Home / Attualità / Scala Coeli, presentato il nuovo servizio di Igiene Urbana

Scala Coeli, presentato il nuovo servizio di Igiene Urbana

Il Sindaco Matalone ha sottolineato l’obbligo di differenziare e la possibilità di ridurre i tributi a beneficio dei cittadini

scala coeliNel corso di una conferenza stampa congiunta voluta dall’Amministrazione comunale di Scala Coeli e dall’azienda Ecoross è stato presentato il nuovo servizio di Igiene Urbana nel Comune. Alle domande dei cronisti presenti, hanno risposto il Sindaco Giovanni Matalone e il Responsabile dei servizi di Igiene Urbana di Ecoross dott. Simone Turco. Tanti i temi posti al centro tra i quali: lo straordinario risultato registrato nella raccolta differenziata anche nell’anno in corso nonostante i disagi derivanti dalla crisi strutturale del sistema dei rifiuti e dall’emergenza Covid. La percentuale è pari al 73,44% e colloca il Comune di Scala Coeli tra le prime realtà virtuose nella provincia di Cosenza.   L’azienda procederà, alla luce dei dati confortanti conseguiti nel corso degli anni, anche per il prossimo biennio 2020/2022 in continuità con il passato. È partita in queste ore la distribuzione degli opuscoli informativi e dei sacchetti per la raccolta differenziata da parte del personale Ecoross a tutti gli utenti. L’azienda si prefigge l’obiettivo di raggiungere risultati ancor più vantaggiosi e di ridurre al minimo gli scarti all’interno delle frazioni differenziate attraverso una crescita qualitativa. È prossima, a tal riguardo, una nuova campagna di promozione e di sensibilizzazione su tutto il territorio comunale.

Implementazione di alcuni servizi esistenti come la raccolta degli ingombranti a domicilio o la consegna, per chi ne fa richiesta, di compostiere di comunità ad uso domestico. È in atto una fase di monitoraggio del servizio esistente, al fine di verificare quali siano gli interventi necessari al miglioramento delle attività. Tanti, infine, i progetti rivolti al mondo della scuola, compatibilmente con le prescrizioni Covid. Il dott. Turco si è soffermato sulle percentuali importanti ottenute nell’ultimo quadriennio: 73.27% (2017), 79.79% (2018), 75.17% (2019), 73.44% (2020 – dato non definitivo). Da tener conto che nel 2015 a Scala Coeli la percentuale di raccolta differenziata era al 24.60%, tendenza sostanzialmente confermata nel 2016.  La Ecoross s’insedia a Scala Coeli nel 2017, anno della svolta in materia di differenziata per il comune presilano, tanto da conseguire l’attestato di Comune Riciclone. «La leggera flessione del 2019 è da attribuire – ha affermato il dott. Turco – a un calo fisiologico da un lato, ma ha anche risentito dall’altro degli effetti negativi derivanti  dalle problematiche dei conferimenti presso l’impianto di Bucita di Corigliano Rossano della frazione indifferenziata e della frazione organica».

Il Sindaco Matalone ha sottolineato l’obbligo di differenziare e la possibilità di ridurre i tributi a beneficio dei cittadini. Per quanto attiene la gestione dei conferimenti, occorre rivedere i criteri attraverso una diversa politica delle calendarizzazioni che dia priorità ai comuni in linea alle percentuali di differenziata e che siano in regola con i pagamenti. L’Amministratore, con riferimento alle significative percentuali raggiunte a Scala Coeli, riconosce all’azienda Ecoross un ruolo incisivo al raggiungimento dell’obiettivo.


Commenta

commenti