Home / Attualità / Scuolabus sospeso, informata dirigente istituto Amarelli

Scuolabus sospeso, informata dirigente istituto Amarelli

scuolabusDisservizio allo scuolabus che serve la scuola primaria e dell’infanzia dei plessi Porta di Ferro e Polifunzionale. In una nota stampa, l’amministrazione comunale si rammarica di come “la dirigente dell’Istituto Comprensivo Amarelli, al dialogo e confronto con l’istituzione locale preferisca, direttamente o indirettamente, il sensazionalismo mediatico. Rispondente ad obiettivi diversi da quelli di interesse generale della scuola da lei stessa diretta. Si precisa che la dirigente è stata correttamente informata dagli uffici comunali competenti. Subito dopo la constatazione del disservizio determinatosi allo scuolabus su strada. Un malfunzionamento del sistema frenante. Verificatosi immediatamente dopo la sua partenza dall’autoparco comunale.

SCUOLABUS SOSPESO, INUTILI POLVERONI MEDIATICI

La sospensione del servizio, obbligata per ragioni di sicurezza, è stata ribadita e corredata dalle scuse per il disagio. In una ulteriore comunicazione scritta a firma dell’assessore alla pubblica istruzione Angela Stella. E successiva alla prima informativa tecnica sul guasto trasmessa dall’autoparco all’Istituto. Nelle stesse comunicazioni all’Istituto sono stati indicati i tempi previsti per la riparazione del guasto al mezzo. Tanto è stato fatto in assoluto spirito di collaborazione con l’Istituto in questione. Così come tutti gli altri istituti e dirigenti. Con i quali sin dal suo insediamento, questa amministrazione ha sempre preservato rapporti cordiali. Senza ricerca di inutili polveroni mediatici. Ma col solo obiettivo di trovare insieme soluzioni efficaci a ridurre ogni disagio alla comunità scolastica.

CON LA CERBINO DIFFICILE CONSOLIDARE RAPPORTO DI COLLABORAZIONE

Un rapporto di proficua collaborazione che non riesce a consolidarsi soltanto con la dirigente Tiziana Cerbino. Ma che anche in questa sede si continua ad auspicare. L’attuale Amministrazione Comunale ha già impegnato risorse per circa 400.000. Finalizzati all’acquisto già fatto di nuovi scuolabus che sostituiranno tutti quelli vecchi. Per superare l’impasse di un parco mezzi usurato ereditato dalle passate gestioni. E non essendo possibile spostare nessuno degli altri 15 scuolabus impegnati su tutte le altre linee. Che sono a servizio di altre scuole.

Il Sindaco Stefano Mascaro e l’assessore Stella stanno comunque cercando di concordare con società private soluzioni alternative provvisorie. Per evitare che sulle famiglie e sugli alunni ricadano disagi maggiori.

Commenti
Inline
Inline