilità. A lui va tutta la mia stima e il mio ringraziamento per il lavoro che sta portando avanti». Le parole dell’On. Antonio De Caprio, Consigliere Regione ...

«La Calabria ha bisogno di uomini di Stato, ha bisogno di uomini come Gratteri»

]]>
Intervista esclusiva dell’Eco dello Jonio al presidente della Commissione regionale contro la ‘Ndrangheta, Antonio De Caprio

«Rispetto alle affermazioni del procuratore Gratteri credo che la politica abbia una grande responsabilità. A lui va tutta la mia stima e il mio ringraziamento per il lavoro che sta portando avanti». Le parole dell’On. Antonio De Caprio, Consigliere Regione Calabria, neo presidente della commissione commissione Contro il Fenomeno della ‘Ndrangheta, della Corruzione e della illegalità, rilasciata all’Eco dello Jonio esprime grande stima e vicinanza nei confronti del procuratore capo di Catanzaro Nicola Gratteri dopo le affermazioni rilasciate a La Stampa qualche giorno fa in cui ribadiva come «indagare su nomi e cognomi della ‘ndrangheta» renda coraggiosi, quando invece «si toccano i centri di potere si diventa scomodi».

«In Calabria abbiamo bisogno di uomini di Stato – aggiunge il Presidente de Caprio – veri e propri esempi di uno Stato che riescono a rispondere effettivamente alle esigenze di una società che vuole cambiare passo. Il passo si cambia – sottolinea De Caprio – mettendo da parte il malaffare e contrastandolo in tutti i modi».

«Se riusciamo a portare avanti un politica seria, onesta e  trasparente che mira al benessere diffuso e al bene comune, credo che da qui a qualche anno di questa terra, non solo se ne potrà parlare per le enormi bellezze che riesce ad offrire a chi la visita, ma anche per essere una società civile che ha ritrovato il suo ambiente naturale sul quale sviluppare il progresso e lo sviluppo e quindi il benessere di tutti». 

Riguardo invece alla scuola le istituzioni religiose e alle famiglie su come intende diffondere la cultura della legalità e in che modo starà vicino alle vittime del racket l’On. De Caprio afferma di essere partiti con l’insediamento della commissione proprio dando una linea guida, «intendiamo diffondere una nuova forma di collaborazione – aggiunge – cercheremo quindi di modificare la legge del 2018 per quanto riguarda le vittime anti-racket. La proposta è quella di trovare politiche attive sul lavoro piuttosto che forme di ristoro per diffondere una nuova cultura della legalità».

Riguardo all’adeguamento del punto nascita di Cetraro dice. «E’ un risultato corale voluto e ottenuto grazie all’interessamento del presidente Santelli, della struttura commissariale in particolare del generale Cotticelli. Con l’autorizzazione alla spesa da parte del commissario Corticelli e successivi provvedimenti che seguiranno da parte del commissario Bettellini a Cosenza sono convinto che entro fine anno al massimo inizio dell’anno prossimo (2021) sarà adeguato».

E poi conclude: «Noi vogliamo rendere i nostri figli fieri di essere nati qui in Calabria».


di Francesca Russo

«La Calabria ha bisogno di uomini di Stato, ha bisogno di uomini come Gratteri»

]]>
Bevacqua (PD) striglia il governo Santelli: «Due leggi impugnate in pochi mesi» http://www.ecodellojonio.it/112053-2/ Sat, 08 Aug 2020 15:30:00 +0000 http://www.ecodellojonio.it/?p=112053 Il capogruppo del Partito Democratico incalza: «La maggioranza dimostri più umiltà e meno improvvisazione» «L’impugnazione da parte del Governo nazionale, per la seconda volta in pochi mesi, di una legge approvata dal consiglio regionale calabrese, testimonia l’improvvisazione che guida l’attuale maggioranza di centro destra. Nella seduta consiliare del 29 giugno ultimo scorso avevo consigliato ai ...

Bevacqua (PD) striglia il governo Santelli: «Due leggi impugnate in pochi mesi»

]]>
Il capogruppo del Partito Democratico incalza: «La maggioranza dimostri più umiltà e meno improvvisazione»
bevacqua
«L’impugnazione da parte del Governo nazionale, per la seconda volta in pochi mesi, di una legge approvata dal consiglio regionale calabrese, testimonia l’improvvisazione che guida l’attuale maggioranza di centro destra. Nella seduta consiliare del 29 giugno ultimo scorso avevo consigliato ai colleghi di maggioranza di essere cauti e meno imprudenti su alcuni emendamenti proposti in Aula relativi alla proposta di legge relativa alla modifica del Piano Casa. La maggioranza ha preferito fare orecchie da mercante e oggi, puntuale, l’impugnativa è arrivata. Importanti modifiche a tale legge erano stata varate nella scorsa consiliatura dopo un articolato confronto nella Commissione allora da me presieduta e avevano visto la firma bipartisan mia e del collega di minoranza Esposito: il testo aveva superato senza obiezioni il vaglio del Governo nazionale».
È quanto dichiara il capogruppo PD in Consiglio regionale, Domenico Bevacqua. Che aggiunge: «È dall’inizio di questa consiliatura – prosegue Bevacqua – che proviamo a indurre la maggioranza ad astenersi da iniziative estemporanee e non meglio ponderate. Non è soltanto una questione di rispetto delle prerogative della minoranza: è anche una questione che rischia di minare la credibilità dell’intera Assemblea Legislativa regionale. Speriamo davvero che da oggi in avanti si vorrà procedere in maniera diversa».

