Home / Attualità / Scomparsa Jole Santelli, il cordoglio della Calabria – TUTTI I MESSAGGI

Scomparsa Jole Santelli, il cordoglio della Calabria – TUTTI I MESSAGGI

Tutti i messaggi di vicinanza delle Istituzioni, della politica, del mondo delle associazioni per la dipartita del Governatore della Calabria

La Giunta regionale: «È stata un soffio di entusiasmo, di forza e di amore per la nostra terra»

«È stato un soffio, un soffio di entusiasmo, di forza e di amore: di amore per la nostra terra, da difendere da tutto e da tutti. Nella consapevolezza che la Calabria debba finalmente ritrovare l’orgoglio e la capacità di mostrare la sua infinita bellezza. Jole, la nostra cara Jole, credeva profondamente a tutto questo. E adesso è impossibile e straziante dirle addio». È quanto affermano gli assessori della giunta regionale della Calabria. «Nelle nostre riunioni di giunta – proseguono – non abbiamo mai fatto cenno alla possibilità di un addio così prematuro, così doloroso. I nostri incontri sono sempre stati pieni di vita e di energia. Grazie a Jole e alla sua forza d’animo, affrontavamo tutto con entusiasmo, passione e speranza. Ora, purtroppo, ancora increduli per quanto accaduto, dobbiamo salutarla, con il cuore colmo di dolore». «La giunta regionale della Calabria – concludono gli assessori – era una grande famiglia e Jole era la madre di tutti, sempre attenta, sempre giusta e amorevole. Erano tantissimi a volerle bene. Ha lasciato un vuoto incolmabile».

Flavio Stasi: «Mi dispiace non averla salutata, senza parole»

L’ultima volta che abbiamo parlato in cittadella, mi hai detto “ho imparato dai miei maestri che la politica è una ruota. Nessuno può stare sempre in alto, si sale e si scende, sempre, ed anche chi è bravo non deve mai smettere di lavorare”. L’ultima telefonata, invece, qualche giorno fa, per invitarmi all’arrivo del giro d’Italia a Camigliatello, e mi pento di essere rimasto in comune quel giorno. Non ci sono parole. Corigliano-Rossano si stringe intorno ai tuoi cari. Buon viaggio, presidente.

Antonio De Caprio (Consigliere Regionale): «Addio ad una donna valorosa che amava la Calabria»

Con la scomparsa di Jole perdo un’amica leale, un’amica vera. Una persona straordinaria, che ha saputo trasmettere a tutti i calabresi una voglia di vivere che traspariva da ogni sua parola, da ogni suo gesto. Nel cuore conserverò per sempre momenti indimenticabili della mia vita e del tratto di strada che ho percorso insieme a lei. Ci legava da anni una stima reciproca ed un affetto sincero. Ha saputo darmi, e dare a tutti noi, un insegnamento grande: per cambiare in meglio bisogna lottare, lottare sempre. Come hai fatto tu, cara Jole. La tua battaglia con la malattia non l’hai persa, l’hai stravinta nell’esempio che ci hai lasciato, con la tua voglia di vivere e di sorridere davanti ad ogni avversità. Di questo ne farò, ne faremo, grande tesoro. Ciao presidente.

Forza Italia Corigliano Rossano: «Addio, Presidente»

Caro Presidente, nessuno di noi avrebbe mai immaginato che questo giorno sarebbe arrivato così all’improvviso e che saremmo stati qui a ricordare la bella persona che sei, il tuo coraggio e la tua determinazione, il tuo entusiasmo e la tua forza, la tua grinta e la tua allegria, il tuo amore quasi ossessivo per la nostra Regione. Per motivi politici, subito sfociati in amicizia sincera, le nostre strade si sono incrociate. Siamo di fronte alla scomparsa di una calabrese che ha svolto un ruolo importante nella vita politica locale e nazionale, ricoprendo ruoli di grande rilievo e distinguendosi negli anni. Il Commissario cittadino di Forza Italia, Giuseppe Turano, insieme ai sub commissari Alfonso Falcone e Giandomenico Federico, a nome del partito e loro personale, esprimono profondo cordoglio per la scomparsa della Presidente della Regione Calabria, Jole Santelli. La notizia della sua morte ci lascia profondamente addolorati. Da presidente della Regione ha voluto mettersi a totale e imparziale disposizione di tutta la Calabria, senza risparmiarsi, con forte volontà e determinazione, per rincorrere il suo sogno: portare la Calabria al centro del dibattito nazionale e ridare una speranza ai calabresi. Non dimenticheremo la caparbietà e l’entusiasmo con cui ha governato per questi pochi mesi la nostra Regione. Dolore e dispiacere prevalgono in questo momento. E’ stato bello conoscerti! La tua semplicità e il consueto sorriso rispetto alle mille questioni da affrontare saranno il ricordo più bello, insieme ai tanti messaggi con cui ci scambiavamo idee e proposte. Ciao, Presidente.

