Home / Attualità / Post caustico di Strada: «Non c’è alcun accordo con Governo»

Post caustico di Strada: «Non c’è alcun accordo con Governo»

A poche ore dalla decisione del  Consiglio dei Ministri sul commissariamento in Calabria il fondatore di Emergency rilancia: «Non esiste alcun tandem Gaudio-Strada» 

Inizia con nel segno della polemica l’avventura del nuovo commissariamento della sanità in Calabria. A poche ore dalla decisione del Consiglio dei Ministri di affidare la guida dell’ufficio straordinario a Eugenio Gaudio, ex rettore de La Sapienza “patrocinato” dall’aula PD, e dopo che il Governo aveva fatto intendere che nella nuova avventura sarebbe stato coinvolto anche Gino Strada (figura proposta con le unghie con i denti dal Movimento 5 Stelle), arriva un post caustico, quasi al veleno del fondatore di Emergency.

«Apprendo dai media che ci sarebbe un tandem Gaudio-Strada a guidare la sanità in Calabria.
Questo tandem semplicemente non esiste» scrive Strada sulla sua pagina.

«Ribadisco – aggiunge poi il medico – di aver dato al Presidente del Consiglio la mia disponibilità a dare una mano in Calabria, ma dobbiamo ancora definire per che cosa e in quali termini. Sono abituato a comunicare quando faccio le cose – a volte anche dopo averle fatte – quindi mi trovo a disagio in una situazione in cui si parla di qualcosa ancora da definire» .

«Ringrazio il Governo – conclude – per la fiducia e rinnovo la disponibilità a discutere di un possibile coinvolgimento mio e di EMERGENCY su progetti concreti per l’emergenza sanitaria che siano di aiuto ai cittadini calabresi».

Insomma l’acqua che il Governo aveva tentato di buttare sul fuoco per evitare l’ennesima ondata di protesta (a questo punto più che legittima) da parte dei cittadini, che da più parti avevano invocato l’arrivo in Calabria del celebre medico filantropo, è subito evaporata.

E nelle prossime ore non mancheranno sicuramente le reazioni… Al veleno


Commenta

commenti