Home / Attualità / Noi Con Salvini Rossano: Presente alla manifestazione con Matteo Salvini a Napoli.

Noi Con Salvini Rossano: Presente alla manifestazione con Matteo Salvini a Napoli.

Noi con salvini rossano“ Noi Con Salvini Rossano ”, con una corposa delegazione, dopo Bologna, Roma, Pontida, Firenze. Ad accogliere il suo leader l’11 marzo a Napoli, Rossano ci sarà. Oltre che per gridare tutto il dissenso, la rabbia e l’amarezza nei confronti di un governo centrale ormai in agonia da anni e in “fase terminale”.

Per una serie di considerazioni insieme alle delegazioni di tutta la provincia di Cosenza e quelle di Tutta la Regione Calabria. Con il segretario Provinciale, Bernardo Spadafora e quello Regionale, Domenico Furgiuele. La scelta di Napoli non è un caso, né una simpatia rispetto alle altre Regioni d’Italia.

Una scelta che rispecchia a pieno la realtà di gestione negativa della politica per tutto il Sud. Va ricordato inoltre e ribadito, che i mali del Sud, così come quelli della nostra Calabria, non sono di certo da imputare a questo soggetto politico.

A Napoli per affermare un programma semplice, sull’immigrazione, sulla difesa del made in Italy. Sulla Legge Fornero, sugli studi di settore, sulla famiglia, e chi ci sta ci segua. Segnale forte, inequivocabile.

L’Italia deve ripartire tutta, da Nord a Sud, oppure rimarremo impantanati in questo grande mare di fango. In cui anni e anni di malapolitica e cattiva gestione della cosa pubblica hanno formato. Si è scelto Napoli per dare un chiaro messaggio della politica che si vuole e si sta portando avanti.

NOI CON SALVINI ROSSANO

A Napoli come in tutto il Sud. Non ci sono solo medici ed infermieri assenteisti e negligenti che rubano gli stipendi agli italiani ed il posto di lavoro a chi vuole lavorare davvero. A Napoli come in tutto il meridione, esiste anche gente seria che ha voglia di lavorare e dedicarsi ai problemi della gente.

Purtroppo è dovuta scappare dall’Italia per cercare di fare fortuna altrove, o ancora di scienziati e ricercatori, come il Prof. Giordano, che pur mettendo a disposizione la loro indiscussa esperienza, non riescono a fare ricerca sul cancro in Italia.

A Napoli si vuole gridare a tutto il meridione che non è più possibile che noi stessi ed i nostri figli si debba scappare altrove. L’unica cosa che riesce ad offrire il governo Italiano , sono promesse, chiacchiere ed elemosine che oggi chiamano “reddito di inclusione”.

Bisogna avere la capacità di alzare la voce con forza e determinazione con chi, in questo particolare momento. Ci sta letteralmente massacrando e che, non ha puntato la fiducia sugli Italiani, ma sulle Banche Italiane. Pertanto, bisogna reagire e tornare a controllare la nostra moneta e i nostri confini!

Saremo a Napoli per gridare che i dati di disoccupazione in Campania sono devastanti come in Calabria, in Sicilia, ed in tutto il meridione. Oltre il 52% di gente che non ha lavoro e, solo una donna su 4 ha un reddito.

PRESENTE ALLA MANIFESTAZIONE A NAPOLI

Saremo a Napoli per gridare che non solo in Campania, ma anche in Basilicata. Calabria per farsi curare bisogna raccomandare l’anima a Dio, o, se si ha la possibilità di accedere ad un finanziamento, spostarsi altrove, al nord o all’estero.

Saremo a Napoli per gridare che cittadini devono poter liberamente scegliere chi li guida. Che i leader vanno scelti nelle piazze, nei Comuni, nei paesi e nelle vie città per città. Non è possibile che le Regioni possano permettersi il lusso di rimandare al mittente.

(Solo in Campania 2 miliardi) milioni di euro di finanziamenti solo per la incapacità di rispondere a bandi o di organizzare. Tramite una forza di gestione che sappia programmare; tutto questo noi andremo a gridare ed esporre a Napoli.

Un governo serio non deve “commissariare” solo Comuni per infiltrazioni mafiose. Anche e soprattutto Regioni incapaci di governare per il bene del paese.

Commenta

commenti