Pasqualina Straface (ex sindaco di Corigliano): «Io perdo una cara amica, la Calabria perde una grande donna delle Istituzioni»

«Lontano da ogni retorica, e sincera come sono sempre stata, non posso che essere travolta da questa notizia nefasta e dolorosa per tutti noi cittadini calabresi. Ma, soprattutto, sono dispiaciuta, sconvolta e affranta dal dolore a livello personale, perché perdo una cara amica, una grande donna delle Istituzioni che col tempo ho imparato a conoscere e ad apprezzare sempre meglio e sempre più. Oggi è un giorno tristissimo». È quanto dichiara l’ex sindaco di Corigliano Calabro, Pasqualina Straface, rappresentante del Movimento del Territorio, che alle ultime elezioni regionali del 26 gennaio scorso aveva partecipato in prima persona, come candidata alla massima assise calabrese, all’interno della lista civica denominata “Santelli Presidente”.

Agostino Chiarello (Sindaco di Campana): «rispettare il dolore di chi ha subito la perdita»

«A nome dell’amministrazione e di tutti i campanesi mi sento di esprimere le più sentite condoglianze per una perdita umana prima che ancora istituzionale, oggi ci troviamo a dare l’ultimo saluto ad una donna che ha lottato in politica e nella vita. Quale sia il percorso politico di ognuno di noi, dinanzi ad eventi del genere bisogna rispettare il dolore di chi ha subito la perdita con compostezza e rispetto».

Basta Vittime sulla SS 106: «Vicinanza e sostegno»

Il Presidente, il Consiglio Direttivo e tutti i gli iscritti dell’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”, in questo momento di dolore per la prematura scomparsa del Presidente della Regione Calabria On. Jole Santelli, esprimono ai Familiari, ai parenti, agli amici tutti ed all’intera comunità calabrese sentimenti di cordoglio e di vicinanza ideale. #bastavittime106

DemA Calabria: «Avversari e mai nemici. Massimo sostegno alla famiglia»

Abbiamo appreso con costernazione la notizia della scomparsa della Presidente della Giunta Regionale Jole Santelli, stroncata da un malore a soli 51 anni. Nonostante le distanze politiche abbiamo sempre mantenuto un senso del rispetto reciproco che ci ha visti avversari ma mai nemici, e in questo triste momento crediamo che sia necessario rispettare la scomparsa di una donna ha avuto comunque un ruolo importante nella politica della nostra regione. I dirigenti e i militanti di demA Calabria esprimono vicinanza e cordoglio alla famiglia di Jole Santelli, cui va il massimo sostegno in questo momento di dolore e di tristezza.

Pietro  Molinaro (Consigliere Regionale): «Tristezza e gratitudine»

Addio Presidente, il Tuo ricordo, le idee e la Tua generosità rimarranno indimenticabili. il cuore è pieno di tristezza, ma anche di profonda gratitudine. La tua presidenza è stata breve ma intensa! Un soffio, un sorriso, una corsa. Le più sentite condoglianze alla famiglia.

Franco Iacucci (Presidente Provincia di Cosenza): «La sua scomparsa lascia un vuoto enorme»

«È una notizia che non avrei mai voluto ricevere. La morte di Jole Santelli mi addolora profondamente. Ha lavorato fino all’ultimo, ha sempre svolto il suo lavoro con passione, determinazione ed entusiasmo. Una combattente, una donna tenace, ha continuato a svolgere il suo ruolo amministrativo e istituzionale nonostante i suoi problemi di salute, non si è mai tirata indietro per amore della nostra terra. Conoscevo da molto tempo Jole, tra di noi c’è sempre stata, al di là delle diverse sensibilità politiche, una stima reciproca, rispetto, leale confronto e una grande amicizia. In questi mesi, da quando è stata eletta presidente della Regione, ho avuto modo di incontrarla più volte per programmare e confrontarci su una serie di iniziative e problematiche del territorio».

