Home / Breaking News / Sanità a Cariati: Scura incontra la Sindaca

Sanità a Cariati: Scura incontra la Sindaca

sanitàA pochi giorni dall’invio da parte di Filomena Greco di una lettera al Commissario alla sanità calabrese Massimo Scura, è già giunto un riscontro. Che ha portato ieri a un incontro a Catanzaro fra lo stesso, Filomena Greco, il vicesindaco Sergio Salvati e l’assessore comunale alla Sanità Maria Elena Ciccopiedi. Per discutere della grave carenza di servizi sanitari nel territorio di Cariati e dei paesi viciniori. “Dove la politica non arriva, sopraggiunge la professionalità dei tecnici – si legge in una nota -. Un colloquio che mi fa ben sperare e che mi ha rassicurato. Soprattutto per la celerità di risposta del Commissario”.

Sanità a Cariati, di cosa si è discusso

Tanti i punti che sono stati affrontati. Primo fra tutti la necessità di rafforzare e migliorare i servizi e le strutture che già esistono. Greco, già nella lettera, anticipava che avrebbe voluto discutere del PPI, il Punto di Primo Intervento di Cariati. Una richiesta che ha meravigliato positivamente il Commissario. Perché nessuno finora avrebbe reclamato un potenziamento di questo servizio. Scura ha promesso che avvierà tutte le procedure necessarie a verificare le attrezzature esistenti. E a rafforzare l’organico medico e paramedico del PPI. Lo scopo è quello di garantire una maggiore stabilizzazione dei pazienti a rischio. E sempre a tal fine, si è discusso dell’opportunità di introdurre la figura del medico anestesista. Un’idea che ha convinto tutti.

Casa della salute

Un’altra battaglia che l’amministrazione Greco sta portando avanti sul fronte della sanità. La cui realizzazione è stata prevista, finanziata e mai avviata. Greco, Salvati e Ciccopiedi hanno premuto perché si attivino al più presto il carotaggio e la messa in opera del progetto. Sulla questione il Commissario ha manifestato la propria intenzione di fare tutto quanto necessario per l’avvio immediato dei lavori.

Ex ospedale e consultorio

La condizione di straordinaria inefficienza e mancanza di servizi non si limita però a una mancanza di risorse e di personale. O al rischio di perdere un finanziamento. C’è di più. C’è l’immobile dell’ex ospedale. In quei locali ancora si erogano servizi. Ma le condizioni igienico-sanitarie sono a dir poco carenti. E l’edificio presenta importanti problemi strutturali. Nell’incontro se ne è discusso ampiamente. La sindaca Greco e l’assessore alla Sanità Ciccopiedi hanno riferito di aver chiesto ben due sopralluoghi congiunti all’ASP di Cosenza. Ma di non aver avuto ancora la possibilità di verificare di persona lo stato della struttura. Perché ci si renda davvero conto, è necessario vedere. Per questo, i tre hanno invitato Scura – che ha subito accettato – a visitare l’edificio.

“Torno a Cariati più serena – ha detto Greco – . La celerità con cui Scura ha risposto mi fa sperare per il meglio. Resteremo vigili e garantiremo il massimo della collaborazione perché i problemi vengano risolti. Ai cittadini è dovuto il nostro impegno: hanno tollerato fin troppo, oltre quello che è ragionevole chiedere a qualsiasi persona in un paese che si dice emancipato, civile e democratico. La salute – ha concluso – è un diritto e come tale va tutelato e garantito”.

Commenta

commenti