Home / Breaking News / Rossano, Udc Giovani: “Se c’è uno che deve dimettersi dal partito è solo il presidente dell’assise civica Scarcello”

Rossano, Udc Giovani: “Se c’è uno che deve dimettersi dal partito è solo il presidente dell’assise civica Scarcello”

COMUNICATO STAMPA

Il presidente del Consiglio comunale di Rossano, Vincenzo Scarcello

Il presidente del Consiglio comunale di Rossano, Vincenzo Scarcello

L’articolo apparso sulla stampa del Presidente dell’assise civica V.Scarcello (oggi dell’UDC?) è esecrabile da ogni punto di vista a cominciare dal linguaggio degno di un romanzo rosa di bassa categoria che mal si coniuga con vicende politiche; io ho espresso semplicemente attestati di stima nei confronti di un sindaco che ha operato bene in questi cinque anni di amministrazione. Il mio appoggio alla candidatura di Antoniotti alle prossime amministrative non è una voce fuori dal coro, bensì ha l’avallo ed il sostegno di una parte essenziale del partito, tra cui, si badi bene, del leader Mario Smurra, oltre che degli assessori e dei consiglieri, tutti parti indispensabili e di peso all’interno dell’UDC.
D’altronde , il presidente dell’assise civica non ha ancora esternato i motivi per cui il Sindaco uscente, non dovrebbe ricandidarsi, come, invece, da un punto di vista politico è naturale che sia, dunque, fino a quando le motivazioni di Scarcello non saranno palesi, si potrebbe pensare ad un livore nato da ambizioni personali, fino ad ora soffocate, ma che non si riescono più a celare, perchè escono fuori in modo tutt’altro che velate.
Ad ogni buon conto, ribadisco che le guerre intestine non giovano al partito, per cui sono sempre aperto e propenso ad un confronto ma fatto di persona e nel partito, infatti, fino ad ora, il Presidente Scarcello è stato assente alle più importanti riunioni del partito, rifiutando così ogni tipo di dialogo,la sua presenza, invece, si registra in altre riunioni quindi forse è Scarcello che sta sostenendo altri partiti a discapito di quello di appartenenza.
Si fa promotore di iniziative che riguardano la mia persona, ma che non sono sostenute dagli assessori , dai consiglieri,e dai dirigenti, che invece, fino ad ora hanno apprezzato il mio operato.§
Chiudo dicendo che in democrazia è la maggioranza che detta le regole e la linea politica, non un singolo soggetto circondato da chi ha frustrazioni e motivi personali per seminare il malcontento.
L’UDC è sempre aperto e disponibile ad ogni trattativa con altre forze e schieramenti politici, pur restando ancora convinto che ad oggi il candidato a sindaco è G.Antoniotti.

Il Segretario dell’UDC Giovanni Caruso

Commenta

commenti

2 commenti

  1. Enzo Bello

    Ma perché udc è un partito ?????

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*