Coordinamento provinciale Fratelli d’Italia-Cosenza: «Santelli: donna simbolo che ha donato sé stessa alla Calabria»

«Una donna che sfida il destino, lotta con tutte le sue forze senza risparmiarsi mai, vince con il sogno di costruire il rinnovamento della Calabria merita l’affetto e il ricordo commosso di tutta la nostra terra. In poco più di un anno ha saputo tratteggiare con leadership innata le linee guida di governo regionale, rendendoci orgogliosi soprattutto nel grave momento del lockdown. Non dobbiamo disperdere questa eredità, il suo sogno per una terra che ha di fronte scenari e sfide difficilissime e che avrebbe avuto necessità a lungo della sua forza».

Franz Caruso (PSI): «Oggi è una giornata di lutto e dolore per tutti i calabresi»

«L’ improvvisa  scomparsa di Jole Santelli ci lascia sgomenti ed addolorati». E’ quanto afferma il segretario della federazione del PSI di Cosenza, Franz Caruso, appena appresa la notizia. «Esprimo a nome mio personale, e di tutti i socialisti cosentini, sentimenti di profondo cordoglio e vicinanza alla famiglia ed a tutti i suoi cari – conclude Caruso – Oggi è una giornata di lutto e di dolore per tutti i calabresi».

Filippelli (IdM): «La Calabria si è risvegliata senza un presidente e senza una donna coraggiosa»

«Un giorno triste per l’intera Calabria che oggi si è svegliata senza la sua presidente ma soprattutto senza una sua donna coraggiosa che ha lottato fino alla fine contro il suo male. Come movimento politico abbiamo sostenuto la sua candidatura, un impegno il suo travolto subito dall’emergenza pandemia affrontato con determinazione e con la passione di chi ama la propria terra. La storia la ricorderà come la prima donna presidente della Calabria, a noi il ricordo della sua caparbietà e di chi ha lasciato questa terra troppo presto, un sentimento condiviso senza distinzione da tutto il mondo politico». Nicodemo Filippelli, segretario regionale di IdM

Otto Torri sullo Jonio: Era la scossa che serviva alla Calabria. Era l’antitesi di una politica autoreferenziale e di apparato»

«Era la scossa che serviva alla Calabria per uscire da anni di grigiore. Era l’antitesi di una politica autoreferenziale e di apparato. È stata interprete attenta della modernità». È, questa, l’immagine che conserveremo della Governatrice Jole Santelli, alla cui famiglia ed agli amici e collaboratori più stretti i soci di Otto Torri sullo Jonio inviano le condoglianze più sentite. «Jole Santelli aveva grinta e passione. Aveva voglia di cambiare profondamente l’immagine della Calabria, per farle giocare un ruolo da protagonista, in Italia ed in Europa, nel rilancio economico e sociale post-Covid. La speranza è che il suo progetto possa diventare un’eredità per la classe politica calabrese e la/il Governatore che verrà».

Antonio Russo: «Ciao Presidente, daremo forza alle tue idee e ai tuoi valori»

«La comunità di Crosia esprime vero e sentito cordoglio per la prematura scomparsa del presidente della Calabria, On. Jole Santelli. Non una frase di circostanza ma un dolore sincero, misto a smarrimento, per aver perso una guida sicura e proiettata verso un processo di cambiamento, per una terra ahinoi ancora troppo arretrata, che era solo all’inizio. Promuovere la Calabria bella e dare forza ai suoi territori per farla crescere e sviluppare. Questo è quello che ci ha insegnato nella sua breve esperienza amministrativa la governatrice Santelli. Era innamorata di questa regione, dei suoi angoli più remoti che, non appena aveva la possibilità, andava a visitare, stando in moco composto tra la sua gente. Ma la donna Jole Santelli è stata anche un grande esempio di dignità umana. Che non si è arresa mai davanti agli ostacoli della vita, ha aggredito la sua malattia e le ha sempre sorriso. Il suo ricordo ed i suoi esempi rimarranno vivissimi in quanti hanno il difficile compito di amministrare quella terra che lei tanto amava. Ciao Presidente!». È questo il messaggio di cordoglio per la prematura scomparsa del Governatore della Regione Calabria, Jole Santelli, espresso dal Sindaco, Antonio Russo, e dal presidente del Consiglio comunale, Francesco Russo, per conto della Giunta, dell’Assemblea civica e della comunità di Crosia. 