Bevacqua (PD) striglia il governo Santelli: «Due leggi impugnate in pochi mesi»

]]>
Verdi: «Candidato di spicco alla carica di sindaco di Crotone, Orlando Amodeo» http://www.ecodellojonio.it/verdi-candidato-di-spicco-alla-carica-di-sindaco-di-crotone-orlando-amodeo/ Sat, 08 Aug 2020 09:41:21 +0000 http://www.ecodellojonio.it/?p=112027 La candidatura sarebbe partita dalla federazione dei Verdi rappresentata da Francesco Alemanni «In merito al profilo del candidato prescelto, qual è quello di Orlando Amodeo, non v’ è dubbio che sia un nome di levatura e sicura notorietà nazionale ed europea: medico e dirigente della Polizia di Stato, ora in pensione, lungamente in servizio presso ...

Verdi: «Candidato di spicco alla carica di sindaco di Crotone, Orlando Amodeo»

]]>
La candidatura sarebbe partita dalla federazione dei Verdi rappresentata da Francesco Alemanni

«In merito al profilo del candidato prescelto, qual è quello di Orlando Amodeo, non v’ è dubbio che sia un nome di levatura e sicura notorietà nazionale ed europea: medico e dirigente della Polizia di Stato, ora in pensione, lungamente in servizio presso il Ministero degli Interni e che si è distinto in carriera sull’infuocato fronte dell’immigrazione e degli sbarchi clandestini sin da quando questo fenomeno si è imposto come emergenza per tutto il Paese.

Orlando Amodeo ha accolto e curato decine di migliaia di migranti arrivati sulle coste calabresi; ha lavorato e portato assistenza in migliaia di sbarchi di disperati del mare, ha svolto il suo ruolo di dirigente medico della Polizia di Stato fino all’ultimo giorno di lavoro, ora ha deciso di portare la sua esperienza di “umanità” e professionalità in politica.

Da qualche mese, la federazione regionale dei Verdi, guidata dal commissario, serbava il proposito di affidare il partito al Dr. Orlando Amodeo e così è stato: con una missiva del 29.07.2020, gli è stato conferito -da Giuseppe Campana, Commissario della Federazione dei Verdi della Calabria – il compito di riorganizzare i Verdi sul territorio della provincia di Crotone.


Auspichiamo che il PD, le forze del centrosinistra e civiche convergano sulla candidatura di Amodeo, l’unica in grado di unire la Città».

Verdi: «Candidato di spicco alla carica di sindaco di Crotone, Orlando Amodeo»

]]>
Wanda Ferro si congratula per la designazione di Lamensa http://www.ecodellojonio.it/wanda-ferro-si-congratula-la-designazione-lamensa/ Fri, 07 Aug 2020 11:15:50 +0000 http://www.ecodellojonio.it/?p=111963 «Con la designazione di Giancarlo Lamensa  quale candidato a sindaco di Castrovillari siamo pronti ad assumerci la responsabilità di governare una città importante e ricca di potenzialità, segnando un netto cambio di passo dopo la fallimentare esperienza dell’amministrazione di centrosinistra.  Ringrazio tutti gli alleati che hanno voluto confrontarsi con serietà e spirito di collaborazione su ...

Wanda Ferro si congratula per la designazione di Lamensa

]]>

«Con la designazione di Giancarlo Lamensa  quale candidato a sindaco di Castrovillari siamo pronti ad assumerci la responsabilità di governare una città importante e ricca di potenzialità, segnando un netto cambio di passo dopo la fallimentare esperienza dell’amministrazione di centrosinistra.  Ringrazio tutti gli alleati che hanno voluto confrontarsi con serietà e spirito di collaborazione su idee e programmi e sulle migliori personalità da mettere in campo, avendo come obiettivo il solo interesse della città. Auspico che anche Lega possa condividere con noi questo percorso che potrà dare una reale occasione di rilancio per Castrovillari. Ringrazio inoltre i dirigenti di Fratelli d’Italia – il vice coordinatore regionale Fausto Orsomarso, il coordinatore provinciale Luigi Lirangi, Ernesto Rapani dell’esecutivo nazionale e il coordinatore territoriale Pino Abbenante – che hanno ottenuto la disponibilità di un professionista dalle riconosciute capacità come Giancarlo Lamensa, indicandolo alla guida di un progetto politico-amministrativo capace di rappresentare i valori e la capacità di buongoverno che da sempre contraddistinguono la coalizione di centrodestra». Così la coordinatrice regionale di Fratelli d’Italia Wanda Ferro.

