Home / Breaking News / Rossano, Tonino Caracciolo: “Chiedo incontro con il Commissario”

Rossano, Tonino Caracciolo: “Chiedo incontro con il Commissario”

COMUNICATO STAMPA

via-minnicelli-2In data 24 novembre, ho chiesto, per il tramite del Segretario Generale del Comune, un incontro al Commissario Lombardo al quale auguro un proficuo lavoro per la comunità rossanese.
Ho sentito l’esigenza di un incontro per segnalargli l’urgenza di alcuni problemi che, in assenza di Amministrazione, vanno comunque affrontati.
Al Commissario intendo segnalare e chiedere un impegno per talune emergenze quali quelle  del lavoro e della questione Enel, del Tribunale stante la necessità di seguire il lavoro della  Commissione di verifica insediata dal Ministro di Grazia e Giustizia , del diritto alla salute e dello stato pietoso della sanità e dell’Ospedale di Rossano ove non si fanno più nemmeno i pap-test, della mobilità visto che ormai la linea ferroviaria è in smobilitazione e della SS106 non si parla più.
Al Commissario intendo segnalare anche le questioni del dopo alluvione.
Proprio stamani alle 7,00 ho evitato un incidente alla curva del campo sportivo grazie alla prudenza dell’ottimo Antonio De Benedetto (che segnala il problema da un mese) alla guida di un autobus. Si tratta di un tratto di proprietà del comune il quale, dopo aver speso 2 milioni e mezzo di euro, lo sta ancora transennato in prossimità di una curva. Un pericolo permanente che va immediatamente eliminato specie ora, dopo la chiusura del tratto di accesso dal Traforo lungo il quale, è inutile nasconderlo è pericolante anche la galleria successiva di proprietà del Comune che però non ha ancora adottato alcun provvedimento per la salvaguardia della pubblica incolumità.

Intendo infine segnalare lo scandalo delle cartelle da 8,37 euro per la quota fissa dei consumi idrici 2015. Desidero sapere due cose: quanto costa formare i ruoli, stampare, spedire e riscuotere le cartelle. Forse più di 8,37 euro che possono essere pagati a rate di 2,10 euro, il che comporta per ogni cittadino, 2 euro di spese postali. Un regalo alla Soget che, a detta degli ex consiglieri di maggioranza dimissionari, ha assunto parenti ed amici degli amministratori. Uno scandalo nello scandalo al quale si unisce quello del codice a barre della bolletta della Tari che essendo sbagliato va riscritto a mano per ogni pagamento!
Come si comprende siamo in piena emergenza, sociale ed economica, idrogeologica ed istituzionale ed è per questo che vi chiedo di far sentire anche la vostra voce: quella dei cittadini rossanesi. Fatelo anche sul web e sul sito del Comune!

TONINO CARACCIOLO
Geologo ed ex sindaco di Rossano

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*