Anche gli astronomi calabresi piangono la scomparsa della presidente Santelli

«La scomparsa, così improvvisa, della Presidente Jole Santelli, ha profondamente scosso la Sezione Calabria della Società Astronomica Italiana, affidataria del Planetario Pythagoras Città Metropolitana di Reggio Calabria. È difficile in momenti come questi trovare parole che non siano rituali, allora noi Presidente vogliamo ricordarLa con le sue parole: “Verrò a trovarvi”. Fisicamente non potrà più farlo, ma a noi, innamorati dell’Astronomia e studiosi del Cielo, piace penare che lo farà da lassù. Che la terra Le sia lieve cara Presidente». Angela Misiano, Responsabile Sezione Calabria della Società Astronomica Italiana

Filomena Greco: «I calabresi piangono una guida dalla forza gentile»

«Il primo Presidente donna della Regione Calabria non c’è più. La bruttissima notizia che sta coinvolgendo emotivamente tutto il Paese, ci ha lasciato sinceramente commossi e sconcertati. La Calabria perde una guida che in questi mesi, specialmente nella fase più cruenta dell’emergenza sanitaria, ha saputo dimostrare la sua forza gentile, determinandosi con coraggio e responsabilità, anche nelle scelte più impopolari. Un dolore immenso ci pervade tutti». È quanto dichiara il Sindaco Filomena Greco interpretando, a nome dell’Amministrazione Comunale e dell’intera comunità i sinceri sentimenti di vicinanza ai familiari e a tutti quanti hanno avuto modo di apprezzare doti umane e politiche della Presidente Jole Santelli.

Graziano (UDC): «Jole ci ha insegnato a non arrenderci mai»

«Donna piena di valori, Presidente pervicace. La Calabria, oggi, non perde solo la sua guida politica ma anche una dei suoi giovani figli che ha creduto fino all’ultimo che un sud migliore possa esistere. E questo non solo a parole. Fino a ieri l’abbiamo vista lavorare tra le sue carte, sulla quella sua scrivania in Regione, piena di impegni, di progetti e di sogni da realizzare per la sua terra e insieme ad una squadra che sin dall’inizio dell’azione di governo ha voluto sempre partecipe e attenta attorno a sé. Proprio in questi giorni discutevamo delle prossime sfide che avremmo dovuto affrontare: le tante iniziative per dare la possibilità ai giovani di continuare a credere nella Calabria; l’eterna vertenza della sanità e dei suoi decennali problemi; i nuovi progetti per creare sviluppo e futuro a questa regione. Stanotte, con la sua dipartita improvvisa, è come se si fosse spento un interruttore che ci ha lasciati tutti al buio. Ora toccherà a noi, a chi ti l’ha conosciuta e apprezzata come donna, come personalità di governo e rappresentante delle istituzioni, far sì che i tanti semi gettati da Jole nella sua terra di Calabria crescano e si moltiplicano. E siamo certi che è questo che lei vorrebbe». Così il Presidente dell’UDC in Consiglio regionale, Giuseppe Graziano, a nome del Gruppo consiliare regionale.   

Ferrovie della Calabria: «Santelli, donna determinata e coraggiosa»

«Una donna determinata e coraggiosa che ha dimostrato un grande amore verso la sua regione, dedicandole il suo impegno con determinazione fino all’ultimo giorno. Ha affrontato da subito le tematiche che stanno a cuore ai calabresi dimostrando sensibilità e disponibilità verso il settore dei trasporti. Per questo motivo che proseguiremo con maggiore impegno nel portare avanti la linea condivisa con la presidente Santelli. nostri sforzi saranno ancora più incisivi per dare continuità ad un indirizzo che vede le Ferrovie della Calabria rivestire un ruolo centrale nel settore dei trasporti pubblici e porteremo a compimento, con maggiore fermezza ed impegno, le azioni programmate insieme alla presidente Santelli». A scriverlo sono l’amministratore unico di Ferrovie della Calabria Srl, Antonio Parente insieme al coordinatore generale, Martino Vercillo.

