Home / Breaking News / Sapia denuncia il malfunzionamento delle commissioni consiliari

Sapia denuncia il malfunzionamento delle commissioni consiliari

Francesco-Sapia“Le commissioni consiliari regolarmente convocate, non si riuniscono”. Ha far rilevare ciò è il consigliere comunale del Movimento 5 Stelle, Francesco Sapia, che sull’argomento non è la prima volta che interviene. “Infatti – spiega Sapia – lo scorso mese di giugno ho fatto richiesta al fine di convocare la commissione consiliare Urbanistica e lavori pubblici, per discutere del grave inquinamento fognario verificatosi in via San Francesco di Sales allo Scalo.Ricordo che il 17 giugno venne convocata  la commissione ma i lavori non iniziarono perchè mancava il numero legale. Alla luce di tutto ciò – afferma ancora il consigliere penta stellato – abbiamo chiesto una sorta di rimodulazione delle commissioni, ma da parte dei gruppi di maggioranza abbiamo ricevuto, come al solito,   solo silenzi. Ieri, mercoledì 12 ottobre – spiega ancora Sapia – la storia si è ripetuta. Lo scorso 22 settembre scorso avevo richiesto una riunione della commissione, ma i lavori non si sono svolti per mancanza del numero legale, il rinvio venne fatto a ieri, e ieri stesso consueto mortificante copione. Due, secondo me, sono le possibili chiavi di lettura di questo indecente modo di operare: o si ritiene inutile, erroneamente, tale commissione, o c’è un problema politico. Se il problema dovesse essere di natura politica – sottolinea Sapia – io credo che l’attuale maggioranza non abbia nè l’autorevolezza nè la forza per risolverlo, anche perché in entrambi i casi si è capito che evidentemente si pensa ad altro invece che risolvere le problematiche che affliggono la città. La mia è un’amara constatazione, però, francamente questo modus operandi è deleterio per la città. Mi chiedo: ma è possibile non riunire una commissione importante qual è quella urbanistica per oltre quattro mesi ? Eppure i consiglieri di maggioranza vivono in questa città, ma soprattutto conoscono i tanti problemi che affliggono il territorio, ebbene, chiedo a costoro: perché puntualmente disertate i lavori ? La città può fare tranquillamente a meno delle vostre beghe interne”.

Fonte: La Provincia di Cosenza

Commenti