Home / Attualità / RSA di Caloveto, l’ASP annulla la gara in autotutela

RSA di Caloveto, l’ASP annulla la gara in autotutela

Arriva la soddisfazione del Sindaco Umberto Mazza che ringrazia il Commissario. Oltre ai 40, previsti anche 20 posti medicalizzati

Residenza Sanitaria Assistenziale di Caloveto, con l’annullamento in autotutela dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Cosenza della gara a procedura aperta per l’affidamento in concessione, possiamo tutti sperare in un iter più veloce e che dopo tutti questi anni si concluda finalmente con la riapertura di una struttura che rappresentava e rappresenta un’opportunità per l’intero territorio.

È quanto dichiara il Sindaco Umberto Mazza esprimendo soddisfazione per il provvedimento adottato dal Commissario Straordinario Cinzia Bettelini che, tenendo conto della modifiche di destinazione sopraggiunte con il nuovo Piano Territoriale (non più 60 posti RSA, ma 40 posti RSA e 20 posti letto medicalizzati) evita le ulteriori lungaggini che sarebbero derivate da ricorsi e opposizioni.

Il Primo Cittadino coglie l’occasione per ringraziare anche il consigliere regionale Carlo Guccione per la sensibilità e l’impegno dimostrata e profuso sulla questione più volte sollevata.

In base alle modifiche apportate dal nuovo Piano Territoriale – spiega il Sindaco – le offerte predisposte dalle ditte partecipanti non possono essere considerate più valide perché i costi relativi ai numeri 20 posti letto di medicalizzati sono maggiori di quelli corrispondenti per una RSA per anziani. Il Commissario Straordinario Bettelini, con il quale si è intrattenuto un dialogo costante – prosegue – ha pertanto ritenuto opportuno procedere in autotutela ad annullare la gara indetta e predisporre un nuovo capitolato tecnico che preveda la concessione di 40 posti letto di RSA per anziani e 20 posti di medicalizzati. È stato dato mandato agli uffici competenti di predisporre un nuovo capitolato di gara.


Commenta

commenti