Wanda Ferro si congratula per la designazione di Lamensa

]]>
Il consigliere Salimbeni ed il dilemma Forza Italia: dentro o fuori http://www.ecodellojonio.it/mattia-salimbeni-ed-dilemma-forza-italia-dentro/ Thu, 06 Aug 2020 18:00:32 +0000 http://www.ecodellojonio.it/?p=111931 Il giovane forzista è chiamato a una scelta ma intanto lancia un duro attacco al Partito democratico: pretattica? «Fuori da Forza Italia chi non sarà con la nostra bandiera». Sono le parole, come sempre chiare e inequivocabili, di Silvio Berlusconi pronunciate in videoconferenza nei giorni scorsi durante un incontro con i vertici del Partito che ...

Il consigliere Salimbeni ed il dilemma Forza Italia: dentro o fuori

]]>
Il giovane forzista è chiamato a una scelta ma intanto lancia un duro attacco al Partito democratico: pretattica?

«Fuori da Forza Italia chi non sarà con la nostra bandiera». Sono le parole, come sempre chiare e inequivocabili, di Silvio Berlusconi pronunciate in videoconferenza nei giorni scorsi durante un incontro con i vertici del Partito che è alle prese con le prossime elezioni regionali e amministrative. Il diktat del cavaliere è perentorio e ovviamente “universale” rivolto, anche, in maniera più che diretta, a tutti coloro che si professano forzisti ma che poi nel ricoprire ruoli istituzioni si presentano sotto le mentite spoglie del civismo.

E chissà cosa ne penserà del Berlusconi-pensiero il consigliere comunale, in forza alla maggioranza di Corigliano-Rossano, Mattia Salimbeni. Che dell’appartenenza a Forza Italia non ha mai fatto mistero. Anzi. Ne è stato e ne è coordinatore del movimento giovanile in Città. Nell’emiciclo consiliare, però, ad oggi continua a rimanere fedele alla linea della lista civica Corigliano-Rossano Domani con la quale è stato eletto. Movimento che oggi sembra vivere davvero un momento di tumulto interno, dopo la presa di posizione del consigliere Gammetta (leggi anche Politica, caos in Corigliano Rossano Domani: Malavolta alla ricerca di sponde nella Minoranza) e dopo che la stessa Forza Italia pare abbia chiesto proprio a Salimbeni di scoprire le sue carte politiche: rimanere in lista civica a sostegno di Stasi oppure dare vigore all’area forzista, costituendo il gruppo di FI e ponendosi in posizione critica con la maggioranza.

Già, perché non è mistero che i vertici locali e provinciali di Forza Italia, ancor più di quelli regionali, hanno assunto una posizione di opposizione all’esecutivo a guida Stasi. E la presenza di un consigliere comunale con la tessera di Forza Italia in tasca che sostiene un sindaco che di fatto ha idee politiche e strategie di sviluppo diametralmente opposte a quelle del partito che in Calabria continua a trainare il centro destra, sicuramente crea più di qualche imbarazzo.

E pare, questo è quanto si sussurra negli ambienti vicini ai berlusconiani di Corigliano-Rossano, che i vertici del partito locale – che negli ultimi mesi ha ripreso forma anche sul piano organizzativo – abbiano proprio posto un aut aut al giovane consigliere Salimbeni: dentro o fuori dal partito. Con i tempi per una decisione che dovrebbero maturare entro la prossima seduta del Consiglio comunale sul previsionale di bilancio 2020.

Insomma, per Salimbeni è tempo di scelte. Sicuramente non facili ma forse scontate. Ancor più perché, se fossero vere e confermate le voci per le quali il gotha del Governo della città starebbe per effettuare una virata politica netta verso il centro sinistra (precisamente verso il PD) abbandonando il civismo puro, le scelte del giovane consigliere sarebbero quasi obbligate. Non fosse altro per la battaglia politica personale che lo stesso rampollo forzista, dai suoi profili social, nelle ultime ore ha innescato proprio contro il Partito democratico cittadino. Tattica o contro-tattica? Questo non si sa. Ma anche in questo caso potrebbe valere la regola calcistica, cara a Berlusconi, per la quale la miglior difesa è l’attacco. Infatti, la strigliata di Salimbeni ai democrat corissanesi potrebbe anche essere letta come un messaggio, astuto e indiretto, al Sindaco. La frase con cui Salimbeni chiude il suo post è sibillina: «Il PD si è svegliato dal letargo ma era meglio se rimaneva a dormire»… perché proprio il Partito democratico, oggi, potrebbe essere pronto ad abbracciare l’impresa politica di Stasi.


mar.lef.

Il consigliere Salimbeni ed il dilemma Forza Italia: dentro o fuori

]]>