Home / Breaking News / Corigliano-Rossano, sequestrati terreni di proprietà dello Stato occupati abusivamente

Corigliano-Rossano, sequestrati terreni di proprietà dello Stato occupati abusivamente

Operazione condotta dai carabinieri forestali: sono tre le persone indagate. L’area interessata è quella di Piragineti-Grammisato

A seguito di una capillare attività d’indagine dei militari della Stazione Carabinieri Forestale  di Rossano – si legge in una nota dell’Arma – gli stessi nei giorni scorsi hanno dato esecuzione al decreto di sequestro preventivo emesso dal GIP del tribunale di Castrovillari di una superfice di oltre 8000 metri quadri di demanio fluviale del torrente Grammisato e di una vasca in cemento ancora contenente sanse umide e acque di vegetazione relativa alla scorsa campagna olearia. Sequestro avvenuto in località “Piragineti-Grammisato” area urbana di Rossano. A tale provvedimento, che ha portato alla notifica di tre informazioni di garanzia, si è arrivato a seguito di una denuncia da parte dell’Agenzia del Demanio per occupazione di proprietà demaniale. Occupazione accertata in seguito dall’attività dei militari della Stazione di Rossano che hanno confermato l’effettiva occupazione abusiva mediante coltivazioni, modifica dello stato dei luoghi, usurpazione e stravolgimento del greto del torrente Grammisato corso di acqua pubblica.


 

Commenta

commenti