Home / Attualità / Servizio ticket in tilt, la Cgil chiede il ripristino

Servizio ticket in tilt, la Cgil chiede il ripristino

cgilCGIL ,Sono ormai più mesi che i cittadini della popolosa frazione Scalo di Corigliano e delle frazioni limitrofe vivono un pesante disagio, non potendo più rivolgersi alla sede Asp per le normali operazioni relative al pagamento dei ticket sanitari.
E’ la pubblica denuncia che viene fatta, attraverso un comunicato stampa, dal responsabile della Camera del lavoro della Cgil, Giuseppe De Lorenzo .
«L’evento calamitoso che ha determinato tale situazione – afferma De Lorenzo – non può essere considerato motivo di inagibilità per così lungo tempo, inoltre da indiscrezioni non confermate il ripristino del servizio ad oggi sembra essere ancora lontano nel tempo.

GIUSEPPE DE LORENZO RESPONSABILE DELLA CGIL

La Cgil di Corigliano riceve ogni giorno decine di giustificate lamentele da parte dei cittadini esasperati dalla grave situazione, che, oltre a portare un disservizio, grava economicamente ed ulteriormente sulle tasche dei contribuenti i quali devono in alternativa recarsi presso il Cup dell’ospedale Compagna di Corigliano centro o rivolgersi, a pagamento, alle farmacie insistenti sul territorio. La Cgil chiede una parola chiara sulle tempistiche di ripristino del servizio. La cittadinanza maggiormente colpita è costituita dalle persone più deboli per le quali il disservizio amplifica il disagio. Pertanto, visto l’alto numero di cittadini che ad oggi sono impossibilitati a fruire del normale servizio chiediamo il suo immediato ripristino».Il disservizio produce malcontento, piuttosto avvertito nella comunità. Si auspica dunque un immediato ripristino del servizio a partire dai prossimi giorni.

FONTE:LA PROVINCIA

Commenti