Insieme: «È morta una donna tenace, ironica e radicata alla sua terra»

«È morta una donna tenace, ironica, radicata nella sua terra e che, in un ambiente quasi totalmente maschile, era riuscita a occupare un posto di assoluto rilievo quale Presidente della Regione Calabria. Il generalizzato cordoglio che ha accompagnato la notizia della sua improvvisa scomparsa possa portare ad un confronto politico che si realizzi nella moderazione e nella ricerca del bene comune. La drammaticità della morte mette tutti di fronte alla fragilità dell’umano ed al bisogno di rimettere il valore della persona al centro dell’azione politica». Questo il messaggio di Vincenzo Bova e Maria Laura Tortorella del coordinamento regionale di Insieme.

Ciminelli (sindaco di Amendolara): «Siamo attoniti e frastornati»

«La dipartita della nostra presidente di Regione, Jole Santelli – ancor di più perché improvvisa ed inaspettata – ci lascia attoniti e frastornati. Una donna forte, innamorata della sua terra, sicura nelle sue scelte è stata privata, dalla scure della morte, della possibilità di lavorare per il bene della Calabria così come ardentemente desiderava. Avevamo da subito instaurato un rapporto istituzionale all’insegna della stima reciproca che ha portato più volte a discutere sul presente e sul futuro di Amendolara, anche con atti concreti. A nome mio personale e come sindaco; a nome della Giunta e dell’intero Consiglio Comunale; di tutti i dirigenti e dipendenti comunali, nonché della comunità tutta di Amendolara esprimo un sincero cordoglio umano e istituzionale. Arrivederci Jole!» Così il sindaco di Amendolara, Antonello Ciminelli.

Scutellà (M5S): «Jole era prima di tutto una donna e una calabrese»

«Jole è stato l’esempio di come la calabresità, lo spirito di appartenenza alla propria terra, le radici vengono prima di ogni cosa. Prima delle contrapposizioni politiche, prima dei punti di vista e dei principi. Seppur da schieramenti diversi, durante la nostra esperienza comune in Parlamento, abbiamo condiviso un’amicizia, fatta di simpatia e rispetto. Parlavamo e ci confrontavamo sulle questioni della nostra terra. Ripeto, a prescindere dalle posizioni politica, Jole lascia un vuoto immenso. Innanzitutto come donna impegnata e combattiva. È stato il primo presidente donna della Calabria e questo, nel profondo, mi ha sempre riempito di gioia. Mi mancherai amica mia. Mancherai a tutti quelli che ti hanno conosciuto». Così la deputata del Movimento 5 Stelle Elisa Scutellà.

Morte presidente Santelli, Savaglio: «Ha illuminato la Calabria come una cometa

«Oggi la Calabria ha perso una vera leader, una donna che, passo dopo passo, stava rivoluzionando l’intera regione. Mi piaceva tutto quello che stava facendo, ma proprio tutto. E lo faceva a una velocità vertiginosa, si faceva davvero fatica a starle dietro. È stata come una cometa, che ha illuminato per poco tempo il nostro cielo buio. Ci aveva fatto capire che era lecito sognare, puntare in alto. Invece se n’è andata all’improvviso, proprio come fanno le comete. Era la persona che questa regione aspettava da tempo, una visionaria. E ora siamo orfani, Jole ci ha lasciati soli. È un giorno triste per tutti».

Il Coordinamento dei Forum del Partito democratico di Cosenza e Futura Calabria

Il Coordinamento dei Forum del Partito democratico di Cosenza e Futura Calabria non possono che manifestare il proprio cordoglio alla famiglia della governatrice della Calabria Jole Santelli. Al netto di ogni critica politica è una giovane vita che non ce l’ha fatta contro una malattia maledetta.

