Home / Attualità / Sanità, Fratelli d’Italia Castrovillari: no a nuovo cemento, ospedali della zona perfettamente funzionanti

Sanità, Fratelli d’Italia Castrovillari: no a nuovo cemento, ospedali della zona perfettamente funzionanti

Le dichiarazioni di Milanese in merito alla nomina del DG ASP Cosenza, dr. Grippa

sanità“Nel Dr. Giampaolo Grippa, subentrato al dimissionario Zuccatelli ai vertici dell’Asp di Cosenza, vediamo una storia lavorativa di tutto rispetto e crediamo che possa essere l’uomo giusto ma, bisogna dare il giusto tempo, che non sono pochi mesi”. A sottolinearlo il Dr. Gianfranco Milanese, responsabile sanità Fratelli d’Italia circolo “V.Gangale” di Castrovillari. “La nuova nomina di DG Asp Cosenza deve dare una svolta alla nostra Sanità, restituirle dignità.  Una svolta che deve partire da un lavoro ben programmato e strutturato ed attualmente questo titolo di FF (Facente Funzione), ci preoccupa. Questa nostra sanità ampiamente martoriata – prosegue Milanese – ha subito un grosso punto d’arresto con il Covid-19 e non solo per le conseguenze dirette ma per quelle indirette di una sanità che ha fermato ambulatori, laboratori e poliambulatori che stanno creando problemi ai cittadini. La mancata prevenzione avrà, purtroppo, grosse ripercussioni sul nostro futuro. Ci auguriamo che la ripresa di tutte le attività sia rapida così come rapida deve essere l’azione sull’ospedale di Castrovillari dove le piante organiche dei vari reparti sono state  sempre sacrificate e con una situazione attuale di mancanza di 70 infermieri e 30 medici.

Se poi li confrontiamo con i numeri del DCA 64 (decreto del commissario ad acta), continua Milanese,  la situazione si dimostra ancor più tragica. Quindi il problema urgente da affrontare è ristabilire i numeri esatti, reparto per reparto, riaprendo quelli che sono stati ingiustamente chiusi e spendere i soldi che sono stati stanziati per la favola dei nuovi ospedali (chissà quando vedranno la luce) con un costo di almeno 128 milioni ciascuno. Ed allora la priorità non è fare altro cemento dato che gli ospedali della zona sono perfettamente funzionanti ma mancano di risorse umane e di macchinari. Si facciano subito i concorsi e si diano appropriate valutazioni sui reparti che funzionano e che riescono a non far fare viaggi della speranza ai pazienti. Per quanto riguarda la sanità privata, questo il parere del  responsabile sanità Fratelli d’Italia, Gianfranco Milanese, “a fianco di una sanità pubblica di eccellenza, si affianchi sempre una sanità privata d’eccellenza altrimenti tutto si impoverisce”. Per quanto riguarda la prevenzione del covid-19, ci si attrezzi seriamente con i DPI e si rendano le analisi dei test rapidi disponibili a tutti i lavoratori in modo da avere un quadro chiaro della situazione. In definitiva, conclude Milanese, parlare di costruire nuovi ospedali e non avere la minima dignità di cura negli altri, è inconcepibile!”


Commenta

commenti