Home / Attualità / Sanità: lo Spoke Rossano-Corigliano non si tocca. Parola di Oliverio.

Sanità: lo Spoke Rossano-Corigliano non si tocca. Parola di Oliverio.

Lo Spoke Rossano-Corigliano non si tocca: parola di Mario Oliverio. Il governatore della Calabria ieri mattina ha ricevuto presso la cittadella regionale il Sindaco della città Stefano Mascaro e l’assessore alle politiche sanitarie Dora Mauro, accompagnati dai promotori dell’incontro (il Segretario Questore del Consiglio regionale Giuseppe Graziano e il presidente del Consiglio comunale Rosellina Madeo) e dai capigruppo consiliari Flavio Stasi, Tonino Caracciolo, Patrizia Curia, Piero Lucisano, Achiropita Scorza. Presente anche il consigliere Teodoro Calabrò. Dall’altra parte, insieme a Oliverio, Franco Pacenza e il direttore generale dell’Asp Cosenza, Raffaele Mauro.

L'incontro di ieri mattina in Regione

L’incontro di ieri mattina in Regione

Sullo Spoke ampie sono state le garanzie date da Oliverio. Il quale ha assicurato che fosse anche l’uunico Spoke della Provincia di Cosenza a rimanere, quello sarà Rossano-Corigliano. Che con un bacino di utenza di 80mila abitanti solo nei due centri non può essere declassato. Oliverio e Mauro hanno preso l’impegno di potenziare il pronto soccorso di Rossano e di incrementare la qualità e l’efficienza delle strutture esistenti nei presidi di Corigliano (come nel caso di psichiatria) e di Rossano (come nel caso di rianimazione). Mauro ha altresì confermato, relativamente alla situazione del presidio di Rossano, l’avvio del concorso per chirurgia e per gli anestesisti, lo stanziamento di un investimento per il pronto soccorso ed il collaudo nel prossimo mese di settembre per la risonanza magnetica. «Così come siamo adesso – ha detto Mascaro – perdiamo non soltanto numeri, ma anche risorse economiche a causa dell’emigrazione sanitaria indotta dall’insufficienza e inadeguatezza delle strutture attuali». Sulla sanità non vi è tempo da perdere. Bene ha fatto Oliverio a rassicurare Mascaro, Graziano e gli altri intervenuti. Entro il mese di settembre si terrà un consiglio comunale monotematico sulla sanità e congiunto tra Rossano e Corigliano. A questa assise parteciperà anche Oliverio. Che si è dimostrato nuovamente molto critico nei confronti del “Piano Scura-Urbani”. Intanto si deve intervenire sugli ospedali esistenti. Sulle criticità dei due pronto soccorso, che soprattutto nei mesi estivi vanno in tilt a causa del triplicarsi dell’utenza. Si deve intervenire sulla qualità dei servizi al cittadino. Sulle prestazioni. Sul numero di infermieri e medici. Sui macchinari. A tal proposito è stato assicurato che entro il mese di settembre si effettuerà il collaudo della nuova risonanza magnetica. Per una sanità migliore occorre soprattutto buon senso.

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*