Graziano: donna delle istituzioni, cordoglio di tutto il Pd

«A nome mio e di tutta la comunità del Partito democratico della Calabria esprimo il più sentito cordoglio ai familiari di Jole Santelli». Lo dichiara il commissario regionale del Partito democratico della Calabria Stefano Graziano: “Rendiamo omaggio a una donna delle istituzioni, che  nonostante combattesse da tempo contro il male del secolo aveva scelto di continuare a lavorare per i suoi concittadini e per la sua regione. Che la terra le sia lieve”

Abate (M5S): Profondamente addolorata, vicino a famiglia

È con profonda tristezza che apprendo della scomparsa della Presidente della Regione Calabria Jole Santelli. Con lei, al di là delle posizioni politiche che spesso ci hanno trovato divise, c’è stato un rapporto istituzionale e di collaborazione. Esprimo a tutta la sua famiglia i sentimenti del mio più profondo cordoglio e le mie più sincere condoglianze.

Il sottosegretario di Stato ai Beni e alle attività culturali Anna Laura Orrico

«Jole Santelli, presidente della Regione Calabria, se n’è andata questa notte. Sono enormemente dispiaciuta per questa perdita, una notizia che non avremmo mai voluto apprendere».
«Rivestire un ruolo istituzionale così alto a latitudini particolarmente difficili come quelle della nostra terra non è una cosa semplice. Soprattutto se sei donna, soprattutto se sei la prima donna a farlo. Per questo ho sempre ammirato, e rispettato, il suo coraggio nell’affrontare le difficoltà di un incarico probante, e sfiancante, nonostante le condizioni di salute non fossero delle migliori».

Il Comitato Magna Graecia esprime le più sentite condoglianze per la prematura dipartita del Presidente della Regione Calabria

Il Comitato esprime le più sentite condoglianze a tutti i familiari ed i conoscenti della Presidente Jole Santelli a seguito della morte avvenuta nella notte appena trascorsa. La prima Presidente donna della Regione ci lascia nel pieno della sua maturità e solo dopo appena 9 mesi dalla sua nomina a Governatore della Regione. Come Comitato esprimiamo tutta la nostra amarezza per l’accaduto.

Mamone (Unsic): «Donna leale, coerente e aperta»

«L’improvvisa scomparsa a soli 51 anni della presidente della Regione Calabria, Jole Santelli, ci priva umanamente, professionalmente e politicamente di una donna di valore, che nei pochi mesi al vertice della Regione ha saputo dimostrare le sue qualità con scelte dettate dal buon senso e dalla lungimiranza, specie nell’affrontare l’emergenza del Covid-19».

Il cordoglio dei Segretari generali di Cgil, Cisl e Uil Calabria per la scomparsa della Presidente della Giunta regionale, Jole Santelli

«Esprimiamo il nostro cordoglio per la scomparsa della Presidente della Giunta regionale Jole Santelli, donna dinamica e appassionata all’esperienza politica che da diversi anni la vedeva protagonista. La ricordiamo oggi soprattutto per la scelta di impegnarsi in modo prioritario per la sua terra, la Calabria, terra difficile e complicata. Ai suoi familiari e alle persone che le erano vicine porgiamo, a nome delle nostre organizzazioni sindacali, le più sentite condoglianze».


Dolore per la scomparsa del presidente della Regione Calabria Jole Santelli – Teatro in note annulla la prima data di Corti Cosenza

«Con profondo sgomento apprendo della morte improvvisa di Jole Santelli, presidente della Regione Calabria. E’ uno di quei tragici momenti in cui è doveroso fermarsi. È infinita la nostra tristezza per una giovane vita che si spezza, il nostro abbraccio va a tutti i familiari della governatrice Santelli ai quali ci uniamo nella preghiera».

Scomparsa Presidente Regione Calabria – Cordoglio della Confederazione Italiana Autonoma Lavoratori

E’ con grande tristezza che alla Confial Nazionale si è appresa stamane la notizia della prematura scomparsa della Presidente della Regione Calabria Jole Santelli. Una grande donna che ha dimostrato, nonostante il male che portasse dentro, coraggio e determinazione verso il suo lavoro, sempre presente nelle occasioni ufficiali incarnando serenità e passione sino all’ultimo istante. Lascerà un’impronta indelebile nella memoria storica della Regione Calabria di donna combattiva, determinata, orgogliosa del genere, che sarà da esempio alle future generazioni.
Buon “volo” Jole Santelli

Unione Sindacale di Base: «Il nostro cordoglio ad un avversario politico come Jole Santelli»

Jole Santelli, a parte essere stata la governatrice della Calabria, amava profondamente la funzione politica nella società, tanto è che ha rappresentato nella sua vita uno dei tanti obiettivi politici umanamente sentito e praticato. La USB si unisce al cordoglio generale per la scomparsa prematura.

