Home / Attualità / Senza stipendio da mesi: la loro protesta sui tetti della centrale di Insiti

Senza stipendio da mesi: la loro protesta sui tetti della centrale di Insiti

Sono gli operai del Consorzio di Bonifica dello Jonio cosentino. Rivendicano più di un anno di arretrati da parte dell’ente. Stamattina è scattata la protesta

Senza stipendio da più di un anno, stamattina la loro disperazione si è tramutata in protesta. Sono gli operai del Consorzio di Bonifica, bacini dello Jonio cosentino, che in un folto gruppo sono saliti sui tetti della centrale idroelettrica del Cino, in contrada Insiti (di proprietà dello stesso Consorzio) per far sentire la loro indignazione.

La loro vertenza lavorativa legata alla mancata retribuzione salariale, è lunghissima e ha origine negli anni scorsi quando iniziarono a registrarsi i primi mancati versamenti degli stipendi. Da allora una serie di ritardi che hanno fatto accumulare una serie di mensilità.

Oggi, evidentemente, la situazione è diventata non più sostenibile e gli operai per protesta si sono arroccati sul tetto di un presidio consortile.

Sul posto operano i vigili del fuoco di Corigliano-Rossano e le forze dell’ordine.


Commenta

commenti