Home / Attualità / Rotary club Rossano: passaggio di consegne. DeLuca è il nuovo presidente

Rotary club Rossano: passaggio di consegne. DeLuca è il nuovo presidente

Rotary Club “Rossano Bisantium”. Passaggio di consegne per la presidenza del Rotary club “Rossano Bisantium” che ha provveduto al passaggio del collare. Il presidente uscente Isidoro Corallino ha cinto al collo del nuovo presidente Vittorio DeLuca. Alla presenza dei numerosi soci, i lavori sono stati aperti al suono della campanella dall’uscente Corallino. Il quale ha ripercorso brevemente   l’attività   che   il   Rotary   ha   svolto   nell’anno   della   sua   presidenza.  Alla   fine dell’esposizione, ha “passato il collare” al neo presidente Vittorio DeLuca, il quale ha salutato i soci, l’assistente del governatore Raffaele Greco ed i presidenti degli altri Club ospiti della serata; ha concluso i saluti ringraziato il collega uscente per il lavoro svolto, soffermandosi a ricordare brevemente i principi ed il ruolo del Rotary nella società.

ROTARY CLUB: PRESIDENTE VITTORIO DELUCA

Il presidente  incoming DeLuca ha sottolineato che il Rotary è una organizzazione che accoglie gli esponenti di varie professioni. E settori di attività, impegnati a sostenere standard professionali di altissimo livello. Ed ha concluso che l’amicizia e la pace del mondo sono obiettivi imprescindibili. E raggiungibili a condizione che ciascuno faccia la sua parte di cittadino. Ed i rotariani devono dare l’esempio perchè accomunati da un ideale di servizio al prossimo. Il presidente DeLuca ha altresì ricordato ai presenti che il  Rotary, -non è una organizzazione politica, ma tutti i Rotariani si interessano in prima persona a tutto ciò che riguarda i doveri di buon cittadino e alla elezione di cariche pubbliche di uomini  e donne di valore; -non è una organizzazione caritativa, sebbene le sue attività siano l’esempio della carità e del sacrificio di coloro che ritengono avere la precisa responsabilità di aiutare chi ha bisogno;

-non è una organizzazione religiosa, ma si fonda su quei principi eterni che hanno fatto da punto di riferimento morale attraverso i secoli.

ROTARY CLUB, DE LUCA. LAVORARE PER PERVENIRE ALLA FUSIONE 

Tra i punti rilevanti del suo programma, lavorare per pervenire alla fusione in un unico comune tra i contermini Corigliano e Rossano, affinchè una città dalle rilevanti dimensioni democrafiche (circa 80 mila abitanti) ed economiche possa essere da punto di riferimento all’area vasta della sibaritide che necessariamente deve avere un punto di riferimento (il nuovo comune) con il quale collaborare e programmare le potenzialità che il territorio offre, oltre a fermare la perdita degli uffici e servizi che necessariamente devono ritornare in loco per completare il progetto di crescita di cui si avrà bisogno. In coerenza con tale obiettivo, diventa importante lavorare per ripristinare livelli sufficienti della qualità della sanità e dei trasporti.

Le cui negatività sono in continuazione denunciate dalle associazioni ma soprattutto dai cittadini di questa area della sibaritide; per questo obiettivo DeLuca chiederà la collaborazione dei presidenti degli altri club rotariani e la collaborazione dei presidenti delle altre associazioni presenti sul territorio.

ROTAY CLUB: IL DIRETTIVO

Nel corso della serata è stato presentato un nuovo socio nel Club, l’imprenditore Giuseppe Naccarato, al quale il Presidente ha dato il suo cordiale e affettuoso saluto di benvenuto invitandolo a tenere presente e ad applicare i principi che ha scelto di condividere nel momento in cui ha fatto la scelta di vivere da rotariano. A conclusione, il presidente De Luca ha presentato la squadra di lavoro (direttivo) che è composta  da: – Eugenio Ugo Farina, Vicepresidente; – Giuseppe Franco, Presidente Incoming; – Isidoro Corallino, Past President; – Enrico Iemboli, Prefetto; – Pasquale DiVico, Segretario; e dai soci  Francesco Bevilacqua, Francesca Cherubini, Nicola  Le Voci e Giovanni Stamati nella qualità di componenti delle commissioni.

 

Commenta

commenti