Bandiere a mezz’asta. Lo ha disposto il Sindaco di Frascineto

Una notizia che rattrista e ci accomuna tutti. Una donna di una forza straordinaria che ha dovuto alla fine arrendersi a una malattia, che oggi, purtroppo, ha preso il sopravvento. La Calabria, perde il suo Presidente, in un momento delicato per tutto il Paese. Come comunità di Frascineto, ci stringiamo in particolare ai suoi familiari, a quanti hanno avuto il piacere e l’onore di conoscerla. Come primo atto da subito, ho disposto che le bandiere dell’ente vengono esposte a mezz’asta.

Di Natale: «Sono addolorato per la morte della Santelli»

È una tragedia. Ho appreso della prematura scomparsa della Governatrice, Jole Santelli. Si tratta di una notizia che mi rattrista tantissimo. Dinnanzi a tanto dolore, ogni considerazione è fine a se stessa. Ogni parola risulta essere, al momento, superflua. Ricordo i tanti scambi di opinioni tra noi. Resterà impressa nella mia mente l’immagine di una donna forte e determinata, nonostante tutto. Alla famiglia Santelli, ai parenti, porgo le mie più sentite condoglianze.

Anci giovani Calabria: «Cordoglio per la scomparsa della presidente Jole Santelli»

«Oggi è una giornata triste per la Calabria. Da giovani amministratori calabresi siamo profondamente colpiti dalla scomparsa della presidente della Regione Jole Santelli. Una dolorosa perdita per le Istituzioni e per i calabresi che la presidente Santelli rappresentava in tutta Italia con impegno, coraggio e determinazione. A titolo personale e delle istituzioni che rappresentiamo, desideriamo esprime vicinanza a tutte le persone a lei care».

Il cordoglio dei socialisti calabresi per scomparsa Jole Santelli

«Esprimo, a nome mio personale e di tutti i socialisti calabresi, profondo cordoglio per l’improvvisa scomparsa di Jole Santelli. Ci stringiamo alla famiglia in questo momento di immane dolore». E’ quanto afferma il segretario regionale del PSI Calabria, Luigi Incarnato: «La Calabria tutta oggi piange la scomparsa del suo Presidente e trovo doveroso che se ne onori la figura con una giornata di lutto regionale».

Terranova da Sibari: «Scomparsa Presidente Santelli, cordoglio Amministrazione

«Colpisce profondamente la notizia così improvvisa della morte della Governatrice Jole Santelli. Sapevamo tutti che lottava contro una brutta malattia, ma forse l’energia con cui svolgeva il suo ruolo ci aveva fatto dimenticare questa realtà».

Caloveto: «Scomparsa Presidente Santelli, cordoglio amministrazione»

La scomparsa della Presidente Jole Santelli ci coglie impreparati, una tragica notizia che lascia profondo sgomento. La Calabria intera piange la perdita della prima presidente donna della Regione. È quanto dichiara il Sindaco Umberto Mazza esprimendo, insieme all’Amministrazione Comunale, vicinanza ai familiari, ai collaboratori e a tutte le persone vicine alla Governatrice.

Giuseppe Nucera: «Ciao Jole. Giorno triste per la Calabria»

«Oggi siamo tutti sconvolti dalla prematura scomparsa di Jole, che stava affrontando con forza la battaglia contro un male. La nostra Regione aveva iniziato un percorso di rinascita e cambiamento sotto la guida combattiva della Santelli, proseguirlo sulla scia da lei tracciata sarà il modo migliore per renderle onore. Esprimiamo le più sentite condoglianze alla famiglia per la perdita. Ciao Jole, la terra ti sia lieve».

Cassano Ionio: «Cordoglio Sindaco Papasso per Dipartita Presidente Santelli»

Il sindaco della Città di Cassano All’Ionio, Gianni Papasso, alla notizia della prematura dipartita della Presidente del Governo Regionale della Calabria, Jole Santelli, ha espresso il cordoglio personale e dell’intera amministrazione locale, nonché della cittadinanza tutta. Vicinanza e solidarietà, è stata indirizzata dal primo cittadino anche alla famiglia e alla Giunta Regionale.

Commenta

commenti